Hillary Clinton dice basta alle corse elettorali: "Ho chiuso come candidata"

L’ex segretario di Stato americano ha rilasciato un’intervista a Cbs in cui ha ribadito di non voler dire addio alla politica

Hillary Clinton dice basta alle corse elettorali ma non abbandona la politica. "Ho chiuso la mia esperienza da candidato", ha dichiarato l’ex segretario di Stato al programma Sunday Morning condotto dalla giornalista Jane Pauley su Cbs.

L’ex candidata democratica ha però specificato che non chiuderà con la politica perché crede "che il futuro del nostro paese sia ancora in gioco". Alle soglie del suo 70esimo compleanno, Hillary Clinton si è lasciata andare ai microfoni di Jane Pauley rivelando particolari intimi della sua sconfitta e ammettendo di essere così sicura della vittoria che non aveva nemmeno preparato un discorso per l’eventuale (poi diventata reale) sconfitta.

Ma non solo. L’ex first lady ha infatti ammesso che assieme al marito avevano acquistato la casa affianco alla loro proprietà di Chappaqua, quartiere generale per tutta la campagna, con l’idea di metterla a disposizione dello staff della Casa Bianca una volta divenuta presidente.

Tornando indietro alla sera dell’8 novembre e all’inaspettato risultato che ha sancito la sua sconfitta in favore di Donald Trump, Hillary Clinton ha dichiarato che appena si è resa conto che non sarebbe stata lei a succedere a Obama ha sentito "un'enorme senso di tristezza, una sorta di perdita di sensibilità e un profondo dispiacere".

La Clinton ha ribadito come sia stata "una transizione molto difficile" sentendosi "abbattuta" e non riuscendo nemmeno a pensare. "Mi sono sentita interdetta e sfinita", ha dichiarato senza giri di parole l’ex candidata democratica che ha anche parlato dei rimedi usati per riprendersi dalla cocente sconfitta. "Ho fatto un pò di yoga e ho provato la respirazione alternata, che consiglio a tutti", ha proseguito ammettendo poi aver "bevuto un bel pò di Chardonnay".

La Clinton ha ribadito ancora una volta che il suo più grande errore è stato l’utilizzo di un server privato per le email durante il suo mandato da segretario di Stato, sottolineando che a mettere un freno al suo “momentum” sia stato l’intervento di James Comey, direttore dell’Fbi, che il 28 ottobre ha affermato nell’audizione al Congresso americano che il bureau stava rivedendo nuove email che avrebbero potuto essere rilevanti nelle indagini sulla gestione di email classificate da parte di Clinton.

A parte questo, l'ex first lady ha difeso strenuamente la sua strategia usata nella campagna elettorale specificando che ulteriori considerazioni in merito le ha scritte nel suo nuovo libro intitolato "What happened" (Cosa è successo), in uscita a metà settembre nel quale ripercorre i momenti salienti della sua corsa alla Casa Bianca.

Altri Servizi

Trump: Putin è sincero, nessuna interferenza nelle elezioni americane

Sull'Air Force One, il presidente Usa ha parlato con i reporter in viaggio con lui in Asia. La Cia non cambia posizione: Putin è colpevole. E poi tra i due spunta un accordo per la pace in Siria.
AP

Le Ivy League e il denaro nei paradisi fiscali

I Paradise Papers hanno rivelato un giro di miliardi off-shore per non pagare le tasse. E adesso il Congresso vuole iniziare a tassare anche le donazioni, dopo anni di opposizione da parte dei repubblicani
iStock

Una seconda ginnasta olimpionica denuncia gli abusi sessuali subiti

Aly Raisman, dopo McKayla Maroney, accusa l'ex medico della nazionale statunitense, Larry Nassar

Pirelli riparte da Alice nel Paese delle Meraviglie per tornare a farci sognare

Ventotto immagini di Tim Walker per raccontare la storia di Lewis Carroll solo con modelli, attori e artisti neri. Tronchetti Provera: “Vogliamo parlare di libertà di espressione e di libertà in ogni senso, portare questo messaggi"

Russiagate, spunta un presunto piano per consegnare Gulen a Erdogan

Il procuratore speciale Mueller indaga sull'eventuale ruolo di Flynn, ex consigliere di Trump

Russiagate, Papadopoulos avrebbe mentito per proteggere Trump

Lo rivela una fonte di Abc News. Intanto, ha un nome la "nipote di Putin" (che non lo è) citata dall'ex consigliere in alcune e-email

News Corp torna all'utile, al lavoro con Google e Facebook per attirare abbonati

Nel suo primo trimestre fiscale, profitti superiori alle stime. Bene anche i ricavi. Il Wall Street Journal contava 1,318 milioni di utenti digitali attivi quotidianamente nei tre mesi al 30 settembre
iStock

Walt Disney: i conti deludono, annuncia nuova trilogia di Guerre Stellari

Ricavi sotto le stime. Pesa un forte calo della divisione cinematografica; si salva quella dei parchi e dei resort nonostante l'effetto negativo sulle attività in Florida dato dall'uragano Irma. No comment su trattative con 21st Century Fox
AP

Ceo di AT&T: regolatori Usa non hanno mai chiesto vendita Cnn

Fonte del governo conferma: mai forzata una tale cessione. Washington preferirebbe che il deal saltasse
iStock

Riforma fiscale: Gop al Senato non taglia aliquota aziendale fino al 2019

Si tratta di un anno dopo il piano della Camera. L'approvazione della legislazione diventa complicata
Shutterstock