Il Piemonte si promuove a New York

Dalle Alpi alle colline delle Langhe, dal vino all'eleganza di Torino, passando per lo Juventus Stadium: questo e altro in una regione da 'vendere' ai turisti americani

Il Piemonte è tante cose, ma per molto tempo è stato soprattutto un segreto ben custodito. Solo negli ultimi anni ha iniziato ad accogliere turisti, che ora camminano per le vie di Torino, vanno in cerca di tartufi nelle Langhe e sciano sulle montagne piemontesi scoprendo una regione ricca di bellezze. Proprio per far conoscere meglio il Piemonte si è tenuta al Consolato generale d'Italia a New York una colazione speciale organizzata dal console in collaborazione con l'Italian National Tourist Board.

In tavola cioccolato torinese e a parlare al pubblico sei ambasciatori della regione, non tutti piemontesi. I sei erano Maria Elena Rossi, a capo del Piemonte Tourist Board, Stefano Mosca del Biella Tourist Board, Marco Albano, responsabile dello Juventus Museum and Stadium Tour, Mauro Carbone del National Centre for the Study of Truffles, Gianni Miradoli del tour operator Central Holidays che da anni porta gli americani in Italia, e Marco Leona, piemontese che da tredici anni lavora al Metropolitan Museum.

I primi quattro sono venuti a New York a presentare una serie di tour ideati dal Piemonte Tourist Board, pensati per gli americani che desiderano fare un'esperienza speciale in una regione finora rimasta fuori dai circuiti canonici del turismo in Italia, ma tutta da scoprire. Grazie al Ptb sarà infatti possibile andare in cerca dei "real experience providers", come li ha definiti Maria Elena Rossi: quelle cose che possono regalare al turista un viaggio non solo fisico, nel senso di spostamento verso un luogo, ma anche "sensoriale, visivo, emotivo" nelle esperienze che quel luogo può generare; che siano di gusto, paesaggistiche, o sportive: "Il vino, il cibo, i paesaggi, il tessile, il design automobilistico, il calcio: sono tutte esperienze che in Piemonte si possono fare". Cercare tartufi nelle Langhe, visitare il museo della Juventus e il nuovo stadio della squadra torinese, recarsi nelle fabbriche del tessile di Biella (Ermenegildo Zegna, Loro Piana) per vedere i luoghi dove viene prodotto quello stesso cachemire venduto nelle boutique della Quinta Avenue.

"Vogliamo far crescere il mercato turistico piemontese", ha detto Rossi. "Per fortuna, per innovare bisogna avere radici profonde, tradizioni profonde. E le tradizioni sono una cosa che in Piemonte non manca".

"Si paragonano spesso Piemonte e Toscana, per i vini, per certi paesaggi", ha aggiunto Miradoli. "Da non piemontese, vi posso dire con cognizione di causa che il Piemonte non è secondo a nessuno".

Altri Servizi

La settimana negli Stati Uniti: shutdown, Davos e gli Oscar

Lo shutdown continua, sempre che lunedì il Senato non trovi un accordo. Trump dovrebbe andare a Davos, in Svizzera, dove parlerà venerdì. Martedì invece ci sono le nomination degli Oscar
AP

Amazon apre il negozio senza casse

Da domani a Seattle apre Amazon Go, permette di entrare nel negozio, prendere ciò che vogliamo e uscire senza pagare. Lo fanno in automatico una app del colosso e centinaia di telecamere

La marcia delle donne: da protesta a movimento globale

Sabato milioni di persone hanno manifestato per i diritti delle donne e contro la presidenza di Donald Trump. Domenica ci sono stati altri cortei da Miami a Washington e in Australia. Gli organizzatori pensano alle elezioni di Midterm del 2018

La politica estera di Trump nel primo anno di presidenza

I pochi cambiamenti che il presidente ha fatto in politica estera sono fortemente improntati sulla sua agenda di America First. Ma ci sono anche tante promesse non rispettate e minacce via Twitter con non porteranno mai a nulla di concreto
AP

Pence in Medio Oriente, focus su sicurezza e terrorismo

Le tensioni su Gerusalemme capitale peseranno sul viaggio del vicepresidente Usa tra Egitto, Giordania e Israele. Parlerà alla Knesset, il parlamento israeliano: primo leader statunitense a farlo dal 2008

Rinnovo della 702, c'è la firma di Trump: difesa la sorveglianza di massa, sconfitta la privacy

Rinnovata per sei anni la sezione 702 del Foreign Intelligence Surveillance Act (Fisa), che permette di spiare le conversazioni di cittadini statunitensi con stranieri di 'interesse' senza mandato

Per gli Usa, il primo pericolo sono Russia e Cina. Terrorismo in secondo piano

Presentata la nuova strategia di difesa nazionale dal capo del Pentagono, James Mattis. Dal documento è stato cancellato il pericolo portato dal cambiamento climatico
U.S. Department of Defense

Non c'è accordo sui fondi, Stati Uniti in shutdown: bloccate le attività federali

Il Senato non ha approvato la legge di finanziamento provvisorio per 4 settimane. Possibile riduzione del Pil di 6,5 miliardi a settimana. Trump: "I democratici vogliono svilire il grande successo dei tagli alle tasse". E chiede di usare la nuclear option

S&P promuove la Grecia, prima volta in due anni

Il rating passa a B da B-, comunque cinque gradini sotto l'investment grade. L'outlook resta positivo
iStock