"Il tradimento. Globalizzazione e immigrazione, le menzogne delle élite”. Intervista con Federico Rampini

Il corrispondente de La Repubblica approfondisce ai microfoni di America24 le tesi di fondo del suo ultimo libro, edito Mondadori. Trump rivendica la sua linea dura contro l'immigrazione e commenta Berlino: "Un attacco contro l’umanità"

“Si tratta di un attacco contro l’umanità. E’ questo che rappresenta: un’attacco all’umanità. E deve essere fermato”. Queste le parole del presidente eletto Donald Trump sull’attentato di lunedì 19 dicembre ai mercatini natalizi di Berlino. Rispondendo brevemente ad alcune domande della stampa sull’ingresso della sua residenza in Florida di Mar-a-Lago, dove trascorrerà il periodo natalizio, il 45esimo presidente Usa ha rivendicato con fierezza la linea dura sull’immigrazione che ha sostenuto nel corso della sua campagna elettorale: “Conoscete i miei piani da tempo” - ha detto ai giornalisti - “Ed è stato dimostrato che avevo ragione, avevo ragione al 100%”. Sul fronte delle nomine il presidente eletto ha invece deciso di assegnare la poltrona di consigliere speciale della Casa Bianca per la ‘deregulation’, una delle promesse più rilevanti di Trump, al finanziere d'assalto Carl Icahn.

ASCOLTA IL PODCAST DELLA PUNTATA

Terrorismo ed immigrazione sono tra i problemi principali che il 21esimo secolo si trova a dover affrontare, ed è proprio sulla mancanza di risposte concrete a questi temi che il populismo sta costruendo gran parte del proprio consenso; un consenso che trova terreno fertile in una classe media in declino, che vede diminuire il proprio benessere e le proprie prospettive per il futuro. Da questo punto di vista la globalizzazione ha in parte tradito le proprie promesse: ha prodotto sempre più ricchezza, ma non è riuscita a distribuirla in modo equilibrato. “Credo che le élite ci abbiano mentito”, spiega Federico Rampini, corrispondente de La Repubblica, ai microfoni di America24. Rampini ha approfondito questa tesi nel suo ultimo libro, "Il tradimento. Globalizzazione e immigrazione, le menzogne delle élite", edito Mondadori. Secondo Rampini il tradimento della classe dirigente si consuma sopratutto su due promesse mancate: una società multietnica integrata e armoniosa e una globalizzazione in grado di arricchire tutti.

Globalizzazione: si o no dunque? Nonostante le promesse tradite il sistema del multilateralismo e dell’internazionalizzazione ha prodotto anche diversi benefici, non da ultimi un clima di pace tra le grandi potenze e la diminuzione del divario in termini di sviluppo tra il Nord e il Sud del mondo. “Una globalizzazione diversa è quella che ci serve”, spiega Rampini, citando tra i vari esempi la necessità di politiche che siano in grado di contrastare l’elusione fiscale delle multinazionali, che costringe gli stati a spremere il ceto medio. “La globalizzazione” - conclude Rampini - “Va ricostruita su una base più equa”.


Canzone del giorno: Bing Crosby - White Christmas

Altri Servizi

Wall Street attende le decisioni della Fed

La Federal Reserve annuncia alle 14 (le 20 in Italia) le sue decisioni di politica monetaria e diffonde le nuove stime economiche e sui tassi
iStock

Usa, Canada e Messico ospiteranno i Mondiali di calcio 2026

Prima volta di una Coppa del mondo in tre Paesi, prima edizione a 48 squadre. Sessanta partite su ottanta si giocheranno negli Stati Uniti
Ap

Gli Stati Uniti, il Canada e il Messico ospiteranno i mondiali di calcio maschile del 2026, i primi a 48 squadre. La candidatura nordamericana ha battuto il Marocco, unico rivale, ottenendo 134 voti contro 65; a votare sono stati, durante il 68esimo Congresso a Mosca, i membri della Fifa, l'organo di governo del calcio mondiale. I mondiali tornano in Nordamerica dopo i campionati organizzati dagli Stati Uniti nel 1994 e dal Messico nel 1970 e nel 1986. Sarà il primo mondiale disputato in tre Paesi.

