La property tax americana: cosa c'è da sapere

Si calcola su due categorie fondamentali: beni immobili e beni personali
General Electric

Mentre la maggior parte delle persone e dei commercialisti in Usa sono focalizzati sulle scadenze dell’Income Tax, entro i prossimi 60 giorni c’è un'altra scadenza fiscale da rispettare - anche per le aziende - e di cui è bene essere a conoscenza: la Property Tax.

Property Tax su beni immobili e personali

La Property Tax si calcola su due categorie fondamentali: beni immobili e beni personali.

I beni immobili generalmente si riferiscono a case, edifici, terreni e alla maggior parte delle strutture fissate a terra in modo permanente. Questa categoria può anche includere strutture come cartelloni pubblicitari e pali del telefono. Le proprietà personali possono invece comprendere computer, attrezzatura di vario genere, mobili, veicoli e altri oggetti non fissati permanentemente al suolo.

Naturalmente, come in tutti i casi in cui si deve interpretare la legge, ci sono delle aree grigie che rendono talvolta difficoltosa la distinzione tra beni immobili e personali. Proprio per questo, una corretta interpretazione può far risparmiare alle aziende significative quantità di denaro.

Valutazioni delle proprietà.

Negli Usa, generalmente tutte le proprietà, che siano immobili o personali, hanno un valore stimato, non dissimile, specialmente nel caso degli immobili, da quello che in Italia è il valore catastale. In altre parole, questo valore non è equivalente a quello di mercato (ovvero al Fair Market Value) ma a una percentuale del medesimo.

Di norma, i valori stimati dei beni immobili sono determinati dal singolo Stato oppure dal governo locale e questo causa fluttuazioni anche drastiche dei suddetti valori da Stato a Stato e persino da contea a contea in uno medesimo Stato.

Al contrario, i valori stimati delle proprietà personali sono generalmente determinati dal proprietario medesimo, riportati sulle dichiarazioni dei redditi annuali e archiviati presso lo Stato o l'agenzia locale.

In generale, la maggior parte delle dichiarazioni dei redditi per proprietà personali contengono il valore contabile del bene personale. A tale valore si assegna poi una percentuale di ammortamento. Infine, Il valore netto può essere ulteriormente ridotto fino ad arrivare al cosiddetto “assessed value” o valore stimato.

Gli importi segnalati alle agenzie statali e locali possono essere verificati dall’autorità fiscale locale. In alcuni casi, lo Stato o l'agenzia locale assumerà un terzo soggetto indipendente (perito) per controllare i valori catastali e i relativi rendimenti che può essere remunerato con una commissione basata sul valore di recupero dell’imposta locale.

Appelli

Generalmente, il processo d’appello ha tre fasi.

La prima fase ha luogo in tempi brevi, di solito immediatamente dopo la dichiarazione del valore della proprietà. Anche se molti soggetti assumono un avvocato già in questa fase, ciò non è strettamente necessario. L’appello può infatti essere presentato dal contribuente stesso oppure dal suo commercialista.

La seconda fase del processo di appello prevede una discussione informale o formale con l’autorità fiscale. I documenti di supporto devono essere compilati prima della riunione.

Se non viene raggiunto un accordo durante questa fase e il proprietario ritiene ancora che il bene sia sopravvalutato, può presentare un procedimento legale, che corrisponde alla terza fase. In generale, la maggior parte dei procedimenti legali è gestita da o con l'assistenza di un avvocato.

Per qualsiasi domanda, potete contattarmi al mio indirizzo email: afantozzi@pragermetis.com

Altri Servizi

Wall Street, timori per la crescita cinese

L'economia di Pechino cresciuta del 6,2% nel secondo trimestre rispetto a un anno prima, il passo più lento in almeno 27 anni
AP


Migranti, Corte costituzionale del Guatemala blocca il possibile accordo con gli Usa

Washington vuole lasciare ai centroamericani i richiedenti asilo provenienti da El Salvador e Honduras
AP

La Corte costituzionale del Guatemala ha emesso un'ordinanza per impedire al presidente Jimmy Morales di firmare un controverso accordo sull'immigrazione con il presidente statunitense Donald Trump. L'accordo, se firmato, costringerebbe i migranti provenienti da El Salvador e Honduras a chiedere asilo in Guatemala, invece che negli Stati Uniti, il Paese dove vorrebbero dirigersi.

