In un nuovo video, il rapper Snoop Dogg 'spara' al presidente clown Trump

L'artista americano denuncia "la pagliacciata" alla Casa Bianca, ma scatena le polemiche

In un nuovo video musicale del rapper americano Snoop Dogg, Donald Trump è un presidente clown di nome Ronald Klump che parla dalla Clown House in un mondo popolato da clown, e a un certo punto riceve un colpo di pistola in testa. Una pistola da cartoni animati che anziché sparare una pallottola sputa fuori un fazzoletto con su scritto "bang!", ma il messaggio non cambia: "Questo è un presidente clown" e l'America si sta trasformando in una pagliacciata. A dirlo è lo stesso rapper, che parlando del video al magazine Billboard (il titolo della canzone è "Lavender") ha dichiarato: "Mi sembra che ci sia un sacco di gente che sta facendo dischi fighi, che si diverte, che fa festa, ma nessuno che si occupa del vero problema... Un clown come presidente".

Nello stesso video viene fatto un riferimento all'assassinio di Philando Castile, il ragazzo di colore che lo scorso giugno fu assassinato da un agente di polizia in Minnesota, mentre il tutto veniva ripreso in diretta dalla fidanzata. La sequenza (che vede un poliziotto-clown bianco sparare a un clown bianco al volante della sua auto mentre il tutto viene ripreso da un passante-clown afroamericano) reca con sé una chiara denuncia del modo in cui le forze dell'ordine trattano la popolazione di colore negli Stati Uniti, ed è accompagnato dalla frase "E' tutto ripreso in video, e nonostante questo non ti credono".

Il video del rapper è stato immediatamente criticato dal repubblicano Marco Rubio, noto per essere un appassionato di hip-hop. L'ex candidato alle primarie del Gop ha detto al sito di gossip TMZ: "In questo Paese abbiamo già avuto dei presidenti assassinati". Per poi aggiungere: "La persona sbagliata vede [il video] e si fa l'idea sbagliata, può nascerne un problema vero. Non so che cosa stesse pensando Snoop". Dal canto suo, il rapper ha detto che la sua intenzione era quella di fare un video "non controverso ma reale". Si è inoltre detto seriamente contrario al cosiddetto Muslim ban, e all'approccio duro che l'amministrazione Trump sembra voler adottare contro la marijuana.

Altri Servizi

S&P promuove la Grecia, prima volta in due anni

Il rating passa a B da B-, comunque cinque gradini sotto l'investment grade. L'outlook resta positivo
iStock

Svolta storica al Los Angeles Times, arrivano i sindacati

Sono gli stessi che rappresentano già NY Times, Washington Post e Wsj. Il proprietario Tronc: aperto a discussioni produttive. Al via formazione di un comitato per trattare aumenti salariali
L'edizione del 5 novembre 2008 del giornale AP

Usa vogliono l'estradizione di due italiani, sono accusati di traffico illecito di oppiacei

Si chiamano Luca Sartini, 58 anni, e Luigi Palma, 51. Entrambi sono di Roma. Arrestati nella capitale italiana

Usa rischiano lo shutdown: cosa è e cosa comporta

Per la prima volta dall'ottobre 2013, il governo federale potrebbe subire una paralisi

JP Morgan: per il Ceo Dimon, compensi 2017 per 29,5 milioni di dollari

Sono saliti del 5,4% sul 2016 ma restano sotto il record da 30 milioni del 2007. Salario di base fermo a 1,5 milioni; a lui azioni vincolate per 23 milioni di dollari
Wikimedia Commons

Shutdown vicino, Trump: "Colpa dei democratici, vogliono gli immigrati irregolari"

Oggi serve l'ok del Senato alla proposta di legge per una copertura di spesa mensile, ma l'accordo è lontano
AP

Wall Street ignora il rischio shutdown

Ieri chiusure in calo, ma Dow Jones oltre 26.000 punti
AP

AmEx chiude trimestre in perdita, prima volta da un quarto di secolo. Pesa riforma fiscale Usa

Colpo da 2,6 miliardi di dollari. Il gruppo si aspetta dal provvedimento benefici nel lungo termine. Nel frattempo però sospenderà il programma di buyback. Salvi i dividendi

Ibm: ultimo trimestre del 2017 chiuso con ricavi in rialzo, prima volta da inizio 2012

Traino del cloud e degli "imperativi strategici". Il periodo è finito in perdita. Hanno pesato oneri da 5,5 miliardi di dollari legati alla riforma fiscale Usa.
Ibm

Il Congresso Usa approva il rinnovo di un programma di sorveglianza, sconfitta la privacy

Dopo il voto della Camera, è arrivato quello del Senato. La sezione 702 del Foreign Intelligence Surveillance Act rinnovata per sei anni. Attesa la firma di Trump