Il professore "veggente" che aveva previsto la vittoria di Trump ora ne anticipa l'impeachment

In un libro in uscita nei prossimi giorni, Allan Lichtman, studioso dell'American University, pronostica l'impeachment del magnate repubblicano e il passaggio di consegne al vicepresidente Mike Pence
AP

Allan Lichtman, professore dell'American University, durante la campagna elettorale per la Casa Bianca era improvvisamente salito agli onori delle cronache per avere previsto, quando nessuno riteneva la cosa possibile, che Donald Trump avrebbe vinto le elezioni, sbaragliando la concorrenza dei candidati democratici e dell'ex first lady Hillary Clinton.

Le sue previsioni, basate su un complicato algoritmo che valuta la popolarità del partito che controlla la Casa Bianca, sembrano infallibili, visto che aveva correttamente pronosticato il vincitore delle precedenti otto elezioni presidenziali, compreso il trionfo di Barack Obama nel 2008 e nel 2012.

La "preveggenza" di Lichtman è piaciuta molto a Trump, che si era personalmente congratulato con il professore dopo avere effettivamente vinto, a sorpresa. Ma la nuova "profezia" non piacerà altrettanto al magnate repubblicano, visto che, in un libro in uscita nei prossimi giorni, "The Case for Impeachment", il professore anticipa l'impeachment di Trump e il conseguente passaggio di Mike Pence, attuale vicepresidente, alla poltrona più importante del mondo.

"Ritagliando del tempo nella preparazione a diventare l'uomo più potente del mondo, mi ha scritto una nota personale che recitava 'Congratulazioni professore, buona previsione'", si legge nel libro, ottenuto in anteprima dal quotidiano di Washington Politico. "Trump ha però ignorato la mia seconda grande prevsione, ovvero che dopo aver vinto la corsa alla presidenza, sarebbe andato incontro all'impeachment", si legge.

Lichtman non è un sostenitore di Trump e ha più volte dato voce alle perplessità sulla politica del presidente, già da quando il neoeletto inquilino della Casa Bianca si era scagliato contro gli accordi di Parigi sul clima. Successivamente ha definito i divieti sull'immigrazione come "un modo per oscurare la torcia della libera". Nel libro va ancora oltre, sottolineando che "le politiche e le nomine di Trump rappresentano una minaccia esistenziale per l'umanità".

Cosa dovrebbe portare all'impeachment di Trump? Innanzi tutto il fatto che "Trump minaccia le istituzioni e le tradizioni che hanno reso l'America sicura e libera per 230 anni", motivo per cui il presidente potrebbe essere sottoposto a impeachment anche se il Congresso è completamente a maggioranza repubblicana, ovvero controllato dal partito del presidente. Secondo Lichtman peseranno inoltre i legami con la russia, possibili abusi di potere e altri conflitti di interesse legati alle attività della Trump Fundation, anche se il presidente ha lasciato ai figli le redini della società.