Italia al festival enogastronomico di Los Angeles, dove è partito il road show dell'olio Filippo Berio

Il marchio dell'italiana Salov celebra 150 anni dalla nascita. Il Ceo delle attività nordamericane, Marco de Ceglie: nel 2017 saremo nelle principali sedi istituzionali italiane sul territorio americano per raccontare questa storia imprenditoriale

In occasione della prima edizione del festival enogastronomico LA Food Bowl organizzato dal Los Angeles Times per tutto il mese in corso e in anticipazione della seconda Settimana della cucina italiana nel mondo, l’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles dedica due eventi speciali a uno dei prodotti italiani più apprezzati nel mondo: l’olio extravergine d’oliva.

A rappresentare l’eccellenza italiana è il marchio Filippo Berio, che celebra 150 anni di attività e che ha inaugurato il suo primo Road Show statunitense a Los Angeles il 3 maggio scorso. Fin dalla sua creazione, il brand che l'azienda italiana Salov vende in tutto il mondo ad esclusione dell'Italia (dove invece distribuisce oli a marchio Sagra) ha registrato un successo costante e crescente nel corso degli anni, fino a diventare oggi uno degli oli d’oliva più noti ed utilizzati negli Stati Uniti. Nella prima economia al mondo infatti ha una posizione di leadership condivisa con Bertolli mentre nel Regno Unito è il numero uno indiscusso.

L'Istituto di Los Angeles ha deciso di dedicare a Filippo Berio un evento organizzato per questa sera (notte fonda in Italia). Sono previsti gli interventi del direttore dell'Isituto, Valeria Rumori, e il Console Generale d’Italia Antonio Verde. Interverranno anche il Ceo di Salov North America, Marco de Ceglie, il Ceo di GP Communications North America, Giovanni Pellerito, e il direttore dell’Agenzia ICE di Los Angeles, Florindo Blandolino.

Per l’occasione, Dustin J. Trani, noto chef californiano formatosi anche in Italia e con il Careers Through Culinary Arts Program (C-CAP), illustrerà il processo di produzione dell'olio di oliva, la richezza di gusti e aromi delle sue varietà e il modo migliore per il suo utilizzo.

"Da Los Angeles prende il via un road show istituzionale dedicato ai 150 anni della nascita dell'azienda Filippo Berio", spiega de Ceglie anticipando che "in questo 2017 saremo nelle principali sedi istituzionali italiane presenti sul territorio americano per raccontare e celebrare una storia imprenditoriale come quella della Berio che in 150 anni ha inizialmente creato il mercato dell'olio d'oliva italiano negli Usa e successivamente ha consolidato la sua presenza ed oggi è l'azienda italiana “best selling” nella vendita di olio di oliva nel mercato americano". De Ceglie di è detto "molto felice di rappresentare oggi il nostro Paese in questa importante manifestazione presso la sede dell'Istituto di Cultura Italiana di Los Angeles, come accadde già nel 1893 all'Expo di Chicago dove Berio rappresentò l'Italia e gli fu attribuito anche il premio qualità". Come fatto allora dal fondatore del marchio da cui ha preso il nome, de Ceglie è "onorato" di rappresentare il marchio che fu registrato in Usa nel 1896.

La direttrice dell'Istituto Italiano di Cultura sottolinea "l’importanza di lanciare questo Road Show proprio all’Istituto, in linea con il percorso del ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale per la promozione integrata del Sistema Italia nel mondo ed in sinergia con tutte le altre componenti, oltre quella più squisitamente culturale, come quella economico-commerciale". Secondo Rumori "l’obiettivo è infatti portare l’eccellenza italiana all’Istituto con un campione imprenditoriale quale Filippo Berio proprio mentre al contempo viene presentato, sempre a Los Angeles, un altro campione italiano, Massimo Bottura, un 'artiere' della cucina italiana per sua stessa definizione".

L’evento che si svolgera questa sera è stato anticipato il 3 maggio scorso da un incontro riservato a un pubblico ristretto di studenti e soci dell’Istituto cui hanno partecipato anche specialisti locali del settore. Sotto la guida del rinomato esperto ed assaggiatore Simon Field - fondatore di Savantes, organizzazione indipendente che promuove l’eccellenza nella produzione dell’olio d’oliva - i partecipanti hanno avuto modo assaporare ed apprezzare pregiate varietà dell’olio Filippo Berio.

Altri Servizi

I leader mondiali alle Nazioni Unite per l'apertura dell'assemblea. Occhi puntati su Trump

Ci si chiede come si comporterà il presidente americano. Il discorso di Trump è atteso martedì mattina e dovrebbe essere incentrato sulla Corea del Nord e sulla riforma dell'Onu. E pare che gli Usa riapriranno sull'accordo di Parigi
AP

Mercoledì è il giorno del Fed. Ma non è atteso un rialzo dei tassi

L'attenzione è tutta dedicata all'inflazione e al taglio del budget da 4.500 miliardi di dollari

Gli Stati Uniti potrebbero chiudere la loro ambasciata a Cuba

Lo ha detto il segretario di Stato Usa, Rex Tillerson. L'annuncio dopo i casi di perdita dell'udito da parte di alcuni diplomatici americani all'Avana

Le promesse di Trump si scontrano con la realtà

Il presidente alle prese con le difficoltà di essere alla Casa Bianca. La sconfitta più netta è quella sull'Obamacare

La Nba entra nell'era digitale: un chip nelle divise in vendita per connettere i fan alle squadre

Una rivoluzione nella fruizione della pallacanestro, che sposta anche i confini della privacy: la Nike otterrà una mole di informazioni sui clienti senza precedenti

Le opere d'esordio di Amedeo Modigliani per la prima volta negli Usa

Al Jewish Museum di New York, una mostra per raccontare l'artista, partendo dal tema cruciale della sua ebraicità

Il Public Hotel: la sfida del fondatore di Studio 54 ad Airbnb

Come combattere l'ospitalità fai da te a New York? Con un albergo di lusso, con cinque bar e cibo gourmet, ma priva di reception e servizio in camera per abbassare i costi (e i prezzi)

Russiagate, proposto a Trump un accordo con Assange?

L'ipotesi sostenuta dal Wall Street Journal. Il piano sarebbe stato presentato da un deputato repubblicano al capo di gabinetto della Casa Bianca
Ap

Il gran finale di Cassini, dopo 13 anni si schianta su Saturno

Lanciato nel 1997, il progetto della Nasa in collaborazione con l'Esa e l'Italia ci ha fatto capire come funziona il sistema di Saturno e studiare la luna Encelado su cui ci potrebbero essere le condizioni per la vita
AP

Wall Street, timori per il nuovo missile nordcoreano

Atteso il dato sulla fiducia dei consumatori
AP