La parola del 2017 da eliminare? "Fake News"

E' quanto emerso da un elenco elaborato da una università del Michigan
Library of Congress

In un anno in cui Donald Trump ha tacciato i media critici della sua presidenza come creatori di notizie false e in cui Facebook è stato accusato di avere contribuito alla loro circolazione, l'espressione "Fake News" è finita in testa a un elenco di parole da eliminare per il loro uso improprio o eccessivo e per la loro generale inutilità.

"Fake News" è stata l'espressione più gettonata a finire nell'elenco diffuso dalla Lake Superior State University del Michigan, che ha pubblicato la 43esima edizione della List of Words Banished from the Queen's English for Misuse, Overuse and General Uselessness.

A rientrare nella lista c'è anche la parola frutto di un errore di battitura del presidente Usa, che a maggio la scrisse in un tweet che suscitò tanto rumore per nulla: "covfefe".

La lista, ovviamente non vincolante, include anche "let me ask you this" (lasciami chiedere questo), "unpack" (verbo generalmente usato per 'disfare la valigia'), "impactful" (che ha un notevole impatto), "tons" (letteralmente tonnellate, usato nel linguaggio informale per indicare una quantità eccessiva di qualcosa), "dish" (piatto), "nothingburger" (riferito a qualcuno o qualcosa privo di sostanza) e "let that sink in" (a seconda del contesto, lasciate che sia digerito).

Altri Servizi

Donald Trump continua la sua battaglia commerciale contro la Cina. Questa volta l'amministrazione del presidente Usa ha posto nuovi dazi per proteggere la produzione americana di pannelli solari e di lavatrici: inizia cos" un 2018 di azioni dure, soprattutto contro la Cina e contro il suo potere di penetrazione nei mercati internazionali.

Amazon apre il negozio senza casse

Da domani a Seattle apre Amazon Go, permette di entrare nel negozio, prendere ciò che vogliamo e uscire senza pagare. Lo fanno in automatico una app del colosso e centinaia di telecamere

Con un anno di ritardo lunedì a Seattle apre Amazon Go, il primo negozio in cui è possibile entrare, prendere i prodotti che vogliamo e uscire senza dover passare da una cassa o dover passare sotto uno scanner il codice a barre del nostro articolo.

Pence in Medio Oriente, focus su sicurezza e terrorismo

Le tensioni su Gerusalemme capitale peseranno sul viaggio del vicepresidente Usa tra Egitto, Giordania e Israele. Parlerà alla Knesset, il parlamento israeliano: primo leader statunitense a farlo dal 2008

Il vicepresidente degli Stati Uniti, Mike Pence, è al Cairo, in Egitto, prima tappa di un delicato tour in Medio Oriente, iniziato nonostante lo 'shutdown' in patria, ovvero la paralisi delle attività dell'amministrazione federale, causata dal mancato accordo tra repubblicani e democratici. "Gli incontri del vicepresidente con i dirigenti di Egitto, Giordania e Israele fanno parte integrante della sicurezza nazionale dell'America" ha commentato Alyssa Farah, portavoce del vicepresidente, per spiegare i motivi che hanno spinto Pence a non cambiare i suoi piani, almeno questa volta.

S&P promuove la Grecia, prima volta in due anni

Il rating passa a B da B-, comunque cinque gradini sotto l'investment grade. L'outlook resta positivo
iStock

Per la prima volta in due anni, S&P Global Ratings ha migliorato il suo giudizio sulla tenuta creditizia della Grecia, portato a "B" da "B-" (comunque cinque gradini al di sotto dell'investment grade). L'outlook è rimasto "positivo", cosa che implica un'altra possibile promozione.

A San Francisco, il Winter Fancy Food torna a parlare italiano

Cinquantaquattro aziende e oltre 900 metri quadrati di superficie. Sono queste le dimensioni del Padiglione Italia all'evento commerciale dedicato alle specialità alimentari nella costa occidentale statunitense

Cinquantaquattro aziende e oltre 900 metri quadrati di superficie. Sono queste le dimensioni del Padiglione Italia all’interno Winter Fancy Food 2018 in pieno svolgimento al Moscone Center di San Francisco (California). Da ieri fino a domani, nell'ambito del più grande evento commerciale dedicato alle specialità alimentari della costa occidentale statunitense il mondo della distribuzione di qualità si è dato appuntamento là per il suo annuale incontro con gli operatori del settore.

Patron

La tequila Patron finisce sotto lo stesso tetto della vodka Grey Goose e dello scotch Dewar in un'operazione da 5,1 miliardi di dollari. Lo ha annunciato Bacardi, che prenderà il controllo del 100% di Patron Spirits International e del suo marchio PATRÓN, considerato tra i più venduti per la tequila di alta gamma.

Netflix vale oltre 100 miliardi di dollari, boom di abbonati

Nel quarto trimestre del 2017 utili in linea alle stime, ricavi migliori del previsto. Le guidance battono le attese. Gli investimenti nei contenuti fino a 8 miliardi di dollari nel 2018
iStock

News Corp: Murdoch a Facebook e Google, pagate gli editori per garantire qualità

Secondo il proprietario del Wall Street Journal, le soluzioni proposte dai due gruppi sono inadeguate dal punto di vista commerciale, sociale e giornalistico
AP

Democratici Usa rassicurati sui Dreamers, ecco perché finisce lo shutdown

"Tra poche ore, il governo riaprirà" ha detto il leader della minoranza democratica, Chuck Schumer

Fmi alza le stime di crescita mondiale, grazie anche a riforma fiscale Usa

Migliorate anche le previsioni su Eurozona e Italia, dove però c'è incertezza politica per via delle prossime elezioni. Obstfeld avverte: prossima recessione potrebbe essere più vicina di quel che si pensi