La Banca Mondiale lima le stime di crescita globale

Usa, Cina ed Eurozona rallentano sul 2018

La Banca Mondiale ha limato le stime della crescita economica mondiale nel 2019 e nel 2020 citando "cieli che si stanno offuscando" a causa di un mix di fattori che spaziano dalle tensioni commerciali all'instabilità dei mercati finanziari.

Le previsioni di quest'anno contenute nel rapporto "Global Economic Prospects" sono per una espansione del 2,9% e per il prossimo del 2,8% dopo quella del 3% calcolata nel 2018. In tutti e tre i casi si tratta dello 0,1% in meno rispetto alle attese risalenti allo scorso giugno. La revisione contenuta nel rapporto semestrale dell'istituto di Washington è dovuta a un rallentamento delle economie sia sviluppate sia emergenti.

La Banca Mondiale si aspetta ancora che gli Stati Uniti crescano nel 2019 del 2,5% ma la stima del 2020 pari a un +1,7% è stata ridotta dello 0,3%; il dato del 2018 pari a un rialzo del 2,9% è invece stato migliorato dal +2,7% atteso a giugno.

Anche la Cina dovrebbe perdere slancio con un Pil in aumento del 6,2% in questo anno e non più del 6,3%; nel prossimo è attesa la stessa performance (come calcolato nel rapporto di giugno) dopo il +6,5% del 2018 (dato confermato) per poi arrivare a un +6% nel 2021.

Nell'Eurozona l'espansione dovrebbe rallentare a un +1,6% nel 2019 dal +1,9% dello scorso anno, stime peggiorate rispettivamente dello 0,1% e dello 0,2%. Per il 2021 è atteso un +1,3%.

I calcoli dell'istituto di Washington sono stati diffusi ieri, all'indomani delle dimissioni a sorpresa del suo presidente Jim Yong Kim. Sempre ieri è stato comunicato per la prima volta dove lui andrà a lavorare: nel gruppo di private equity newyorchese Global Infrastructure Partners.

Altri Servizi

Wall Street sotto pressione per Boeing

Il dipartimento dei Trasporti ha aperto un'indagine sull'approvazione della Faa al Boeing 737 Max
AP

Wall Street, speranze su accordo Usa-Cina

Atteso il dato sulla fiducia dei consumatori di marzo
AP

Lyft lancia il road show per la sua Ipo da 2 miliardi di dollari

Sarà la prima del settore dei trasporti on-demand a quotarsi a Wall Street, ma sarà presto seguita da Uber

Kirsten Gillibrand ha ufficialmente lanciato la sua campagna presidenziale

La senatrice è la sesta donna in campo per le primarie democratiche
Ap

Amazon, via libera dalla contea di Arlington agli incentivi diretti da 23 milioni di dollari per la nuova sede

Le autorità li hanno approvati all'unanimità. Proteste di molti residenti. Amazon riceverà 481 milioni di incentivi dalla contea e 750 milioni dallo Stato
AP

Lo staff di Sanders è il primo sindacalizzato nella storia delle presidenziali

"Ci aspettiamo che questo significhi parità di salario e trasparenza durante la campagna, trattamento equo per ogni lavoratore, che sia a Washington D.C. o in Iowa, senza differenze di genere" ha commentato il presidente dello UFCW Local 400
Ap

Due voti in Congresso contro Trump, ma non c'è una rivolta dei repubblicani

Approvate due risoluzioni contro la dichiarazione d'emergenza e il sostegno alla guerra saudita in Yemen, ma i ribelli sono solo il 10%. Il presidente costretto al primo veto (e presto al secondo)

Federcalcio Usa sorpresa dalla causa per discriminazione intentata dalle giocatrici della nazionale

Carlos Cordeiro ha detto che le atlete non si erano mai lamentate del contratto collettivo. Le campionesse del mondo chiedono di essere pagate (e trattate) come gli uomini
Ap

Riconquistare la Casa Bianca: i soldi dei donatori democratici in quattro Stati decisivi

Wisconsin, Michigan, Pennsylvania e Florida: qui si sono decise le elezioni del 2016, qui si decideranno, probabilmente, quelle del 2020

Vino italiano: export in Usa al top di cinque anni nel 2018

Rialzo del 6,8% a quasi due miliardi di dollari. Francia in testa per secondo anno di fila grazie al vantaggio nei rosati. Il nostro Paese resta primo fornitore di rossi e bianchi. Forte (Agenzia ICE NY): serve migliorare nostro posizionamento