La rivoluzione di Amazon continuerà, dai video alle farmacie

Nel 2017 il gruppo ha provocato vittime come la catena dei supermercati Kroger (-20,46% a Wall Street), Blue Apron e colossi della componentistica auto come Advance Auto Parts (-41%)

Amazon è stato il campione tra i titoli tecnologici a Wall Street nel 2017. Il colosso americano del commercio elettronico ha messo a segno una performance migliore di Facebook, Apple, Netflix e allo stesso tempo ha mandato in tilt gruppi che non appartengono al comparto tech.

Nel 2017 l'azienda fondata e guidata da Jeff Bezos, l'uomo più ricco al mondo, ha causato varie vittime preannunciando un 2018 in cui caratterizzerà sempre di più le vite dei suoi utenti. Magari entrando anche nelle loro abitazioni. Non solo. Amazon è sulla strada giusta per dare lavoro a oltre 500mila persone diventando il secondo datore di lavoro in Usa dietro a Walmart, e questo grazie al secondo quartier generale previsto nella nazione americana. Il gruppo è inoltre destinato a continuare a sfidare Netflix e Walt Disney (che scommette sullo streaming comprando asset da 21st Century Fox) sul fronte dei video: secondo gli analisti, Amazon ha speso nel 2017 4,5 miliardi di dollari in contenuti e nell'anno nuovo spenderà ancora di più. Ecco gli altri settori da monitorare.

Supermercati
A giugno Amazon annunciò l'acquisto di Whole Foods per oltre 13 miliardi di dollari. Quella della catena di supermercati di alta gamma fu la sua acquisizione più grande di sempre. L'accordo ha portato a un taglio dei prezzi di molti prodotti sugli scaffali di Whole Foods. Ciò ha fatto perdere quota a titoli di gruppi rivali come Kroger (-20,46% nel 2017) e Walmart (che nell'anno è riuscito a guadagnare il 43%).

Farmacie
Dopo avere mandato in tilt il settore retail tradizionale e quello dei supermercati, Amazon potrebbe rivoluzionare anche quello farmaceutico. Il di Seattle pare abbia avuto discussioni con alcuni produttori di farmaci generici valutando un suo potenziale ingresso nel settore di riferimento. Una simile mossa potrebbe rivoluzionare uno spazio dominato attualmente dai distributori McKesson (+11% nel 2017), AmerisourceBergen (+17,4%) e Cardinal Health (+3%). Secondo Cnbc, Amazon avrebbe trattato con l'americana Mylan e Sandoz, divisione della svizzera Novartis. I piani dell'azienda con sede nello Stato di Washington non sono tuttavia ancora chiari. All'epoca di queste indiscrezioni l'italiano Stefano Pessina, Ceo di Walgreens Boots Alliance (-12,25%), disse che una mossa simile da parte di Amazon si scontrerebbe con ostacoli regolatori. "Credo che non metterà piede in un'industria così complicata come la nostra", aveva detto alla Forbes Healthcare Summit. "Penso che alla fine userà la sua tecnologia in modo diverso", aveva aggiunto.

Il fermento è certamente iniziato. CVS Health (-8%) a inizio dicembre ha detto di volere pagare 69 miliardi di dollari per comprare Aetna (+45%), gruppo di assicurazioni mediche con cui la catena di farmacie punta a rivoluzionare il settore sanitario e a difendersi di Amazon.

Spedizioni
Con l'intento di dipendere sempre meno da FedEx (+34%) e Ups (+4%), Amazon ha puntato sull'ottimizzazione delle spedizioni. Come? Prendendo in leasing una flotta di aerei cargo per distribuire scorte di prodotti tra i vari magazzini in Usa; il gruppo sta anche costruendo un suo hub in Kentacky per una flotta propria di jet. Dopo avere svelato a luglio i suoi aerei a marchio Prime Air, a ottobre Amazon ha iniziato a testarli come aveva già fatto con i droni battendo Alphabet. Grazie alla Casa Bianca le consegne con droni si fanno più vicine.

