La Corte Suprema deciderà sui Dreamers, che Trump vuole espellere (o forse no)

Il presidente vuole chiudere il programma Daca di Obama, ma ha anche chiesto al Congresso di agire per permettere a questi migranti di ottenere un permesso di soggiorno
iStock

La Corte Suprema degli Stati Uniti deciderà se l'amministrazione Trump ha il diritto di chiudere il programma federale (Daca) che protegge dall'espulsione circa 800.000 immigrati irregolari arrivati da bambini, i cosiddetti 'Dreamers'. Oggi, il massimo tribunale statunitense ha deciso che valuterà il caso durante la prossima sessione, che comincerà a ottobre; probabile, secondo la stampa statunitense, che una decisione sarà presa tra la primavera e l'estate del 2020, ovvero in piena campagna elettorale per le presidenziali di novembre.

Trump ha cercato di porre fine al Daca nel 2017, definendo anticostituzionale l'uso del potere esecutivo da parte dell'allora presidente Barack Obama, intervenuto nel 2012 con un suo provvedimento per proteggere i migranti, visto lo stallo in Congresso. I tribunali federali chiamati a decidere sulla questione, però, hanno imposto all'amministrazione di mantenere in vita il programma, in attesa di una conclusione delle cause legali lanciate contro l'amministrazione; il Daca sta consentendo ai cosiddetti 'Dreamers' di ottenere un permesso biennale rinnovabile per lavorare e studiare negli Stati Uniti.

A novembre, la Corte di appello del Nono circuito, dando torto all'amministrazione Trump, ha contestato anche "la crudeltà di rimpatriare dei giovani, portandoli in Paesi dove non hanno nessun legame". Trump, criticando la sentenza, aveva deciso di ricorrere alla Corte Suprema, dicendosi poi sicuro di una sua ampia vittoria davanti al massimo tribunale. A gennaio, però, la Corte Suprema aveva deciso di non esprimersi sulla vicenda. Trump ha preso posizioni contrastanti sul programma. Pur avendo cercato di chiuderlo, ha chiesto al Congresso di agire per permettere a questi migranti di ottenere un permesso di soggiorno, ipotizzando persino un percorso verso la cittadinanza.

Altri Servizi

Usa: -701.000 posti di lavoro a marzo, la disoccupazione sale al 4,4%

Primi effetti del coronavirus, ma i dati si riferiscono solo fino al 12 marzo, all'inizio dell'applicazione delle misure restrittive per contenere la diffusione della pandemia

Wall Street, attesa per il rapporto sull'occupazione

Petrolio in rialzo dopo il diffuso ottimismo sul taglio della produzione
AP

Usa, effetto coronavirus: 10 milioni di disoccupati in due settimane

La scorsa settimana, 6,6 milioni di nuove richieste di sussidi di disoccupazione, il doppio della settimana precedente
Ap

Wall Street, attenzione alle richieste di disoccupazione

In programma anche il deficit della bilancia commerciale
AP

Coronavirus, Pence: "Situazione Usa comparabile a quella dell'Italia"

Il vicepresidente Usa: "Il futuro è nelle nostre mani". I casi negli Stati Uniti sono 189.633, i morti 4.081

Wall Street riparte dopo il primo trimestre peggiore della sua storia

Oggi atteso il dato sull'occupazione nel settore privato
AP

Trump allenta gli standard ambientali per le auto

Le nuove norme, che cancellano le misure volute da Obama, saranno subito portate in tribunale da Stati e gruppi ambientalisti

Cuomo: "Coronavirus sottovalutato". Nello Stato di New York, 75.795 casi e 1.550 morti

I positivi aumentati del 14% in un giorno, i morti del 27,2%
iStock

Wall Street, resta l'agitazione per coronavirus e petrolio

Dati in programma: indice dei prezzi e fiducia dei consumatori
AP

Coronavirus, Trump: picco a Pasqua, il numero di morti calerà molto entro giugno

Il presidente Usa intervistato da Fox News: "Se non avessi fatto nulla, avremmo rischiato 2,2 milioni di morti; avremo fatto un buon lavoro se saranno al massimo 200.000"
Ap