KKR indica i successori dei suoi fondatori

Mossa storica per il settore di riferimento. A Scott Nuttall e Joseph Bae la gestione quotidiana del gruppo. Henry Kravis e George Roberts restano co-Ceo

Per la prima volta nella sua storia, la società di private equity KKR ha indicato i successori ai suoi fondatori. La mossa rappresenta una novità per il settore di riferimento, dove prevale la segretezza sui piani di successione.

Consapevole che la capacità del gruppo di rastrellare capitali e siglare accordi dipende dall'identità di chi è alla sua guida, il gruppo ha promosso due persone arrivate al suo interno oltre 20 anni fa. Si tratta di Scott Nuttall, 44 anni, e Joseph Bae, 45: sono stati nominati co-presidenti, co-direttori operativi e membri del consiglio di amministrazione di KKR.

Anche se formalmente i fondatori Henry Kravis e George Roberts, sui 70 anni, restano co-presidenti del cda e co-amministratori delegati, ai due giovani manager va la gestione quotidiana di KKR; avranno responsabilità diverse in aree differenti. (Segue)

"L'annuncio di oggi riguarda il futuro ed è garanzia del fatto che abbiamo il team e la struttura di leadership giusti per servire i nostri clienti e partner nei decenni a venire", hanno detto Kravis e Roberts in una nota. "Essendo arrivati nel gruppo oltre 20 anni fa, Joe e Scott hanno fondamenta solide di fiducia, rispetto professionale e amicizia personale che sono cruciali per il successo. Pensano e agiscono globalmente, rappresentano i valori chiave di KKR e sono due dei leader di business di più successo, con risultati comprovati nel gestire team grandi, costruendo business nuovi e guidando valore per i nostri investitori", hanno aggiunto i due fondatori.

Nuttall e Bae hanno a loro volta detto che "KKR è un'azienda davvero speciale e siamo onorati di unirci a Henry e George come parte del team di leadership esecutiva per aiutare a portare KKR al prossimo gradino di crescita e sviluppo".

La transizione ha portato a due uscite da KKR: quella di Alex Navab, che pareva essere tra i possibili successori ai fondatori, lascia la gestione del private equity nelle Americhe; Todd Fisher, a capo dell'amministrazione, se ne va per perseguire altre opportunità.

Altri Servizi

Irma rallenta e vira verso Tampa, ma Miami in pericolo. Il governatore Scott: rischio potenzialmente mortale

Complessivamente, secondo gli esperti, Irma potrebbe lasciarsi alle spalle danni per oltre 200 miliardi di dollari, di cui 135 miliardi solo in Florida. Circa 9 milioni di persone potrebbero restare senza energia elettrica. Coprifuoco a Miami.
Ap

Ray Dalio punta sulla Cina: Bridgewater studia creazione maxi fondo

Bridgewater già gestisce miliardi di dollari investiti fuori dal Paese della Muraglia da istituzioni cinesi e dal Governo di Pechino.

La pizzeria diventa scuola di formazione anche in streaming e sui social

In un momento che si conferma favorevole per i prodotti Made in Italy all'estero, non più solo un simbolo dell'italianità, ma sempre più spunto culturale e turistico. L'esempio di Keste Pizza a New York.
Keste Pizza

Sale bilancio vittime terremoto in Messico, prosegue ricerca superstiti

Il presidente Enrique Pena Nieto, che ha dichiarato tre giorni di lutto nazionale, si è recato nelle zone terremotate dello stato di Oaxaca.
AP

Irma tocca terra a Cuba e marcia verso la Florida

Lo stato della Florida ha ordinato l'evacuazione di 5,6 milioni di persone mentre il potente uragano Irma minaccia la zona sudorientale Paese. Allarme anche in South Carolina e in Georgia.
White House

I resort di Trump sulla rotta dell'uragano Irma

Mar-a-Lago, la "Casa Bianca d'inverno", dovrebbe resistere ai forti venti grazie anche all'uso di pietra italiana nella sua costruzione. Altri tre club a rischio in Florida. Se subirà danni, il presidente potrà accedere a fondi federali

Florida, curatore della casa-museo di Hemingway si rifiuta di lasciare le Key West

Si trova sulle isole a sud di Miami dove l'uragano Irma dovrebbe arrivare entro domenica. la casa fu residenza dello scrittore dal 1931 al 1939

I nazionalisti bianchi d'America amano Bashar al Assad

Ha la stessa visione di società "in salute" e "omogenea" che hanno i nazisti negli Stati Uniti
iStock

Equifax: oltre la metà degli americani colpita dal mega attacco hacker

Sono 143 milioni. Lo Stato di New York avvia un'inchiesta sull'intrusione dei pirati informatici nell'agenzia di controllo dei crediti. Verso audizione in commissione parlamentare. Titolo soffre seduta peggiore da 18 anni
Shutterstock

Uragano Irma, il governatore della Florida: "Il tempo per scappare sta per finire"

Ripetuti appelli delle autorità a lasciare le zone a rischio. La Fema: "In Florida mai vista una tempesta così". Sarà il quinto uragano a colpire la Florida con venti oltre 241 km/h
Ap