La leadership rosa di Deloitte in Usa verso la fine

Cathy Engelbert è stata la prima donna alla guida di una delle Big Four della revisione contabile in America. Il cda del gruppo ha nominato il numero uno delle attività contabili come prossimo Ceo.

La leadership americana di Deloitte non sarà più rosa. Cathy Engelbert, la prima donna alla guida di una delle Big Four della revisione contabile in Usa, il prossimo giugno terminerà il suo primo e unico mandato (iniziato nel 2015). Poi sarà sostituita con ogni probabilità da Joseph Ucuzoglu, dal 2015 a capo delle pratiche contabili del gruppo. Anche Engelbert aveva ricoperto quell'incarico in un gruppo in cui entrò nel 1986.

Il giro di poltrone è stato rivelato dal Wall Street Journal, che cita una email interna inviata ai partner di Deloitte. Nella email viene annunciato che il cda del gruppo ha nominato non solo Ucuzoglu come Ceo Usa ma anche Janet Foutty, a capo delle attività di consulenza dal 2016, come presidente per gli Usa. Tutte e due le nomine devono essere ratificate dai partner di Deloitte all'inizio del 2019.

Il consiglio di amministrazione di Deloitte, ha scritto nella email l'attuale presidente Usa Mike Fucci, crede che i due candidati "siano i più qualificati e meglio preparati" per guidare il gruppo. Deloitte ha spiegato che avere un Ceo per un solo mandato "è stata la norma negli ultimi due decenni".

L'uscente Ceo ha dichiarato che è stato per lei un "privilegio" lavorare nei panni di amministratore delegato e si è detta pronta a garantire un passaggio di consegne senza intoppi. Engelbert godeva di un vasto sostegno tra i partner, stupiti che lo scorso giugno il Wsj avesse iniziato a scrivere che il cda non appoggiava la sua conferma portando a galla discussioni che generalmente restano private. Di certo lei avrebbe gradito un secondo mandato. Stando al giornale, lo scorso novembre, durante una webcast interna rispose a una domanda dicendo che sarebbe stata "onorata" di continuare a essere Ceo.

La scorsa estate l'azienda aveva negato che la maretta emersa con le indiscrezioni del Wsj fosse legata alla strategia di Engelbert volta a spingere la società oltre le attività di revisione contabile, attualmente pari a meno di un terzo del fatturato Usa contro il 48,5% generato dalle attività di consulenza. Deloitte nel 2017 ha generato vendite nel mondo per quasi 40 miliardi di dollari e circa la metà è giunta dall'azienda che Engelbert gestisce.

Altre due delle Big Four avevano seguito i passi di Deloitte nominando numeri uno donna. KPMG scelse Lynne Doughtie nel 2015 ed Ernst & Young lo scorso dicembre volle Kelly Grier come sua presidente e managing partner.

Altri Servizi

Wall Street sotto pressione per Boeing

Il dipartimento dei Trasporti ha aperto un'indagine sull'approvazione della Faa al Boeing 737 Max
AP

Wall Street, speranze su accordo Usa-Cina

Atteso il dato sulla fiducia dei consumatori di marzo
AP

Lyft lancia il road show per la sua Ipo da 2 miliardi di dollari

Sarà la prima del settore dei trasporti on-demand a quotarsi a Wall Street, ma sarà presto seguita da Uber

Kirsten Gillibrand ha ufficialmente lanciato la sua campagna presidenziale

La senatrice è la sesta donna in campo per le primarie democratiche
Ap

Amazon, via libera dalla contea di Arlington agli incentivi diretti da 23 milioni di dollari per la nuova sede

Le autorità li hanno approvati all'unanimità. Proteste di molti residenti. Amazon riceverà 481 milioni di incentivi dalla contea e 750 milioni dallo Stato
AP

Lo staff di Sanders è il primo sindacalizzato nella storia delle presidenziali

"Ci aspettiamo che questo significhi parità di salario e trasparenza durante la campagna, trattamento equo per ogni lavoratore, che sia a Washington D.C. o in Iowa, senza differenze di genere" ha commentato il presidente dello UFCW Local 400
Ap

Due voti in Congresso contro Trump, ma non c'è una rivolta dei repubblicani

Approvate due risoluzioni contro la dichiarazione d'emergenza e il sostegno alla guerra saudita in Yemen, ma i ribelli sono solo il 10%. Il presidente costretto al primo veto (e presto al secondo)

Federcalcio Usa sorpresa dalla causa per discriminazione intentata dalle giocatrici della nazionale

Carlos Cordeiro ha detto che le atlete non si erano mai lamentate del contratto collettivo. Le campionesse del mondo chiedono di essere pagate (e trattate) come gli uomini
Ap

Riconquistare la Casa Bianca: i soldi dei donatori democratici in quattro Stati decisivi

Wisconsin, Michigan, Pennsylvania e Florida: qui si sono decise le elezioni del 2016, qui si decideranno, probabilmente, quelle del 2020

Vino italiano: export in Usa al top di cinque anni nel 2018

Rialzo del 6,8% a quasi due miliardi di dollari. Francia in testa per secondo anno di fila grazie al vantaggio nei rosati. Il nostro Paese resta primo fornitore di rossi e bianchi. Forte (Agenzia ICE NY): serve migliorare nostro posizionamento