Hyperloop, il sogno di Elon Musk può diventare realtà

Potrebbe collegare New York e Washington in mezz’ora

La prima volta che Elon Musk ha descritto la sua idea di trasporto pubblico del futuro è stato nel 2013. Il visionario ceo di Tesla ha introdotto all’epoca l’idea di Hyperloop, ovvero un sistema di trasporto ad alta velocità di merci e passeggeri che viaggiano su delle cosiddette "capsule" o "navette" all'interno di tubi a bassa pressione ad una velocità di migliaia di chilometri all’ora. Un’idea che all’epoca sembrava assolutamente irrealizzabile e che oggi non appare più così folle.

A distanza di cinque anni però il suo non è solo il sogno di un visionario. Come riporta Nbc News questo sogno rivoluzionario sta infatti prendendo piede tra diverse aziende che si trovano ora in competizione per sviluppare la tecnologia necessaria. Alcune di queste società oltre a progettare le capsule stanno anche portando avanti le operazioni preliminari per creare rotte di Hyperloop negli Stati Uniti e all’estero.

"Sta accadendo molto più velocemente di quanto mi sarei mai aspettato, e sta accadendo in tutto il mondo", ha detto a Nbc il dottor David Goldsmith, un ricercatore che si occupa di trasporti al Virginia Tech, uno dei più prestigiosi college americani in ambito scientifico.

Tra le aziende più importanti che operano in questo - per ora - ristretto mercato c’è ovviamente anche lo stesso Musk con la sua The Boring Company, la compagnia che si è posta l’obiettivo di rivoluzionare il settore dei trasporti. Tra i primi progetti che l’azienda sta mettendo in piedi c’è quello che riguarda il collegamento tra Washington e New York attraverso un tunnel che consentirà di viaggiare tra le due città in mezz’ora. Una rivoluzione assoluta se si considera che ad oggi il collegamento via terra più veloce tra la Capitale e la Grande mela è il treno Amtrak che di ore ne impiega poco meno di tre.

C’è poi anche una coppia di startup californiane, Virgin Hyperloop One e Hyperloop Transportation Technologies, che sta lavorando allo sviluppo di nuovi collegamenti in Nord America, Europa e Asia. A differenza loro però, la compagnia di Musk sta parallelamente lavorando anche alla rielaborazione del sistema di trasporti urbani e non solo interurbani, come lo stesso imprenditore ha avuto modo di specificare in un recente tweet.

Secondo il suo progetto, "il sistema urbano di Boring Company sarà composto da migliaia di piccole stazione, non più grandi di un singolo spazio di un parcheggio, che si fonderanno perfettamente con il tessuto cittadino, molto meglio delle grandi stazioni di una metropolitana".

 

Altri Servizi

Trump: "Credo nella Nato, gli alleati pagheranno di più". Ma Macron e Conte lo smentiscono

Il presidente Usa: "La Nato è molto più forte ora. Gli alleati aumenteranno la spesa per la difesa, e anche velocemente". Il presidente francese: "Il comunicato è chiaro: riafferma l'impegno del 2% entro il 2024"
AP

"Io credo nella Nato. La Nato è molto più forte ora di due giorni fa". Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, durante la conferenza stampa alla Nato, a Bruxelles, piena di contenuti, in parte già smentiti dagli altri leader. "Alla fine, abbiamo avuto un fantastico meeting. Gli Stati Uniti non erano trattati in modo giusto, ora sì" ha detto Trump, affermando che gli alleati hanno accettato di aumentare le spese per la difesa, come da lui chiesto, "e anche velocemente".

Trump: "Andare d'accordo con la Russia è una buona cosa, non cattiva"

Al via il vertice con Putin a Helsinki. Il presidente russo: "È ora di affrontare i punti dolenti"
Ap

"Andare d'accordo con la Russia è una buona cosa, non una cosa cattiva". Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, durante il saluto ufficiale con l'omologo russo, Vladimir Putin, all'interno del palazzo presidenziale di Helsinki, in Finlandia. Il presidente statunitense, che so è congratulato con Putin "per il Mondiale davvero grandioso", ha detto che con il leader russo affronterà la questione nucleare. "Siamo le due più grandi potenze nucleari. Abbiamo il 90% del nucleare e questa è una cosa negativa, non positiva. Spero che potremo fare qualcosa al riguardo" ha aggiunto Trump.