General Motors si colora di rosa: una 39enne diventa direttore finanziario

Risponderà al Ceo Mary Barra, la prima donna al volante di un gruppo automobilistico

Il via libera di un giudice federale americano al merger verticale da 85 miliardi di dollari tra AT&T e Time Warner spiana la strada a una serie di mega merger potenziali. Gli investitori non hanno perso tempo a scommettere su quello che potrebbe succedere, come osservato già ieri dalla performance di certi titoli nell'after-hours a Wall Street successivamente alla decisione del giudice Richard Leon. Ecco cosa sta per succedere.

Summit Trump-Kim: il vincitore è la Cina

Per gli esperti, troppe concessioni degli Usa alla Corea del Nord. Giappone e Corea del Sud gli sconfitti. La Russia osserva: "il diavolo sta nei dettagli" (che mancano)
AP

Quello tra Donald Trump e Kim Jong Un è stato certamente un incontro "storico", un buon inizio di un lungo iter diplomatico volto a portare alla denuclearizzazione della penisola coreana e magari alla fine ufficiale della Guerra di Corea (iniziata nel 1950 e finita nel 1953 ma solo con un armistizio). Tuttavia, tra il leader americano e quello nordcoreano, è il secondo che sembra avere avuto la meglio. E la Cina di Xi Jinping ha vinto indirettamente su tutti mentre il Giappone di Shinzo Abe e la Corea del Sud di Moon Jae-in emergono come gli sconfitti. E' questa l'impressione generale tra gli esperti americani di politica estera.

Usa 2018: si voterà anche per dividere la California in tre Stati

Gli elettori dello Stato, al momento, bocciano la proposta, secondo l'ultimo sondaggio

Alle elezioni statunitensi di metà mandato a novembre, i californiani dovranno anche decidere se dividere la California in tre Stati. La campagna referendaria 'Cal-3' ha infatti consegnato alle autorità quasi 420.000 firme valide, più di quelle necessarie per sottoporre il quesito alle elezioni.

Citi: 10mila posti di lavoro potrebbero essere sostituiti da robot

FT: a livello di settore, possibile un taglio di posti di lavoro maggiore di quello registrato tra il 2007 e il 2017, quando quasi 60mila posizioni furono eliminate in otto delle 10 principali banche d'investimento al mondo
iStock

L'automazione potrebbe portare alla perdita di 10mila posti di lavoro in Citi nei prossimi cinque anni. L'avvertimento è giunto da Jamie Forese, presidente della banca americana e responsabile del gruppo di clienti istituzionali.

Argentina: accordo con Fmi per aiuti da 50 miliardi di dollari

Piano in tre anni. Buenos Aires vuole accere alla prima tranche e trattare il resto del prestito come precauzione. In cambio, riduzione più rapida del deficit, autonomia banca centrale e target "realistici" inflazione

Il Fondo monetario internazionale è pronto a concedere all'Argentina fino a 50 miliardi di dollari di aiuti in tre anni. Un accordo tra l'istituzione di Washington e la nazione sudamericana è stato annunciato nella notte. Esso è giunto più rapidamente delle attese, che erano per un'intesa in arrivo entro sei settimane dall'8 maggio scorso, la data in cui il presidente argentino Mauricio Macri comunicò di avere chiesto sostegno al Fondo.

Trump e Kim a Singapore per il summit, cautela dagli Usa

Il presidente americano cerca di contenere le aspettative dell'incontro che potrebbe essere più simbolico che altro

Prima Kim Jong Un. Poi Donald Trump. Nel giro di qualche ora, il presidente nordcoreano e quello americano sono arrivati a Singapore per un summit potenzialmente storico. Sarà il primo incontro tra un leader nordcoreano e un presidente americano in carica, il primo tra  due leader di due nazioni che sono nemiche da quasi settanta anni.

Trump, linea dura sulla denuclearizzazione con Kim? I dubbi degli esperti

Il presidente Usa sembra aver abbandonato l'aggressività delle settimane scorse e l'idea di un risultato immediato con la Corea del Nord: "Il 12 giugno daremo inizio a un processo"

L'immediata denuclearizzazione della Corea del Nord è stata a lungo l'obiettivo dichiarato di Washington con Pyongyang. Ora, però, il presidente statunitense, Donald Trump, ha pubblicamente abbassato le sue pretese e ora molti esperti si chiedono quali saranno le richieste che presenterà al leader Kim Jong Un, nel tanto atteso incontro del 12 giugno a Singapore.