La mafia torna a fare rumore a New York: ucciso Cali, boss 'invisibile'

'Franky Boy' era un capo "molto tranquillo, vecchia scuola", secondo una fonte interna alla polizia del New York Post

L'ultimo era stato Paul Castellano, nel dicembre del 1985, ucciso all'uscita della Sparks Steak House, a Manhattan. Ieri sera, Francesco "Franky Boy" Cali, il padrino 'de facto' della famiglia Gambino, è stato freddato con diversi colpi di pistola di fronte alla sua casa, nello sfarzoso quartiere di Todt Hill, a Staten Island, mentre la moglie e i suoi bambini erano all'interno.

Cali, 52 anni, sarebbe stato ucciso da un commando che ha lasciato la scena del delitto su un pickup blu. L'omicidio, nelle dinamiche mafiose, è considerato particolarmente "irrispettoso" perché commesso vicino alla casa della vittima, in una zona periferica della città di New York.

"Persino Gotti ebbe più rispetto, lui lo ha fatto a Manhattan" ha detto una fonte della polizia al New York Post. Il riferimento è proprio all'omicidio di Castellano, all'epoca boss dei Gambino, ordinato da John Gotti, sotto il cui controllo la famiglia divenne la più importante organizzazione criminale degli Stati Uniti; Gotti è morto in carcere nel 2002.

Cali, nato in Sicilia, divenne il padrino 'de facto' dei Gambino nel 2015, dimostrandosi l'opposto dell'esuberante Gotti, visto che "nessuno lo vedeva mai". "Era davvero un boss molto tranquillo, 'vecchia scuola'" ha detto una fonte della polizia al New York Post. Sotto di lui, l'organizzazione ha accolto una nuova ondata di gangster italiani e si è concentrata sul traffico di eroina e di OxyContin, un oppioide con potenza simile alla morfina. Cali ha ricevuto solo una condanna per estorsione, nel 2008, trascorrendo 16 mesi in carcere.

Gli investigatori, compresa l'Fbi, stanno indagando per scoprire se si sia trattato di un omicidio maturato all'interno delle cinque famiglie criminali di New York o se sia stata opera di un 'esterno'.

Altri Servizi

BlackRock diventerà socio di maggioranza nel proprietario di Sport Illustrated

Si tratta di Authentic Brands, che controlla anche i diritti legati a Marilyn Monroe e Muhammad Ali

Il più grane asset manager al mondo scommette sul private equity. BlackRock sta per prendere la quota di controllo di Authentic Brands, gruppo con sede a New York che ha le licenze di 50 marchi tra l'intrattenimento e il lifestyle che generano ogni anno 9,3 miliardi di dollari. 

Tsai (Alibaba) compra Brooklyn Nets e Barclays Arena per 3,5 mld $

Finisce l'era del russo Mikhail Prokhorov, artefice dello spostamento dal New Jersey a New York
Ap

I Brooklyn Nets hanno un nuovo proprietario. Il vicepresidente esecutivo di Alibaba Group, Joe Tsai, ha esercitato l'opzione di acquisto per le quote della società non ancora in suo possesso (il 51%), mettendo fine all'era di Mikhail Prokhorov, il magnate russo che aveva spostato la franchigia Nba - il massimo campionato professionistico di pallacanestro di Stati Uniti e Canada - dal New Jersey a New York.

Usa verso proroga di 3 mesi per permettere a Huawei di acquistare da fornitori Usa

La Casa Bianca ha subito le pressioni delle società tecnologiche Usa, preoccupate dalla possibilità di perdere diversi miliardi di dollari
AP

Afghanistan, Trump stringe i tempi per un accordo con i talebani

Il presidente, contrario alla presenza di soldati Usa nel Paese, vuole trovare una soluzione prima delle presidenziali del prossimo anno
AP

GE rimbalza: Ceo compra 2 mln $ di azioni dopo accusa di frode in stile Enron

Ieri il tonfo maggiore da 11 anni dopo la diffusione di un rapporto redatto da colui che aveva avvertito sullo schema Ponzi creato da Bernie Madoff

La Fda rilancia la lotta per mettere immagini choc sui pacchetti di sigarette

L'agenzia federale perse la battaglia legale contro le multinazionali nel 2012

Wall Street, focus sul commercio e sui segnali di recessione

Dati in programma: avvio di nuovi cantieri e fiducia dei consumatori
AP

Huawei ha aiutato i governi di Uganda e Zambia a spiare oppositori politici (Wsj)

Il colosso cinese, che domina i mercati africani, ha respinto ogni accusa
AP