Il record resta a un passo: Serena Williams perde la finale a Wimbledon

La tennista statunitense insegue il 24esimo titolo singolare del Grande Slam, con cui eguaglierebbe Margaret Court. Sull'erba inglese, vince la romena Simona Halep (6-2 6-2)
Ap

Una finale senza storia, a Wimbledon. Ma a sorpresa, a vincere è stata la romena Simona Halep, che ha battuto con il punteggio di 6-2 6-2 la statunitense Serena Williams.

Per la terza volta dal suo ritorno sui campi da gioco, Williams è rimasta a un passo dalla conquista del 24esimo titolo del Grande Slam, il record in mano a Margaret Court che sta cercando di raggiungere. "Ha giocato benissimo, quindi congratulazioni, Simona" ha commentato durante l'intervista in campo, subito dopo la fine della partita. Alla domanda se avesse mai giocato cos" bene, Halep ha risposto: "Mai".

È stata l'undicesima finale a Wimbledon per Williams, la prima per Halep, che è diventata la prima romena a vincere un titolo singolare all'All England Club, battendo solo per la seconda volta in undici incontri la tennista più forte degli ultimi 30 anni.

Dopo la nascita di sua figlia Olympia nel 2017, Williams è tornata a giocare nel febbraio 2018: da allora, ha disputato e perso tre finali di un Grande Slam e non ha mai vinto un torneo. A 37 anni, è diventata la più anziana finalista di un torneo singolare del Grande Slam dell'era Open. "Non so cosa sia più duro, se giocare dopo aver avuto un bambino o giocare a 30 anni inoltrati" ha commentato Martina Navratilova, che ha vinto nove titoli singolari a Wimbledon.

Williams ha spesso fatto sembrare facili i suoi successi, grazie a un servizio senza rivali, a risposte molto aggressive, un solido gioco da fondo campo e alla sua capacità di coprire il rettangolo di gioco. La caccia al titolo numero 24 è però ardua; il suo entourage si continua a domandare se sia stata la scelta giusta, quella di tornare a giocare dopo la gravidanza, dato che Williams ha già superato il record di 22 titoli del Grande Slam dell'era Open, detenuto da Steffi Graf, e che ha vinto ciascuno dei quattro maggiori tornei al mondo almeno tre volte. "Sarebbe stato il momento perfetto per smettere, ma volevo di più" ha commentato in un'intervista dello scorso anno, scrive il New York Times.

Nella sua prima stagione da mamma, ha perso la finale di Wimbledon contro Angelique Kerber e quella dello U.S. Open contro Naomi Osaka. Dopo il Grande Slam statunitense, non ha più giocato fino a gennaio, quando ha dilapidato quattro match point e un 5-1 di vantaggio nel terzo set dei quarti di finale contro Karolina Pliskova, dopo essersi procurata una distorsione alla caviglia sinistra. Da allora, ha giocato poco, a causa di una tendinite al ginocchio. A Wimbledon, è arrivata dopo aver completato solo sei incontri dall'inizio dell'anno: in Inghilterra, ha alternato vittorie incerte ad altre convincenti, come quella in semifinale contro Barbora Strycova per 6-1 6-2. Poi, una finale senza storia. Per raggiungere la Storia, il prossimo tentativo sarà agli U.S. Open, che inizieranno il 26 agosto.

Altri Servizi

Usa: -701.000 posti di lavoro a marzo, la disoccupazione sale al 4,4%

Primi effetti del coronavirus, ma i dati si riferiscono solo fino al 12 marzo, all'inizio dell'applicazione delle misure restrittive per contenere la diffusione della pandemia

Wall Street, attesa per il rapporto sull'occupazione

Petrolio in rialzo dopo il diffuso ottimismo sul taglio della produzione
AP

Usa, effetto coronavirus: 10 milioni di disoccupati in due settimane

La scorsa settimana, 6,6 milioni di nuove richieste di sussidi di disoccupazione, il doppio della settimana precedente
Ap

Wall Street, attenzione alle richieste di disoccupazione

In programma anche il deficit della bilancia commerciale
AP

Coronavirus, Pence: "Situazione Usa comparabile a quella dell'Italia"

Il vicepresidente Usa: "Il futuro è nelle nostre mani". I casi negli Stati Uniti sono 189.633, i morti 4.081

Wall Street riparte dopo il primo trimestre peggiore della sua storia

Oggi atteso il dato sull'occupazione nel settore privato
AP

Trump allenta gli standard ambientali per le auto

Le nuove norme, che cancellano le misure volute da Obama, saranno subito portate in tribunale da Stati e gruppi ambientalisti

Cuomo: "Coronavirus sottovalutato". Nello Stato di New York, 75.795 casi e 1.550 morti

I positivi aumentati del 14% in un giorno, i morti del 27,2%
iStock

Wall Street, resta l'agitazione per coronavirus e petrolio

Dati in programma: indice dei prezzi e fiducia dei consumatori
AP

Coronavirus, Trump: picco a Pasqua, il numero di morti calerà molto entro giugno

Il presidente Usa intervistato da Fox News: "Se non avessi fatto nulla, avremmo rischiato 2,2 milioni di morti; avremo fatto un buon lavoro se saranno al massimo 200.000"
Ap