Il Dow conquista i 22mila punti, grazie ad Apple

Nuovo record in borsa per il produttore dell'iPhone dopo i conti. E' tuttavia Boeing ad avere alimentato più di tutti la corsa dell'indice delle 30 blue chip

Effetto Apple sul Dow Jones Industrial Average. Grazie al rally del titolo del produttore dell'iPhone, alimentato da una trimestrale migliore del previsto, l'indice delle 30 blue chip ha conquistato per la prima volta quota 22.000 sin dall'avvio degli scambi. Il colosso tecnologico ha raggiunto un nuovo massimo intraday contribuendo alla corsa del listino con circa 60 punti e rendendo possibile il superamento di quella soglia, che era stata sfiorata il giorno precedente (mancavano circa 38 punti per raggiungerla). E' tuttavia Boeing ad avere contribuito più di tutti all'avanzata del Dow. Ci sono voluti 154 giorni per il passaggio da quota 21.000, toccata lo scorso marzo, a 22.000 contro i 35 che sono stati necessari per passare da quota 20.000 punti (superata a gennaio) a 21.000.

Boeing, Apple e McDonald's i 'motori' del DJIA
Sugli ultimi mille punti conquistati, circa 400 vanno attribuiti al colosso dell'aerospazio il cui rally c'è stato soprattutto nell'ultima settimana grazie alla trimestrale. E considerando che da inizio anno il Dow è salito di oltre due mila punti, circa 582 vanno attribuiti proprio a Boeing; segue Apple con quasi 300 punti di contributo nel 2017 e McDonald's con quasi 230 punti. Il comune denominatore di queste tre blue chip? La loro ampia fetta di vendite generate all'estero: nel caso di Boeing e Apple sono intorno al 60% del totale; il colosso dell'hamburger genera due terzi del fatturato al di fuori degli Usa. Il fatto è che, in generale, maggiore è la porzione di ricavi provenienti dall'estero, migliore è la performance dell'azienda americana in borsa. Questo, grazie anche al miglioramento dell'outlook all'estero e al recente indebolimento del dollaro.

Settore tech: il migliore da inizio anno
Va aggiunto che a livello settoriale, è quello tecnologico ad avere corso più di tutti da inizio anno dando sostegno all'azionario in generale. Per questo ogni volta che titoli come Facebook, Amazon, Alphabet e Microsoft soffrono, ritorna il timore di un ritracciamento. Da inizio anno lo S&P 500 Information Technology Sector è salito di oltre il 22% e negli ultimi 12 mesi del 29%. Per un confronto, l'indice S&P 500 ha guadagnato il 10,3% da gennaio e il 14,5% in un anno. Il bilancio 2017 del DJIA è pari fino ad ora a un +11,3%; la performance arriva a un +20% negli ultimi 12 mesi. Il Nasdaq Composite ha aggiunto il 18% da gennaio e il 23,5% nell'ultimo anno.

E se il Dow Transports indicasse ribassi in arrivo?
Tra gli operatori di borsa c'è chi resta cauto di fronte alla conquista di una soglia simbolicamente importante come quella raggiunta oggi dal DJIA. Basta osservare l'andamento contrarian del Dow Jones Transportation Average, visto dagli esperti di analisi tecnica come una sorta di precursore dell'andamento dell'azionario: mentre il DJIA ieri ha conquistato il suo 31esimo record del 2019, il DJT da luglio punta al ribasso; non a caso da inizio anno è salito solo dello 0,9%. Non sono solo le trimestrali a potere sostenere il mercato azionario: servono buone notizie sull'economia, a cominciare dai salari. Per questo il rapporto sull'occupazione americana a luglio, in arrivo venerd", sarà particolarmente importante.


Altri Servizi

Trump irritato dai ritardi sull'abrogazione dell'Obamcare, si rivolge direttamente ai democratici

Il presidente ha teso la mano ai democratici, sentendo direttamente il leader di minoranza al Senato, Charles Schumer, per capire se e che tipo di disponibilità ci sia a trattare e collaborare.
White House

Google al lavoro per riportare servizi internet e cellulari a Porto Rico

La Federal Communication Commission, l'autorità americana delle telecomunicazioni, ha approvato la richiesta di Alphabet per fornire servizi di telefonia cellulare di emergenza nelle zone colpite da Maria.
AP

Hollywood sceglie l'Italia per ambientare i set dei film. Occasione per il turismo

L'Italia, grazie a un patrimonio artistico e culturale enorme, è da sempre una delle location più gettonate dai registi: nel Paese esistono oltre 1.700 siti utilizzati dal cinema nazionale e internazionale.

General Electric punta al rilancio, il nuovo Ceo cambia la squadra manageriale

Via il direttore finanziario Jeff Bornstein, che lascerà a fine anno, il capo del martketing Beth Comstock e John Rice, che si occupa delle attività internazionali.
General Electric

Nate diventa uragano e spaventa Mississippi, Alabama e Louisiana

Si trova circa 150 chilometri a ovest-nordovest dell'estremità occidentale di Cuba e circa a 800 chilometri dalla foce del fiume Mississippi.

Trump celebra Cristoforo Colombo. Ma senza gli accorgimenti di Obama

Lunedì 9 ottobre gli Usa ricordano l'esploratore genovese che nel 1492 arrivò nelle Americhe. Il presidente brinda alla sua "impresa coraggiosa"; il predecessore ne ricordò anche le conseguenze per i nativi. A NY la 72esima parata (con polemiche)
Columbus Citizens Foundation

Italia: Moody's lascia invariato il rating, il settore bancario si stabilizza

E' pari a Baa2. Mantenuto l'outlook negativo. Incertezza dalle prossime elezioni. Rischi al ribasso dell'economia restano "elevati"

Autogrill festeggia in Usa il suo 40esimo anniversario, premiato Gilberto Benetton

Il Ceo Tondato ha partecipato a TechFest del New Yorker
Da sinista, Armando Varrichio (ambasciatore), Gilberto Benetton (presidente di Autogrill) e Lucio Caputo (Gei) Gei

A New York si celebra l'eredità italiana ma Cristoforo Colombo divide

Alcune associazioni italoamericane hanno boicottato l'evento del sindaco Bill de Blasio: non ha difeso le statue dell'esploratore dal destino incerto. Il suo ufficio: la statua non si tocca. L'ambasciatore Varricchio difende il personaggio storico

Media Usa: Ivanka e Donald Trump Jr. furono vicini a essere incriminati per frode

Lo riporta un'indagine di Pro Publica, New Yorker e Wnyc. Decisivo l'intervento dell'avvocato personale del 45esimo presidente
AP