'Levitated Mass', il macigno che è diventato una star

Roccia verrà esposta al Los Angeles County Museum of Art

Impacchettato in plastica, il macigno diventato capolavoro dell’arte “Levitated Mass” è arrivato al Los Angeles County Museum of Art. Erano le 4.35 del mattino quando la roccia da 340 tonnellate e alta sette metri è giunta a destinazione concludendo il viaggio di oltre 160 chilometri che l’ha portata dalla contea di Riverside al centro di Los Angeles.

Oltre 1.000 erano presenti e hanno accolto l’enorme pietra come fosse una star, tempestandola di flash e riservandole un lungo applauso. Quando il convoglio speciale da 196 ruote si è fermato, la folla si è avvicinata per ammirare e toccare quella che sarà l’ultima aggiunta alla collezione d’arte del museo della città californiana.

“Per quanto mi riguarda è come le piramidi d’Egitto”, ha detto al New York Times Sandy Martin un produttore televisivo in pensione che ha aspettato tre ore per l’arrivo del macigno, “non vedrò mai nulla di simile. Ho pianto non appena l’ho visto”.

La roccia ci ha messo sette mesi più del previsto ad arrivare a Los Angeles. Il viaggio, durato 11 giorni – il masso veniva spostato solo fra le 22 e le 6 del mattino per non intralciare la circolazione - l’ha portata ad attraversare quattro contee e 22 città. Ogni sera, centinaia di persone si sono riversate in strada per osservare il lento tragitto di questo colosso.

Nel corso del prossimo mese, l’opera dello scultore californiano Michael Heizer verrà sollevata, piazzata su un piedistallo ed esposta al pubblico. Tom LaBonge, membro del consiglio cittadino di Los Angeles crede che l’istallazione che ha sollevato non pochi dubbi in un periodo di austerità ne sia valsa la pena: “sarà una grande attrazione per il museo”.