Irma dopo Harvey: la peggior stagione degli uragani in 10 anni

Devastate le isole francesi nei Caraibi, l'uragano punta la Florida. Altri due uragani potrebbero seguire il percorso dei predecessori

Irma sarà il secondo maggior uragano a colpire gli Stati Uniti in un paio di settimane. Già con queste due tempeste devastanti, più due uragani di categoria 1, Katia e José, che ne stanno seguendo il percorso, la stagione degli uragani atlantici si presenta come la peggiore dell'ultimo decennio. L'ultima volta che due uragani di questa potenza toccarono gli Stati Uniti in rapida successione fu nel 2005, con Katrina e Rita che devastarono le coste del Golfo del Messico.

Irma, che si avvicina alle coste della Florida, è il primo uragano di categoria 5 del 2017, il secondo dal 2008, dopo Matthew dello scorso anno. Esattamente dieci anni fa, ci fu il passaggio di Dean e Felix (quest'ultimo, però, non riguardò gli Stati Uniti); il 2005, con quattro uragani di categoria 5 (Emily, Katrina, Rita e Wilma), resta il peggior anno dal 1987, secondo i dati del National Oceanic and Atmospheric Administration.


Devastate le isole francesi

La corsa di Irma verso gli Stati Uniti prosegue, causando vittime e devastazioni. Le isole francesi di Saint Martin e Saint Barthelemy, nei Caraibi, sono state quasi completamente distrutte dalla violenza dell'uragano, che le ha spazzate con venti oltre i 300 chilometri orari. Un primo bilancio parla di 6 morti. Anche la piccola isola di Barbuda è stata "totalmente devastata" e secondo il premier, Gaston Browne, almeno una persona è morta. Irma ha raggiunto anche il nord di Porto Rico, dove vivono circa 3 milioni di abitanti, e almeno la metà della popolazione è già senza elettricità. Anche Cuba ha dichiarato lo stato d'emergenza nelle province orientali e in quelle centrali.

Altri Servizi

Trump: "Russiagate ridicolo, nessuna interferenza russa". Con Putin "è solo l'inizio"

Incontro tra i due presidenti a Helsinki: "Ci incontreremo spesso, in futuro. I nostri rapporti non erano mai stati peggiori, ma le cose ora sono cambiate"
AP

"Io e Putin ci incontreremo spesso, in futuro. Sono state ore molto costruttive". Lo ha detto il presidente statunitense, Donald Trump, durante la conferenza stampa congiunta con l'omologo russo, Vladimir Putin, organizzata dopo il loro bilaterale al palazzo presidenziale di Helsinki, in Finlandia. Secondo Trump, il summit odierno "è solo l'inizio".

Mnuchin: Usa pronti a togliere le sanzioni al gigante russo Rusal

Il secondo produttore al mondo di alluminio colpito per 'colpa' di Deripaska, il tycoon vicino a Putin coinvolto nelle indagini sulle interferenze russe nelle elezioni presidenziali statunitensi

Duck boat, una trappola mortale per turisti

La morte di 13 persone in un incidente nel 1999 portò alla pubblicazione di una serie di raccomandazioni per gli operatori sulla sicurezza. Ma poco è cambiato, fino all'incidente di giovedì notte, in cui sono morte 17 persone
Ap

Gli Usa dicono no al referendum nell'Ucraina orientale e stanziano 200 milioni in aiuti per la difesa di Kiev

Putin aveva chiesto a Trump il sostegno per l'organizzazione di un voto nelle regioni separatiste, ma Washington ha respinto l'ipotesi. Gli Stati Uniti, invece, continuano ad appoggiare il governo centrale

Tregua tra Nfl e giocatori sull'inno, sospeso l'obbligo di stare in piedi

A maggio, l'annuncio della nuova regola, una 'vittoria' per Trump; ora, la lega e l'associazione che rappresenta gli atleti cercano un accordo. Il presidente insorge: "Ancora si discute, non posso crederci!"
AP

Trump registrato dal suo ex avvocato sul pagamento a un'ex modella di Playboy

I due discussero della situazione prima delle elezioni; ora la registrazione è in mano agli investigatori
AP

Il capo dell'intelligence Usa bacchetta Trump sull'incontro con Putin

Coats: "Non doveva incontrarlo da solo, mi aspettavo dichiarazioni diverse"

Trump: pronto a dazi su tutto l'import cinese, pari a 505 miliardi

Il presidente Usa minaccia Pechino in un'intervista alla Cnbc

Wall Street, pesano i nuovi dazi minacciati da Trump

Il presidente Usa è tornato poi ad attaccare l'Unione europea e a criticare la Fed
iStock

Usa 2016, Nyt: Trump sapeva delle ingerenze di Putin sin dall'inizio

Il presidente ha visto le prove due settimane prima del suo insediamento