Impeachment, Nyt: Ucraina stava per cedere a Trump, pronto l'annuncio di un'indagine su Biden

 Lo sblocco degli aiuti militari consentì a Zelensky di non farlo
Ap

L'Ucraina era pronta a cedere alle richieste del presidente statunitense Donald Trump e ad annunciare pubblicamente un'inchiesta sull'ex vicepresidente Joe Biden e un'altra sulle origini dell'inchiesta sul cosiddetto Russiagate, ma lo sblocco degli aiuti militari statunitensi consent" a Kiev di cancellare l'annuncio. Lo sostiene il New York Times.

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, aveva deciso di annunciare l'apertura delle indagini in un'intervista alla Cnn lo scorso 13 settembre; due senatori statunitensi gli avevano detto che solo Trump avrebbe potuto sbloccare i 400 milioni di dollari in aiuti militari e il tempo stava per scadere: finito l'anno fiscale, il 30 settembre, quei 400 milioni fondamentali per il governo ucraino per combattere i separatisti russi nell'Est del Paese sarebbero probabilmente stati persi completamente. Sembrava che Zelensky non avesse nessuna possibilità, se non quella di assecondare la volontà di Trump. 

La notizia del congelamento degli aiuti militari arrivò però al Congresso, che protestò furiosamente. Due giorni prima dell'intervista, l'amministrazione Trump decise di sbloccare gli aiuti e l'ufficio di Zelensky si affrettò subito a cancellare l'intervista. Da allora, l'amministrazione Trump si è sempre difesa dall'accusa di aver ricattato l'Ucraina, affermando che gli aiuti militari furono sbloccati senza nulla in cambio.

Le pressioni di Trump e dei suoi uomini, a partire dall'avvocato Rudy Giuliani, su Kiev affinché aprisse un'indagine su Biden e un'altra sul presunto ruolo dell'Ucraina nelle interferenze nelle scorse elezioni presidenziali statunitensi sono al centro delle indagini della Camera per un possibile impeachment del presidente. Le indagini sono partite dalla denuncia di un agente dell'intelligence sulla telefonata a luglio tra Trump e Zelensky.

Secondo la testimonianza in Congresso di Gordon Sondland, principale inviato in Ucraina del presidente Donald Trump, l'amministrazione statunitense aveva bloccato gli aiuti militari per fare pressione su Zelensky.

Altri Servizi

Commercio: Usa e India preparano un accordo, forse Trump a New Delhi

Lo scrive il Wsj; negli ultimi mesi, tensioni aumentate
ap

Stati Uniti e India stanno lavorando a un accordo commerciale limitato che potrebbe essere presentato durante una potenziale visita a New Delhi del presidente Donald Trump nelle prossime settimane. Lo scrive il Wall Street Journal, citando fonti statunitensi e indiane. Il 'mini accordo', com'è stato descritto da un ex funzionario statunitense, servirebbe a ridurre le preoccupazioni sulle pratiche commerciali indiane e a far rientrare il Paese asiatico nella lista dei Paesi emergenti esentati da alcuni dazi, da cui è stato recentemente escluso. Negli ultimi mesi, le tensioni commerciali tra i due Paesi sono aumentate, dopo la decisione dell'India di imporre dazi su 28 prodotti statunitensi, definita "inaccettabile" da Trump. Washington è inoltre irritata dalla scelta di New Delhi di imporre regole più restrittive sull'e-commerce che danneggerebbero le aziende statunitensi che operano in India. 

Mnuchin avverte l'Italia: dazi Usa se applicherete la digital tax

Il segretario al Tesoro Usa intervistato dal Wall Street Journal: "Cercheremo una soluzione, come con la Francia"

Wall Street, l'attenzione resta sui rapporti Usa-Cina

Il presidente Trump ha ribadito che la 'fase due' dei negoziati comincerà molto presto
AP

Gli Usa celebrano Martin Luther King

È l'unico cittadino statunitense cui sia stata dedicata una giornata di festa nazionale

Dibattiti Dem, si cambia: l'Iowa decisivo per la partecipazione dei candidati 'minori'

Oltre ai soliti sei (Biden, Warren, Sanders, Buttigieg, Klobuchar, Steyer), potrà qualificarsi al prossimo confronto chi otterrà almeno un delegato ai caucus che apriranno la corsa alla nomination

Venezuela, Maduro: "Ho il pieno controllo, pronto a negoziare con gli Usa"

Il presidente ha rilasciato una lunga intervista al Washington Post: "Sapevo tutto della cospirazione, ma volevo vedere quanti fossero i rivoltosi". L'ex capo dell'intelligence: "Falso, non sapeva nulla"
AP

Impeachment Trump, la difesa: "Processo incostituzionale"

Il team legale del presidente risponde alle accuse. Per i democratici, va rimosso perché rappresenta "una minaccia alla sicurezza nazionale"
Ap

Boeing alle prese con nuovo problema a software 737 MAX

Potrebbe slittare ulteriormente il ritorno in servizio del jet
Ap

Trump prende di mira le linee guida nutrizionali per i pranzi a scuola di Michelle Obama

E lo fa il giorno in cui l'ex First Lady compie gli anni

Processo Trump, tre 'superstar' del diritto difenderanno il presidente

Kenneth Starr e Robert Ray sono gli ex procuratori dell'impeachment contro Clinton; Dershowitz difese O.J. Simpson, assolto dall'accusa di duplice omicidio
ap