Wall Street, attenzione al Beige Book

La Federal Reserve lo pubblicherà alle 14 (le 20 in Italia)
iStock

Wall Street, attenzione a trimestrali e a testimonianza Powell

Il numero uno della Fed atteso in Congresso, trimestrali di Goldman Sachs e Johnson & Johnson
iStock

Trump: vertice con Putin "anche meglio" di quello con la Nato

Il presidente Usa non cede di fronte alle critiche e rilancia, come sempre su Twitter
AP

Il vertice con Vladimir Putin è andato "anche meglio" di quello con gli alleati della Nato. Lo ha scritto su Twitter il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, rispondendo così alle critiche per il suo bilaterale con il collega russo. "Anche se ho avuto un grande incontro con la Nato, ottenendo una grande quantità di denaro, ho avuto un incontro persino migliore con Vladimir Putin. Purtroppo, non è stato riportato in questa maniera. Le Fake News stanno impazzendo!".

Donald Trump contro l'Europa: è un nemico

In una intervista a Cbs il presidente americano contro l'Unione europea a pochi giorni dalla sua visita ufficiale
©AP

Il presidente americano, Donald Trump, ha definito l'Unione europea un "nemico" degli Stati Uniti in un'intervista a seguito di un incontro controverso la scorsa settimana con gli alleati della NATO.

Trump: incontro con Putin un successo, anche secondo l'intelligence

Ieri, la marcia indietro: "Non ho motivi per non credere all'intelligence" sulla colpevolezza della Russia per le ingerenze nelle elezioni

"Così tante persone ai più alti livelli dell'intelligence hanno amato la mia performance alla conferenza stampa di Helsinki. Putin e io abbiamo discusso di molti argomenti importanti durante il nostro incontro. Siamo andati molto d'accordo e questo ha veramente dato fastidio a molti 'haters' che volevano vedere un incontro di pugilato. Grandi risultati arriveranno!". Questo il primo tweet di giornata del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, tornato a commentare il bilaterale con il presidente russo, Vladimir Putin, e la controversa conferenza stampa.

Wall Street, attenzione alle trimestrali e al vertice Trump-Putin

Attesi i dati di Bank of America e BlackRock prima dell'apertura dei mercati. Trimestrale di Netflix dopo la chiusura
iStock

Migranti, l'amministrazione Trump accelera per riunire 2.551 bambini ai genitori

Separati come conseguenza della 'tolleranza zero' al confine nei confronti degli irregolari
Immigration and Customs Enforcement

L'amministrazione Trump ha annunciato che riunirà ai genitori i 2.551 bambini migranti separati nelle passate settimane - dopo aver oltrepassato irregolarmente il confine tra Messico e Stati Uniti -in ottemperanza dell'ordine di un tribunale federale di farlo entro il 26 luglio. Lo riporta Politico.

La settimana americana (ovvero, Trump incontra Putin)

Lunedì sarà il giorno dei giorni. Il presidente americano incontra quello russo. Poi è tutto in discesa, con tantissime trimestrali a Wall Street, la Fed e Facebook al Congresso
AP

Lunedì sarà il giorno più atteso degli ultimi mesi per la politica internazionale. Donald Trump incontra Vladimir Putin a Helsinki, in Finlandia. La Casa Bianca ha detto che i due presidenti discuteranno di Medio Oriente, Ucraina e di interferenze russe nelle elezioni americane del 2016. Uno dei punti fondamentali è l'annessione russa della Crimea, che gli Stati Uniti non hanno riconosciuto e su cui Trump ha lasciato una apertura: "Vedremo". Tra l'arto, il presidente Usa insiste nel voler affrontare parte del colloquio da solo con Putin, cosa che sta preoccupando molto l'amministrazione Usa, visto che Putin è un ex agende del Kgb, con decenni di formazione alle spalle.