Blackout a New York, città al buio per tre ore

Colpita una parte di Manhattan, oltre 70 mila senza corrente elettrica. Traffico impazzito e diversi problemi ma nessun danno né feriti
Ap

Caos a New York per un blackout che sabato sera ha paralizzato una parte della città per almeno tre ore. Il problema, dovuto a un guasto alla rete elettrica, ha lasciato al buio oltre 70mila persone secondo quanto dichiarato da Con Edison, la società che gestisce i servizi di gas ed elettricità della città. La zona maggiormente colpita è stata quella del West Side, la parte di Manhattan a ovest di Central Park, dove il blackout è iniziato attorno alle sette di sabato sera.

Trump attacca le deputate progressiste: "Tornino nei Paesi corrotti da dove sono venute"

Nel mirino Ocasio-Cortez, le musulmane Ilhan Omar e Rashida Tlaib e l'afroamericana Ayanna Pressley

In un weekend particolarmente teso negli Stati Uniti, dopo il via libera di Donald Trump ai raid contro i migranti irregolari, il presidente americano si è scagliato contro un gruppo di parlamentari progressiste appartenenti ad alcune minoranze etniche sempre più influenti all'interno del Partito Democratico.

Usa-Iran, Trump uscì dall'accordo nucleare per "fare un dispetto a Obama"

Il Mail on Sunday ha pubblicato nuove rivelazioni dai messaggi dell'ex ambasciatore britannico a Washington Kim Darroch
AP

Continua a fuga di notizie che ha causato le dimissioni dell'ambasciatore britannico negli Stati Uniti, Kim Darroch. Il The Mail on Sunday ha pubblicato nuovi messaggi relativi a un memo scritto dall’ambasciatore di Londra nel quale si dice che il presidente Donald Trump decise di uscire dall'accordo sul nucleare iraniano, nel maggio del 2018, "per fare un dispetto" al suo predecessore, Barack Obama, che lo aveva firmato nel 2015.

Scontro Usa-Francia sulla web tax: Trump minaccia dazi

La misura colpisce 30 aziende tra cui le americane Alphabet, Apple Amazon e Facebook ma anche gruppi cinesi, tedeschi, spagnoli e britannici
Ap

Gli Stati Uniti hanno aperto un'inchiesta sulla web tax approvata oggi dal Senato francese, che ha ignorato l'avvertimento arrivato ieri da Washington. Nel mirino c'è l'imposta pari al 3% per le aziende digitali con un fatturato globale di oltre 750 milioni di euro e uno di 25 milioni generato in Francia.

Dopo il governatore della Federal Reserve, anche il segretario americano al Tesoro fa pressione sul Congresso affinché alzi il tetto al debito per evitare che gli Stati Uniti si ritrovino da inizio settembre senza i fondi per finanziare le loro spese e onorare i propri impegni con i creditori.

Netflix perde "Friends", la celebre serie TV passa sul nuovo servizio Hbo Max

L'annuncio di WarnerMedia. Accordo quinquennale a partire dal 2020

Dopo "The Office", Netflix perde i diritti a trasmettere un'altra celebre serie Tv americana: "Friends". WarnerMedia (l'ex Time Warner rilevata da AT&T in una transazione da oltre 80 miliardi di dollari) ha comunicato che le avventure di Jennifer Aniston nei panni di Rachel Green e quelle degli altri cinque suoi amici verranno trasmesse su un nuovo servizio in streaming che verrà lanciato la prossima primavera e che si chiamerà HBO Max.

Wall Street ottimista dopo le parole di Powell

Il governatore della Fed ha fornito altri indizi che portano a un taglio dei tassi alla fine del mese
AP