Kentucky Derby, vince Country House dopo la squalifica di Maximum Security

Per la prima volta in 145 edizioni è stato tolto il titolo al cavallo vincitore
©Ap

Un finale mai visto quello che ha caratterizzato la 145a edizione del Kentucky Derby, il "Super Bowl" dell'Ippica americana. Per la prima volta nella storia della corsa ippica più famosa d’America, la vittoria è stata infatti assegnata a tavolino al secondo classificato, Country House, dopo la squalifica per interferenza del primo, Maximum Security.

A tagliare il traguardo, sotto la pioggia di Churchill Downs, a Lousivelle in Kentucky, è stato Il purosangue montato dal fantino Luis Saez e allenato da Jason Servis, fin qui imbattuto in quattro uscite e capace di superare la prova sulla pista fangosa dell’ippodromo in 2m 03,93s. Subito dopo il termine della gara è stato però accusato di aver danneggiato con le sue manovre diversi avversari durante la gara ma soprattutto War of Hill, in quel momento in testa.

Dopo oltre mezz’ora in cui hanno revisionato i filmati della corsa, lasciando gli spettatori col fiato sospeso, i giudici di gara hanno infatti punito la condotta di Maximum Security e Saez che prima si è allargato verso destra e poi ha fatto conversione verso lo steccato tagliando la strada ai suoi rivali.

Un caso destinato a fare giurisprudenza nella classica che apre la Triple Crown (assegnata al cavallo che riesce a vincere la gara di Belmont Stakes, il Kentucky Derby e la Preakness Stakes) e che ha visto quindi trionfare Country House con insella il fantino francese Flavien Pratt ma soprattutto l'allenatore Bill Mott, inserito nella Hall of Fame e considerato uno dei "santoni" del galoppo a stelle strisce.

"È un grande momento, è un sogno che si avvera", ha detto Pratt dopo la vittoria. "Voglio dire, non c’è corsa come il Kentucky Derby e io ho sempre sperato un giorno di poterci gareggiare e magari vincerla".

Country House, che si è portato a casa un assegno da 1,86 milioni di dollari, era considerato tra i principali outsider anche dai bookmaker che quotavano la sua vittoria a 65 contro 1. Maximum Security, fin qui imbattuto, è stato invece retrocesso al 17º posto. Al secondo posto si è piazzato Code Of Honor, mentre sul gradino più basso del podio è finito Tacitus. Ha chiuso invece quinto Improbable, il cavallo considerato alla vigilia il favorito per vittoria finale.

La decisione dei giudici è stata però criticata da Donald Trump che ha espresso il suo disappunto su Twitter. "Non è stata una decisione positiva. Solo in questi tempi di correttezza politica poteva accadere un tale capovolgimento. È stata una corsa dura, bella da guardare. Non è stato il cavallo migliore a vincere il Kentucky Derby, non ci è andato nemmeno vicino", ha twittato il tycoon.

Altri Servizi

Pelosi: "Procediamo con gli articoli di impeachment per Trump"

La speaker della Camera chiede alla commissione Giustizia di redigere le accuse. Trump: "Impeachment? Fatelo in fretta, così poi torniamo al lavoro"
Ap

La speaker Nancy Pelosi ha annunciato che la Camera statunitense comincerà a redigere gli articoli per l'impeachment di Donald Trump, in un discorso durato meno di sei minuti in cui ha dichiarato che è ormai chiaro, dopo due mesi di indagini, che il presidente ha violato il suo giuramento, facendo pressioni su una potenza straniera per ricevere aiuto per le elezioni del 2020. "La nostra democrazia è in gioco. Il presidente non ci lascia altra scelta che agire, perché sta cercando di manipolare, ancora una volta, le elezioni a suo vantaggio".

Audizione per l'impeachment di Trump, tre costituzionalisti su quattro a favore

Quattro esperti chiamati a testimoniare davanti alla commissione Giustizia della Camera, che deciderà se procedere con la messa in stato d'accusa del presidente Usa
Ap

In base a prove e testimonianze, il presidente statunitense Donald Trump ha commesso reati passibili di impeachment. Lo ha detto Noah Feldman, professore di Harvard, primo dei quattro costituzionalisti chiamati a testimoniare davanti alla commissione Giustizia della Camera, che deve decidere sull'impeachment di Trump. 

Trump: "Forse meglio aspettare le elezioni prima di un accordo con la Cina"

Il presidente Usa: "Non ho una scadenza, mi piace l'idea di attendere"

Il presidente statunitense, Donald Trump, ha dichiarato che potrebbe essere meglio aspettare che si svolgano le elezioni del 2020 prima di firmare un accordo commerciale con la Cina. "In un certo modo, mi piace l'idea di aspettare fin dopo le elezioni per un accordo con la Cina, ma loro vogliono farlo ora; vedremo. Non ho una scadenza" ha dichiarato Trump, che ha parlato da Londra, dove si trova per il vertice della Nato.

Americano rilasciato, Trump ringrazia l'Iran: "Vedete, possiamo fare un accordo"

Un cittadino statunitense rilasciato dopo oltre tre anni di carcere, dove era finito perché condannato per spionaggio. Liberato uno scienziato iraniano accusato da Washington di aver violato le sanzioni Usa contro Teheran

Impeachment, chi sono i senatori repubblicani che potrebbero votare per la rimozione di Trump

Un ristretto gruppo di membri del Gop potrebbe prendere in considerazione un voto contro il presidente, il cui destino in Senato appare comunque blindato

Ripartono i negoziati di pace tra Stati Uniti e talebani

L'inviato del presidente Trump in Qatar per incontrare i ribelli; tre mesi fa, la Casa Bianca aveva bloccato le trattative dopo un attentato
U.S. Department of Defense

L'occupazione dà slancio a Wall Street, indici vicini ai record

Grazie ai rialzi di venerdì, la settimana si è chiusa con leggeri ribassi solo di Dow e Nasdaq; lo S&P 500 distante lo 0,3% dal suo primato. L'attenzione resta sui negoziati Usa-Cina, su cui sono arrivati segnali contrastanti
AP
AP

Usa 2020, Biden: il partito democratico non si è spostato a sinistra

"Media e rivali sbagliano a leggere la realtà"
Ap

Wall Street, attenzione sempre rivolta ai rapporti Usa-Cina

Tra i dati attesi oggi, le nuove richieste dei sussidi di disoccupazione
AP