L'Italia del lusso in mostra a Miami

Prima edizione dell'Italian Luxury Interiors all’interno della ICFF della città della Florida, una delle manifestazione più importanti al mondo dedicate all’arredo e al design contemporaneo
ICE Agenzia

Il 5 e 6 ottobre al Miami Beach Convention Center si svolge la prima edizione della Italian Luxury Interiors. L’iniziativa, promossa dall’ICE Agenzia, in collaborazione con Confartigianato, Cna e Artex, sarà dedicata alle migliori proposte dell’artigianato italiano per i settori dell’oggettistica da regalo, complemento d’arredo, illuminazione e tessile.

La mostra collettiva avviene all’interno della ICFF di Miami, una delle manifestazione più importanti al mondo dedicate all’arredo e al design contemporaneo. Sarà l’occasione per presentare le migliori proposte dell’artigianato italiano per i settori dell’oggettistica da regalo, complemento d’arredo, illuminazione e tessile.

L’Italia è il sesto Paese nel mondo e il primo europeo fornitore di prodotti d’arredo per gli Usa, con una quota di mercato quasi pari a quella di Taiwan, in quinta posizione, (2,02% vs 1,86%) e in miglioramento del 5,1% rispetto al 2014.

Obiettivo dell’iniziativa è incrementare le opportunità commerciali per l’export italiano del settore complemento d’arredo, presentando l’offerta italiana in una vetrina ad alto valore aggiunto, da ottenere attraverso un’immagine coordinata nell’allestimento e negli strumenti di comunicazione.

Allestita in modo elegante e con gusto italiano, al fine di offrire ai visitatori un alto livello di immagine del “Made in Italy”, l'Italian Luxury Interiors ospita otto aziende su un’area di circa 130 metri quadri

"Il mercato statunitense rappresenta ad oggi uno dei principali mercati di riferimento per le aziende di tutto il mondo operanti nel settore dell’arredamento", dichiara il direttore ICE Miami Giancarlo Albano. "Gli Usa sono un mercato stimolante, con trend in salita e percentuali di crescita sempre positive, un mercato in continuo miglioramento e soprattutto in ripresa dalla crisi economica del 2008-2009, che ormai sembra esser stata dimenticata, che riconosce proprio nel mercato immobiliare, complementare a quello dell’arredamento, il suo centro propulsore", conclude Albano.

"Dopo il grande successo della fiera del lusso di New York, dove le aziende italiane del settore manufatturiero hanno riscosso un grandissimo successo", dichiara Donato Cinelli, presidente della Universal Marketing, agente esclusivo in Italia di ICFF – la loro presenza a Miami è il giusto traguardo per consolidare ancor di più il prodotto Made in Italy in Usa".

Altri Servizi

Usa: -701.000 posti di lavoro a marzo, la disoccupazione sale al 4,4%

Primi effetti del coronavirus, ma i dati si riferiscono solo fino al 12 marzo, all'inizio dell'applicazione delle misure restrittive per contenere la diffusione della pandemia

Wall Street, attesa per il rapporto sull'occupazione

Petrolio in rialzo dopo il diffuso ottimismo sul taglio della produzione
AP

Usa, effetto coronavirus: 10 milioni di disoccupati in due settimane

La scorsa settimana, 6,6 milioni di nuove richieste di sussidi di disoccupazione, il doppio della settimana precedente
Ap

Wall Street, attenzione alle richieste di disoccupazione

In programma anche il deficit della bilancia commerciale
AP

Coronavirus, Pence: "Situazione Usa comparabile a quella dell'Italia"

Il vicepresidente Usa: "Il futuro è nelle nostre mani". I casi negli Stati Uniti sono 189.633, i morti 4.081

Wall Street riparte dopo il primo trimestre peggiore della sua storia

Oggi atteso il dato sull'occupazione nel settore privato
AP

Trump allenta gli standard ambientali per le auto

Le nuove norme, che cancellano le misure volute da Obama, saranno subito portate in tribunale da Stati e gruppi ambientalisti

Cuomo: "Coronavirus sottovalutato". Nello Stato di New York, 75.795 casi e 1.550 morti

I positivi aumentati del 14% in un giorno, i morti del 27,2%
iStock

Wall Street, resta l'agitazione per coronavirus e petrolio

Dati in programma: indice dei prezzi e fiducia dei consumatori
AP

Coronavirus, Trump: picco a Pasqua, il numero di morti calerà molto entro giugno

Il presidente Usa intervistato da Fox News: "Se non avessi fatto nulla, avremmo rischiato 2,2 milioni di morti; avremo fatto un buon lavoro se saranno al massimo 200.000"
Ap