Impeachment, Pence difende Trump: "Nessuno scambio" con l'Ucraina

Le testimonianze alla Camera raccontano invece che il presidente fece indebite pressioni su Kiev

Il vicepresidente statunitense, Mike Pence, ha detto che non c'era alcun intento di scambio, da parte del presidente Donald Trump, nella richiesta all'Ucraina di indagare sui casi di corruzione nel Paese, nonostante alcune testimonianze di funzionari del dipartimento di Stato accusino Trump di aver condizionato la consegna di 400 milioni di dollari in aiuti militari al lancio di un'indagine sull'ex vicepresidente Joe Biden. I soldi sono poi stati sbloccati.

"Non c'è stato alcun 'do ut des' nella telefonata con il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky. Il presidente Trump non ha fatto nulla di male. In tutte le mie interazioni con il presidente Zelensky, ci siamo concentrati interamente sull'agenda di Zelensky, sulle riforme per mettere fine alla corruzione in Ucraina. Il presidente Zelensky ha detto che non c'è stata alcuna pressione".

In una testimonianza davanti agli investigatori della Camera, Bill Taylor, massimo diplomatico statunitense in Ucraina, ha detto che il blocco degli aiuti all'Ucraina era stato deciso per convincere Zelensky a indagare su Biden e sul figlio Hunter, ex membro del cda di Burisma, società energetica accusata in passato di corruzione, e sulle interferenze nelle elezioni del 2016. L'ambasciatore statunitense all'Unione europea, Gordon Sondland, ha testimoniato che è stata offerta una visita alla Casa Bianca a Zelensky in cambio delle indagini.

Le indagini della Camera, intanto, vanno avanti. Venerd", il giudice distrettuale Beryl Howell ha respinto la tesi dei repubblicani secondo cui l'indagine sarebbe illegittima. Per Howell, la Camera non doveva approvare una risoluzione per avviare formalmente l'inchiesta per l'impeachment, al contrario di quanto sostenuto dai repubblicani.

Altri Servizi

Usa 2020, Biden al bivio. E ora anche la South Carolina è a rischio

L'ex vicepresidente ha dato per scontata la sua vittoria nello Stato, ma gli afroamericani sembrano meno convinti di sostenerlo. Soprattutto dopo il voto in Iowa e New Hampshire

La South Carolina è considerata il vero punto di partenza della campagna elettorale di Joe Biden, il suo muro invalicabile per gli avversari. Un muro, però, che mostra profonde crepe, a due settimane dal voto che potrebbe, al contrario, mettere fine alla corsa presidenziale del candidato che, fino a poche settimane fa, era considerato l'indiscusso favorito per la nomination democratica.

Negli Stati Uniti è il Presidents' Day. Le priorità di Trump: "Dio, famiglia e Paese"

Il presidente Usa è stato ieri alla Daytona 500 del campionato Nascar: c'è da difendere la Florida, a novembre
Ap

Usa 2020, Buttigieg risponde a Rush Limbaugh: "Amo mio marito e non prendo lezioni sulla famiglia"

Il candidato dem alla Casa Bianca replica alle affermazioni omofobe del commentatore radiofonico di destra
Wikipedia

Oltre mille procuratori americani hanno chiesto le dimissioni di William Barr

Il procuratore generale accusato insieme a Trump di "interferenze nell’amministrazione della Giustizia"
Wikipedia

Gli Usa valutano lo stop all'export in Cina di motori GE

In ballo c'è la concessione della licenza che permette alla CFM International, una joint venture tra GE e la francese Safran, di incrementare la fornitura alla Cina dei motori a reazione Leap 1C
General Electric

Ci sono 607 miliardari negli Usa: solo 5 sono afroamericani

Business Insider analizza la lista di Forbes dei Paperoni d’America
AP

Iraq, razzi vicino ad ambasciata americana di Baghdad

Non ci sono vittime. Si tratta del 19 attacco che coinvolge gli Usa in quattro mesi

Pelosi con Trump: "Non vi avvicinate a Huawei"

La speaker della Camera Usa avverte gli alleati: "Non mettete le vostre comunicazioni in mano a un governo autocratico che non condivide i nostri valori"
Ap

Accordo Usa-talebani per una tregua, passo verso il ritiro dall'Afghanistan

Dopo una "riduzione delle violenze" per sette giorni, nuova intesa e trattative di pace tra ribelli e governo; poi, se non ci saranno intoppi, il ritorno a casa delle truppe Usa. Trump: "È ora di tornare a casa"
AP

Gli Usa accusano: Deripaska riciclava denaro per conto di Putin

L'oligarca russo colpito dalle sanzioni Usa
Ap