La mafia torna a fare rumore a New York: ucciso Cali, boss 'invisibile'

'Franky Boy' era un capo "molto tranquillo, vecchia scuola", secondo una fonte interna alla polizia del New York Post

L'ultimo era stato Paul Castellano, nel dicembre del 1985, ucciso all'uscita della Sparks Steak House, a Manhattan. Ieri sera, Francesco "Franky Boy" Cali, il padrino 'de facto' della famiglia Gambino, è stato freddato con diversi colpi di pistola di fronte alla sua casa, nello sfarzoso quartiere di Todt Hill, a Staten Island, mentre la moglie e i suoi bambini erano all'interno.

Cali, 52 anni, sarebbe stato ucciso da un commando che ha lasciato la scena del delitto su un pickup blu. L'omicidio, nelle dinamiche mafiose, è considerato particolarmente "irrispettoso" perché commesso vicino alla casa della vittima, in una zona periferica della città di New York.

"Persino Gotti ebbe più rispetto, lui lo ha fatto a Manhattan" ha detto una fonte della polizia al New York Post. Il riferimento è proprio all'omicidio di Castellano, all'epoca boss dei Gambino, ordinato da John Gotti, sotto il cui controllo la famiglia divenne la più importante organizzazione criminale degli Stati Uniti; Gotti è morto in carcere nel 2002.

Cali, nato in Sicilia, divenne il padrino 'de facto' dei Gambino nel 2015, dimostrandosi l'opposto dell'esuberante Gotti, visto che "nessuno lo vedeva mai". "Era davvero un boss molto tranquillo, 'vecchia scuola'" ha detto una fonte della polizia al New York Post. Sotto di lui, l'organizzazione ha accolto una nuova ondata di gangster italiani e si è concentrata sul traffico di eroina e di OxyContin, un oppioide con potenza simile alla morfina. Cali ha ricevuto solo una condanna per estorsione, nel 2008, trascorrendo 16 mesi in carcere.

Gli investigatori, compresa l'Fbi, stanno indagando per scoprire se si sia trattato di un omicidio maturato all'interno delle cinque famiglie criminali di New York o se sia stata opera di un 'esterno'.

Altri Servizi

Usa: venti gruppi farmaceutici accusati di avere gonfiato i prezzi

Sell-off a Wall Street per Teva e Mylan. Si temono multe e pagamento di danni

Un cartello per gonfiare artificialmente i prezzi di oltre un centinaio di farmaci, con punte del mille per cento. E' questa l'accusa lanciata da 44 stati americani capitanati dal Connecticut contro 20 produttori di farmaci generici che includono la svizzera Novartis e la sua controllata tedesca Sandoz, le statunitensi Pfizer e Mylan e l'israeliana Teva.

Operazioni sospette di Trump e Kushner, Deutsche Bank ignorò l'allerta antiriciclaggio

Il New York Times: i vertici della banca ignorarono le segnalazioni dei dipendenti nel 2016-2017
AP

Venezuela, Usa al lavoro per tenere fuori Russia e Cuba

Ue e Gruppo di Lima, intanto, lavorano a un negoziato tra Maduro e l'opposizione
AP

Trump vuole graziare dei militari condannati o accusati di crimini di guerra

Lo sostiene il New York Times, secondo cui il presidente vorrebbe i documenti pronti per il Memorial Day (27 maggio)
US Departement of Defence

Trump pro vita, ma contro le leggi in Alabama e Missouri

Il presidente su Twitter: "Sono fortemente pro vita, con tre eccezioni: stupro, incesto e per proteggere la vita della madre. La stessa posizione di Ronald Reagan". L'offensiva dei repubblicani punta alla Corte Suprema e a cancellare il diritto all'aborto
ap

Biden lancia ufficialmente la sua campagna con un duro attacco a Trump: "Vomita odio"

L’ex vicepresidente americano, a Philadelphia per il primo grande comizio verso Usa 2020, ha lanciato l'appello all'unità
Ap

Boeing, completato l'aggiornamento del software: i 737 max sono pronti a volare

La ho annunciato la società in una nota in cui ha dichiarato di aver effettuato test su 207 voli, per oltre 360 ore
Ap

Usa2020, Obama lancia un fondo per finanziare la nomination democratica

L’ex presidente sosterrà i candidati del partito dell’asinello attraverso il "Democratic Unity Fund"

Marco Glaviano: il fotografo delle top model con la passione per il jazz

Fino al 15 giugno 2019, le sue opere esposte alla Space Gallery St Barth/Soho a New York. Il suo lavoro più bello? Ritratti di jazzisti in un libro ancora da pubblicare
Space Gallery St Barth/Soho

Stormy Daniels rinuncia all'ultima causa contro l'ex legale di Trump

La pornostar aveva accusato Micheal Cohen di collusione con il legale che la rappresentava all’epoca dell’accordo da 130mila dollari per il silenzio sui rapporti con il tycooon
Ap