Pasti pronti
Il colosso americano del commercio elettronico punta a trasformare i suoi consumatori in chef. L'azienda di Jeff Bezos in estate ha registrato lo slogan "We do the prep. You be the chef" (Noi facciamo la preparazione. Tu fai lo chef). Quelle otto parole sono bastate per spingere il titolo della minuscola Blue Apron su nuovi minimi storici a Wall Street: Amazon intende evidentemente distribuire scatole contenenti ingredienti e ricette per cucinare a casa propria un piatto succulento. Stando a documenti datati 6 luglio e depositati al Patent and Trademark Office americano, Amazon parlava di "kit per cibo confezionato...pronto per essere cucinato e assemblato come pasto". Si tratta del modello di business dell'azienda sbarcata al Nyse a fine giugno a 10 dollari per azione. Per Blue Apron è stato un colpo duro visto che il titolo ha chiuso il 2017 intorno ai 4 dollari.

Componentistica auto
Se ancora le auto non si comprano su Amazon, la componentistica auto sì grazie a una serie di accordi siglati con grandi distributori. In questo settore, le vittime causate da Amazon sono state AutoZone (-9,9%) e Advance Auto Parts (-41%).

Dentisti
Amazon potrebbe rivoluzionare non solo quello farmaceutico ma anche il settore che chiama in causa i dentisti. Una mossa in questa direzione potrebbe essere lungimirante visto che la regina dell'S&P 500 è stata nel 2017 un'azienda specializzata in prodotti per la cura dentale. Si tratta di Align Technology con un +132%. Il colosso americano del commercio elettronico, ha spiegato un'analista di Morgan Stanley, sta comprando prodotti direttamente dal produttore di beni per l'igiene orale Dentsply Sirona (+14%). Così facendo potrebbe vendere dispositivi e prodotti medici direttamente ai dentisti. Ne hanno subito risentito i distributori Henry Schein (-8%) e Patterson Companies (-12%). L'analista in questione, Steve Beuchaw, sostiene che Amazon "si stia facendo strada" e per questo ha bocciato i titoli dei due distributori che stanno soffrendo a Wall Street.

Altri Servizi

Nyt: Russiagate, mandato di comparizione di Mueller per Bannon

Il procuratore speciale indaga sullo staff di Trump. La sua potrebbe essere una mossa per spingere l'ex stratega della Casa Bianca a trattare
AP

Robert Mueller, il procuratore speciale che indaga sulle interferenze russe nelle elezioni presidenziali statunitensi e sulle possibili collusioni tra il Cremlino e lo staff di Donald Trump, ha spiccato un mandato di comparizione, la scorsa settimana, nei confronti di Steve Bannon, l'ex stratega capo del presidente degli Stati Uniti.

General Electric: oneri 6,2 mld $ in IV trim. su revisione attività assicurative

Al lordo delle tasse l'onere è di 9,5 miliardi (con la nuova aliquota fiscale passata dal 35 al 21% con la riforma voluta da Donald Trump la cifra scenderebbe a 7,5 miliardi).
General Electric

General Electric ha fatto sapere che la revisione di North American Life & Health, il portafoglio assicurativo in run-off di Ge Capital, porterà a oneri straordinari per 6,2 miliardi di dollari al netto delle tasse nel quarto trimestre. Al lordo delle tasse l'onere è di 9,5 miliardi (con la nuova aliquota fiscale passata dal 35 al 21% con la riforma voluta da Donald Trump la cifra scenderebbe a 7,5 miliardi).

Wall Street punta a nuovi record

Oggi trimestrale di Citigroup alle 8 (le 14 in Italia). Fiat Chrysler Automobiles presenta un nuovo Cherokee (Suv di Jeep) alle 8:30 (le 14:30 in Italia)
AP

Ferrari: Marchionne promette, saremo i primi a fare super car elettrica

Per il manager di Fca potrebbe già essere nel prossimo piano industriale

Sarà stato anche un "concetto quasi osceno", come aveva detto al salone dell'auto di Ginevra nel 2016, ma quasi due anni dopo una Ferrari elettrica non è più da escludere. Anzi. "Potrebbe essere nel piano" industriale prossimo. Parola di Sergio Marchionne. L'amministratore delegato e presidente del Cavallino Rampante sa bene che l'esperienza di guidare una Ferrari sta nel suono aggressivo prodotto dal motore ma "se si deve costruire una super car elettrica, Ferrari sarà la prima a farla. E' dovuto".

