Il satellite è caduto nel Pacifico (e ha schivato l'Italia)

All'inizio non si sapeva bene dove fosse caduto. Nessun danno o feriti, dice la Nasa

Cinque righe, che potete leggere qui dal sito della Nasa alimentavano il mistero del satellite scomparso. Sembrava il titolo di un film. Il satellite meteorologico di cui si parla da due settimane (noi ne avevamo scritto già il 17 settembre), - quello che doveva cadere sulla Terra, forse addirittura sull'Italia, quello che avrebbe potuto colpire anche delle persone (c'era una possibilità su 3.200), - è rientrato nell'atmosfera terrestre. Il che significa che è anche arrivato al suolo, per via della forza di gravità.

Dove fosse caduto inizialmente sembrava un mistero ("l'esatto punto di rientro non è ancora noto con certezza", diceva la nota), poi la Nasa ha fatto sapere che è finito nell'oceano Pacifico, nella parte settentrionale e a ovest della costa continentale, tra Canada e Stati Uniti.

Nel bollettino del Joint Space Operation Center della base militare di Vandenberg in California, si legge che ha toccato la Terra tra le 23.23 e l'1.09 (le 5.23 e le 7.09 di sabato in Italia), che ha attraversato la nostra atmosfera in un punto sopra l'Oceano Pacifico (ricordiamo per la cronaca che ha una superficie di 179 milioni di metri quadrati) e prima di farlo è passato sopra l'Africa, l'oceano Atlantico e quello Indiano.

Il satellite, un rottame spaziale da quasi sei tonnellate, in orbita dal 1991 ma fuori uso dal 2005, ha dunque schivato l'Italia e non ha provocato danni né feriti (era comunque improbabile che colpisse qualucuno, anche se la possibilità era più alta di quella di essere essere divorati da uno squalo, uno su 11 milioni, o di quella di indovinare i sei numeri della combinazione vincente della lotteria, uno su quasi 14 milioni).

E intanto su Internet compaiono i primi video di detriti che piovono dal cielo. O almeno così dice chi li ha girati.

Altri Servizi

L'ex consigliere Flynn ha mentito all'Fbi

Secondo il Washington Post, avrebbe negato di avere discusso di sanzioni con l'ambasciatore russo in Usa prima dell'arrivo di Trump alla Casa Bianca

Michael Flynn, l'ex consigliere per la Sicurezza nazionale dell'amministrazione Trump, avrebbe mentito durante un interrogatorio con gli agenti dell'Fbi.

Tarullo lascia la Fed mentre Trump smantella la riforma finanziaria

E' l'uomo che ha creato un nuovo framework volto a garantire la sicurezza e la tenuta del sistema finanziario Usa. La sua uscita spiana la strada alla nomina di un amico delle banche

Mentre il governo repubblicano di Donald Trump si prepara ad allentare la riforma finanziaria adottata negli Stati Uniti dopo la crisi del 2008, uno dei suoi creatori ha deciso di lasciare il Board della Federal Reserve guidata da Janet Yellen. Si tratta di Daniel K. Tarullo. Dal 5 aprile prossimo non farà più parte dell'organo che governa la banca centrale americana e in cui era entrato nel 28 gennaio 2009, quando fu nominato dal 44esimo presidente americano Barack Obama (un democratico). Il suo incarico doveva terminare il 31 gennaio 2022.

Gli Usa fissano le condizioni per una relazione con la Russia

Nel suo primo viaggio all'estero da segretario di Stato, Tillerson chiede il rispetto degli accordi in Ucraina. Il capo del Pentagono Mattis: ancora non pronti per una collaborazione militare. Trump incolpa i media anche su Mosca
Rex Tillerson, segretario di Stato AP

Nuovo attacco di Trump alla stampa: "Sulla Russia sono solo notizie false"

Il presidente americano in una conferenza stampa di un'ora e venti minuti si scaglia contro i giornali. E poi promette un nuovo ordine sull'immigrazione per settimana prossima. Mosca? "Non ho nessun rapporto"

Trump vuole un suo alleato per riformare l'intelligence Usa

Feinberg ha un forte legame con Bannon e Kushner. Le agenzie temono che il presidente voglia ridurre la loro autonomia

A Wall Street torna la cautela

Solo il Dj è riuscito a mettere a segno il sesto record di fila
AP

Cisco: conti del II trimestre sopra le stime grazie alle soluzioni di sicurezza

Vendite in calo nei servizi di switching e routing.

Trump incontra Netanyahu. "Per la pace in Medio Oriente non serve la soluzione dei due stati"

Il presidente Usa riceve il primo ministro israeliano alla Casa Bianca e per la prima volta dopo anni mette in dubbio la soluzione sostenuta dagli Stati Uniti. Poi assicura: "Faremo un grande accordo di pace"

Trump alla Casa Bianca, primo mese tra caos e immobilismo

Polemiche e scandali, ordini esecutivi ma, in realtà, pochi fatti. Il senatore McCain: "Nessuno sa chi fa cosa"

Prosegue l'ottimismo a Wall Street

Ieri, nuova tripletta record
AP