I taxi aumentano le tariffe: è il prezzo da pagare per usare la carta di credito

Dopo anni di richieste, sembra si sia raggiunto un accordo tra consumatori e tassisti

Il business dei taxi gialli, gli iconici simboli di New York, non è mai stato sfiorato dalla crisi economica ed è anzi cresciuto esponenzialmente negli ultimi anni. Tra i fattori che ne hanno favorito il rigoglioso sviluppo c'è senz'altro l'obbligo, dallo scorso anno, di dotare ogni macchina di un sistema di pagamento elettronico per carte di credito.

Ma questa misura, che ha sicuramente reso ancora più comodo l'uso dei taxi nella Grande Mela, ha le sue conseguenze economiche: da quando è possibile pagare con la carta di credito, rivendica la Tlc, la Taxi and Limousine Commission di New York, il 5% dei guadagni degli autisti si perde in tasse e commissioni bancarie, ed è diventato impensabile non aumentare le tariffe.

Secondo Michael Woloz, portavoce del Metropolitan Taxicab Board of Trade, che rappresenta il 35% dei taxi di New York - 14.000 autisti - un aumento è necessario ormai da tempo e dev’essere effettuato al più presto: “Abbiamo richiesto un aumento delle tariffe due anni fa e nessuno ci ha dato mai ascolto” ha scritto Woloz in un comunicato ufficiale. “Ora è un’emergenza che va risolta subito per venire incontro alla realtà economica di oggi; bisogna anche valutare l’aumento dei costi della benzina e delle tariffe sempre più salate per i parcheggi.”

Muhammad Khan, 36 anni, tassista da due anni, ha dichiarato al 'New York Times' di essere contento perché finalmente un aumento delle tariffe viene preso in considerazione: “Se il tuo salario aumentasse del 20%, non vedo come potresti non essere contento. Non penso che tariffe più alte spaventeranno i passeggeri o porteranno a un crollo dei guadagni nel nostro business: le persone che abitualmente usano il taxi continueranno a farlo”.

Per Brian Byun invece, studente di ingegneria alla Columbia University, la proposta di aumentare le tariffe è semplicemente ridicola: “Il taxi diventerà fuori budget per molti studenti. Per attraversare New York spendo abitualmente 15-16 dollari, se alzeranno i prezzi dovrò decidere se muovermi in taxi o mangiare”. “Non rinuncerò all’uso del taxi per evitare di pagare di più” ha dichiarato invece Sarah Hogarth, 45 anni, residente a Brooklyn. “Non voglio che qualche autista non riesca più ad arrivare a fine mese perché io possa pagare meno per avere un comodo servizio taxi".