Fca: in Italia Marchionne chiede tempo, ci impegniamo come in Usa

La stretegia passa per Jeep e marchi premium Maserati e Alfa Romeo. Il Ceo su Renzi? Quello "che appoggiavo io non l'ho più visto da un po'"

Detroit - "Non lo so". Da Detroit, Sergio Marchionne non ha promesso che in Italia si arrivi ad avere una piena occupazione come previsto dal piano industriale al 2018. Ma mentre i sindacati come Fiom hanno interpretato quelle parole come conferma del fatto che gli stabilimenti italiani non sono al centro dell'attenzione di Fiat Chrysler Automobiles, il Ceo del gruppo ha lanciato un altro messaggio ai lavoratori italiani: "L'impegno, come lo abbiamo preso qui [in Usa], lo prendiamo anche in Italia".

Gli Usa vogliono due nuove armi nucleari per contrastare Russia e Cina

A breve, sarà pubblicata una revisione della strategia nucleare statunitense
Shutterstock

Gli Stati Uniti hanno intenzione di sviluppare due nuovi armi nucleari per rispondere alle crescenti capacità militari di Cina e Russia. È quanto emerge dalla revisione della strategia nucleare del dipartimento della Difesa.

Ford: 11 miliardi di dollari di investimenti in vetture elettriche entro il 2022

Ford: 11 miliardi di dollari di investimenti in vetture elettriche entro il 2022. Il gruppo di Detroit accelera notevolmente i suoi piani. Offrirà "una gamma molto ampia" di veicoli elettrici in Europa e in Usa, incluse macchine sportive

Ford Motor ha deciso di premere l'acceleratore sui veicoli elettrici, per cui investirà 11 miliardi di dollari al 2022 contro i 4,5 miliardi che si era impegnato a spendere entro il 2020. Fornendo tali cifre, Ford è diventato uno dei pochi gruppi ad avere dato la portata del proprio investimento in questo campo. Travolta dallo scandalo dieselgate nel settembre 2015, la tedesca Volkswagen si è impegnata a spendere 40 miliardi di dollari tra auto elettriche, veicoli autonomi e servizi di mobilità nuovi entro il 2022.

Wsj accusa: 130.000 dollari a pornostar per silenzio su rapporti sessuali con Trump

Uno dei legali del presidente avrebbe predisposto il pagamento a Stephanie Clifford, il cui nome d'arte è Stormy Daniels. Si sarebbero conosciuti nel 2006, quando Trump era già sposato con Melania. La Casa Bianca smentisce.
AP

Ancora guai per il presidente americano Donald Trump, che dopo la bufera scatenata dalle parole volgari usate parlando di Paesi poveri (ha definito Haiti un "paese di merda", salvo poi bollare come false le indiscrezioni di stampa), è di nuovo nell'occhio del ciclone per questioni a sfondo sessuale.

Facebook annuncia cambiamenti al News Feed. Titolo giù del 5%

Più storie di amici e meno aziende e notizie. E si teme per la macchina pubblicitaria del colosso

Le azioni di Facebook perdono il 5% a Wall Street, dopo che il gruppo ha annunciato grandi cambiamenti al suo News Feed. Descrivendo le trasformazioni, l'amministratore delegato, Mark Zuckerberg, ha detto che il nuovo News Feed darà la precedenza a "interazioni sociali sensate" piuttosto che a "contenuti rilevanti".

Nuovi permessi ai Dreamers, Trump si arrende (per ora) alla decisione di un giudice

L'amministrazione statunitense ricomincia ad accettare le richieste dei rinnovi, interrotti a ottobre, seguendo l'ordine di un tribunale della California. Non è, però, una marcia indietro del presidente
iStock

Tutto come prima, almeno per ora. Il governo federale degli Stati Uniti ha annunciato che ricomincerà ad accettare le richieste di rinnovo per il Daca, il Deferred Action for Childhood Arrivals (Daca), il programma voluto nel 2012 da Barack Obama per permettere agli immigrati irregolari, entrati da bambini nel Paese, di evitare l'espulsione e ricevere un permesso di lavoro o di studio biennale e rinnovabile.