La Fed non taglierà i tassi a giugno. Ecco perché

Probabilmente, ci sarà più di una riduzione dei tassi nel 2019. Ma il summit del G20, la volontà di resistere alle pressioni e la riluttanza nel rendere un errore il rialzo di dicembre spingono il Fomc ad attendere
AP

Tutti sono ormai convinti che la Fed, prima o poi, taglierà i tassi nel corso dell'anno: il mercato crede che potrebbero esserci fino a tre tagli nel 2019 e spinge per una riduzione al più presto. La Banca centrale, però, avrebbe intenzione di lasciare invariati i tassi ala prossima riunione del Federal Open Market Committee, il braccio monetario della Banca centrale, in programma il 18 e 19 giugno.

Le ragioni della Fed sono essenzialmente tre, secondo gli esperti ascoltati dalla Cnbc: alla fine del mese, è in programma in Giappone il G20 durante il quale, almeno teoricamente, Stati Uniti e Cina potrebbero raggiungere un accordo sul commercio; poi, c'è il desiderio della Fed di mostrarsi non influenzata dai mercati finanziari e dal presidente statunitense Donald Trump, che non perde occasioni per accusare la Fed di non aver capito nulla su come agire sui tassi; infine, c'è la volontà di evitare che il rialzo deciso a dicembre appaia come un errore.

"Non vogliono mostrarsi come impauriti da un qualsiasi tipo di pressione, politica (dalla Casa Bianca) o dei mercati" ha detto Lindsey Piegza, capo economista di Stifel. "La Fed guarderà i dati, guarderà cosa dicono i suoi modelli, a cui non interessa cosa dicono i mercati". Per i mercati, la possibilità di un taglio dei tassi a luglio è all'85%; entro la fine dell'anno, la possibilità che ci siano tre tagli è data al 61%. "È difficile credere che non ci saranno tagli" ha commentato Jeffrey Gundlach, fondatore di DoubleLine Capital.

La Fed dovrà valutare con calma i passi da compiere, per non mostrarsi in contraddizione con quanto fatto e dichiarato solo pochi mesi fa. Trump e molti analisti credono che il rialzo dei tassi deciso a dicembre, il quarto nel 2018, sia stato un errore, che poi ha costretto il governatore Jerome Powell e altri massimi dirigenti della Fed a correggere pian piano il tiro con dichiarazioni rilasciate per rassicurare gli investitori.

Tra ottobre e marzo, la Fed è passata dall'affermare che la neutralità dei tassi era "molto lontana", all'adozione di una politica "paziente", fino a decidere la fine della normalizzazione del bilancio, che dovrebbe lasciare nella cassaforte della Fed un tesoro di migliaia di miliardi. La previsione sui tassi per il 2019 è passata da due a zero rialzi; ora, i membri del Fomc devono discutere di un programma di tagli. "È una transizione difficile per la Fed" ha commentato Quincy Krosby, chief market strategist di Prudential Financial. Sono passati "dai due rialzi, per quest'anno, alla pausa". "E ora la Fed si avvicina sempre di più a un taglio dei tassi".

Altri Servizi

Wall Street, ottimismo sui negoziati Usa-Cina

Pechino apre a "un accordo parziale", secondo Bloomberg e Ft
AP
a24

Il tiramisù di Tolmezzo sarà l’ospite d’onore all’Eataly di Chicago domani 9 ottobre. Il celebre dolce sarà utilizzato per promuovere l’enogastronomia regionale del Friuli Venezia Giulia. A raccontare la ricetta del celebre dolce e la sua storia sarà Daniele Macuglia, tolmezzino e Visiting Research Fellow presso il Neubauer Collegium for Culture and Society presso l'Università di Chicago. All’evento saranno presenti anche Sergio Emidio Bini, Consigliere per gli Affari Economici della Regione Friuli Venezia Giulia, e Giovanni Da Pozzo, Presidente della Camera di Commercio di Pordenone – Udine e Promos Italia (Agenzia italiana per l'internazionalizzazione). 

Wall Street, si guarda ai negoziati Usa-Cina

Indizi contrastanti sul possibile esito delle trattative, che ripartono oggi a Washington
AP

Caso Ucraina, arrestati due soci di Giuliani per fondi elettorali illegali

Avrebbero violato le leggi contro l'influenza straniera nelle elezioni

Warren: "Se vinco le primarie, sfido Trump senza i grandi donatori"

La senatrice è salita in testa alla media dei sondaggi nazionali di Real Clear Politics: è lei la preferita dei democratici per sfidare Trump
AP

Montgomery (Alabama) elegge il suo primo sindaco afroamericano

Si tratta del giudice Steven Reed, 45 anni

Media: la Cina pronta a discutere un "accordo parziale" con gli Usa

Per Bloomberg e Ft, Pechino offre l'acquisto di più prodotti agricoli
Ap

Caso Ucraina, Trump blocca la deposizione al Congresso di un testimone chiave

L'ambasciatore Sondland era atteso da tre commissioni della Camera

La Cina fa guerra alla Nba: colpa di un tweet su Hong Kong

Il general manager degli Houston Rockets ha espresso sostegno ai manifestanti per la democrazia
Ap

Wall Street, cala l'ottimismo sui negoziati Usa-Cina

Le trattative riprenderanno il 10 ottobre
AP