Il Texas sospende la condanna a morte di Rodney Reed

L’uomo, da 21 anni nel braccio della morte, è al centro di un controverso caso di omicidio: nel 1998 fu condannato per aver violentato e soffocato la 19enne Stacey Stites
Ap

La Corte d’Appello del Texas, corte suprema dello Stato chiamata a giudicare i reati penali, ha momentaneamente sospeso l’esecuzione della condanna a morte a Rodney Reed, uomo al centro di un controverso caso di omicidio rinchiuso da 21 anni nel braccio della morte. L’esecuzione era prevista per mercoledì tramite iniezione letale.

La suprema corte ha poi ordinato al tribunale che aveva condannato Reed di esaminare tutta una serie di prove emerse solo dopo la condanna e di valutare la riapertura del processo. La decisione arriva proprio nel giorno in cui il Board of Pardons and Paroles del Texas ha suggerito, all’unanimità, al Governatore Greg Abbott (R) di concedere una sospensione di 120 giorni. Il consiglio composto da sette membri ha però rifiutato di raccomandare il passaggio più consequenziale e cioè quello di commutare la condanna a morte di Reed in una pena minore.

Reed, oggi 51enne, è stato condannato nel 1998 per l’omicidio della 19enne Stacey Stites violentata e strangolata il 23 aprile del 1996 a Bastrop, in Texas. Elemento chiave della tesi dell’accusa era la presenza sul corpo della ragazza del Dna dell’uomo che si è sempre detto innocente, dichiarando di avere con la giovane una relazione clandestina. Dopo la condanna sono emerse diverse testimonianze che hanno confermato la relazione e altre che hanno invece gettato più di un dubbio sull’allora fidanzato della Stites, Jimmy Fennell: un ex poliziotto condannato nel 2007 per aver aggredito sessualmente una donna mentre era in servizio.

La tesi della difesa è che Fennell abbia ucciso la ex fidanzata, e promessa sposa, dopo aver scoperto la sua relazione con Reed. A sostegno di tale tesi, come ricostruisce il New York Times, c’è la dichiarazione giurata di Arthur Snow, un ex compagno di cella a cui Fennell avrebbe confessato di aver "dovuto uccidere" la sua "amorevole fidanzata" perché lo tradiva con un afroamericano (Reed è nero).

Si tratta di uno dei casi più celebri fra le persone condannate a morte negli Stati Uniti e su cui si sono interessati vari politici, sopratutto texani tanto Democratici quanto Repubblicani, che hanno chiesto, senza successo, al governatore dello Stato di graziare Reed. Numerose sono state negli anni anche le celebrità che si sono spese in favore della sua libertà, tra queste Rihanna, Dr.Phil e Kim Kardashian che si trovava con lui quando è arrivata la notizia della sospensione. "Oggi ho avuto l'onore di incontrare #RodneyReed di persona e il privilegio di stare con lui quando ha ricevuto la notizia che il tribunale supremo del Texas aveva emesso una sospensione dell'esecuzione rinviando il caso al tribunale per ulteriori considerazioni", ha scritto la moglie di Kanye West su Twitter.

L'avvocato di Reed, Bryce Benjet dell'Innocence Project (principale organizzazione legale statunitense che si occupa di condanne controverse) ha elogiato la decisione della corte d’appello: "Siamo estremamente sollevati e grati", ha detto Benjet in una nota. "Questa opportunità consentirà la corretta considerazione delle potenti e numerosi nuove prove dell'innocenza del signor Reed".

Altri Servizi

Usa: -701.000 posti di lavoro a marzo, la disoccupazione sale al 4,4%

Primi effetti del coronavirus, ma i dati si riferiscono solo fino al 12 marzo, all'inizio dell'applicazione delle misure restrittive per contenere la diffusione della pandemia

Wall Street, attesa per il rapporto sull'occupazione

Petrolio in rialzo dopo il diffuso ottimismo sul taglio della produzione
AP

Usa, effetto coronavirus: 10 milioni di disoccupati in due settimane

La scorsa settimana, 6,6 milioni di nuove richieste di sussidi di disoccupazione, il doppio della settimana precedente
Ap

Wall Street, attenzione alle richieste di disoccupazione

In programma anche il deficit della bilancia commerciale
AP

Coronavirus, Pence: "Situazione Usa comparabile a quella dell'Italia"

Il vicepresidente Usa: "Il futuro è nelle nostre mani". I casi negli Stati Uniti sono 189.633, i morti 4.081

Wall Street riparte dopo il primo trimestre peggiore della sua storia

Oggi atteso il dato sull'occupazione nel settore privato
AP

Trump allenta gli standard ambientali per le auto

Le nuove norme, che cancellano le misure volute da Obama, saranno subito portate in tribunale da Stati e gruppi ambientalisti

Cuomo: "Coronavirus sottovalutato". Nello Stato di New York, 75.795 casi e 1.550 morti

I positivi aumentati del 14% in un giorno, i morti del 27,2%
iStock

Wall Street, resta l'agitazione per coronavirus e petrolio

Dati in programma: indice dei prezzi e fiducia dei consumatori
AP

Coronavirus, Trump: picco a Pasqua, il numero di morti calerà molto entro giugno

Il presidente Usa intervistato da Fox News: "Se non avessi fatto nulla, avremmo rischiato 2,2 milioni di morti; avremo fatto un buon lavoro se saranno al massimo 200.000"
Ap