La pittura 'metafisica' di Joan Di Lieto che ha incantato New York

L'artista di origine italiana ha esposto ieri le sue opere per solidarietà

Quadri che con i loro colori e le loro linee sembrano trasportarci in un’altra dimensione. Joan Di Lieto, pittrice di origine italiana che vive a Manhattan, insieme all’artista americano Alex Pearlman, ha presentato ieri l’esposizione “Unseen” al Rougue Space del Chelsea Fine Art Building, sulla 26esima strada con uno scopo ben preciso: aiutare con le donazioni Shazmine Shanan, una bambina indiana di cinque anni malata di cancro in cura un ospedale di New York.

“All’inizio ero preoccupata perché pensavo che venissero poche persone. Ma è stato il contrario e siamo riusciti a raccogliere molti soldi per Shanan che incontreremo domani sera”, ha raccontato ad America24 la pittrice che ha studiato arte a Urbino ed è ora cittadina onoraria di Anacapri. “Quando le persone sono insieme c’è uno spirito piuttosto speciale e si fanno cose che altrimenti non si farebbero”, ha aggiunto.

Tra le opere presentate spiccava, non per le sue grandi dimensioni (è un trittico) ma anche per i suoi colori, “The giver of Time”. Attraverso il verde, l’azzurro e il bianco che sfumano uno nell’altro, Di Lieto ha voluto dipingere la navigazione della vita. “’The giver of Time’ è Dio", ha precisato. "Ho disegnato della barche perchè ognuno di noi deve essere fluido ed essere in grado di navigare in questa vita. Ho anche disegnato alcuni iceberg che rappresentano le sfide umane”. Sono molte le emozioni che traspaiono dalle sue opere e che sono vicine all’osservatore e le sue pennellate, stando alle parole dell'artista, non sono altro che pennellate ‘spirituali’ che tentano in qualche modo di mettere in luce una dimensione quasi metafisica.

Di Lieto ha esposto le sue opere quattro volte a New York, una nel New Jersey e una in Italia, a Capri. “Non potrò mai dimenticare le parole di un mio docente italiano. Mi diceva ‘non avere mai paura di dipingere la bellezza perché l’inferno è sempre dietro l’angolo’”.

Aquarium Soldier