La Sec indaga sulla società di Kushner per l’uso dei visti "top class" destinati agli investitori stranieri

L’indagine è condotta in collaborazione con l'ufficio del procuratore distrettuale di Brooklyn

La Securities and Exchange Commission, la Consob americana, sta indagando sulla Kushner Cos, la società immobiliare gestita dalla famiglia di Jared Kushner, consigliere nonché genero del presidente americano Donald Trump. Il motivo dell’indagine sarebbe l'utilizzo da parte della società dell’"Eb-5 Visa", un programma di visti top class destinato per lo più a ricchi investitori (viene infatti concesso a coloro in grado di versare all’erario americano almeno mezzo milione di dollari).

A riportare la notizia è il Wall Street Journal che ricorda come Kushner Cos sia già stata citata dalla Sec nel maggio scorso proprio per il suo utilizzo di questo programma. Il quotidiano economico ricorda poi che nello stesso mese la società ha ricevuto un’altra citazione anche dal procuratore federale di New York che ha chiesto informazione su una serie di progetti sviluppati grazie ai finanziamenti provenienti dall'Eb-5.

Secondo quanto dichiarato al quotidiano newyorchese da persone informate sui fatti, l’indagine in questione viene portata avanti dal Sec in collaborazione con l‘ufficio del procuratore distrettuale di Brooklyn. Se da un lato non arrivano commenti ufficiali da parte degli investigatori, dall’altra ha parlato una portavoce della società della famiglia Kushner che si è rifatta ad un commento precedente della consigliera Emily Wolf riferito all’indagine di Brooklyn del maggio scorso: "La società ha utilizzato il programma, rispettando pienamente le sue regole e i regolamenti e non ha fatto nulla di inappropriato. Stiamo collaborando con le autorità".

Il programma Eb-5, introdotto da Obama per rilanciare il mercato immobiliare dopo la crisi del 2008, garantisce carte verdi agli aspiranti immigrati che investono almeno 500mila dollari nella creazione di imprese in grado di dare almeno 10 posti di lavoro negli Stati Uniti. Secondo i dati del Dipartimento di sicurezza nazionale degli Stati Uniti la maggior parte di questi visti va a ricchi investitori cinesi.

La citazione da parte dei procuratori federali, che include la richiesta di fornire la corrispondenza via email, riguarda almeno un progetto specifico: lo sviluppo di due torri commerciali e residenziali a Jersey City, in New Jersey, denominate One Journal Square. Proprio la campagna di marketing su questo progetto destinata agli investitori cinesi ha richiamato l’attenzione degli investigatori. Sembra infatti che la società di Kushner ha sollecitato a Shangai l’attenzione degli investitori sostenendo che se 300 persone avessero investito almeno 500mila dollari nel progetto avrebbero potuto beneficiare delle carte verdi.

Altri Servizi

Wall Street, settimana di trimestrali

Attenzione rivolta soprattutto ai dati delle grandi aziende tech, a partire da Alphabet (Google) e Facebook
iStock

L'alt nucleare della Nordcorea

Kim vuole lanciare la versione nordcoreana della glasnost sovietica di Mikhail Gorbachev?

E' certamente un "notevole progresso", come ha detto Donald Trump. Ma per esserlo, l'annuncio arrivato ieri dalla Corea del Nord di un alt ai suoi test missilistici e nucleari deve essere genuino. Per scoprirle se lo sia, serve tempo e dunque un cauto ottimismo - quello consigliato dagli osservatori - sembra necessario.

Russiagate: Giuliani, ex sindaco di NY, si unisce al team di legali di Trump

Il presidente: "è fantastico", amici da tanto tempo. Lui: "un onore"
AP

L'ex sindaco di New York City, Rudy Giuliani, entra a fare parte del team di avvocati personali di Donald Trump. Da sempre un sostenitore di colui che è diventato il 45esimo presidente americano, l'ex primo cittadino newyorchese si unirà alla squadra di legali che rappresenta l'inquilino della Casa Bianca nell'inchiesta sul cosiddetto Russiagate.

Cia, 109 ex leader militari protestano contro la nomina di Haspel

La veterana dell'agenzia, scelta dal presidente Trump come nuovo direttore, in passato ha guidato il centro di torture sui presunti terroristi in Thailandia
AP

Prima dell'inizio, al Senato statunitense, del processo di conferma di Gina Haspel a capo della Cia, 109 alti ufficiali in pensione di Esercito, Marina, Aeronautica, Corpo dei Marine e Guardia Costiera hanno firmato una lettera in cui esprimono le loro preoccupazioni sulla sua nomina.

Volkswagen verso il ritorno al mercato obbligazionario Usa, prima volta da scoppio dieselgate

Secondo una fonte del Wsj, potrebbe vendere titoli a debito per 1,5-2 miliardi di dollari nel 2018

Per la prima volta dallo scoppio dello scandalo emissioni, nel settembre 2015, Volkswagen sta valutando un ritorno al mercato obbligazionario americano. Per il gruppo automobilistico tedesco quel ritorno sarebbe simbolo del suo rilancio di successo. Ma come scrive il Wall Street Journal, l'azienda ha ancora lavoro da fare per riconquistare la fiducia degli investitori.

Wall Street, attenzione rivolta agli Spring Meetings dell'Fmi

Tra i dati in programma oggi, le richieste dei sussidi di disoccupazione
iStock

Visco: avanti con la crescita, ma senza dimenticare i vincoli

Il governatore di Banca d'Italia "fiducioso" nel senso di responsabilità nell'indirizzare la politica economica dei prossimi anni. Spagnoli più ricchi degli italiani? Padoan usa una metafora calcistica: le rimonte sono possibili.

Washington - E' essenziale che la crescita in Italia non subisca una battuta d'arresto. E che non si dimentichino i vincoli "formali e sostanziali" che vanno rispettati in termini di conti pubblici. E' questo il messaggio lanciato dal governatore di Banca d'Italia al futuro governo del nostro Paese, che non potrà non tenere conto del debito pubblico. Da Washington, dove si sono conclusi i lavori primaverili del Fondo monetario internazionale, Ignazio Visco si è detto "fiducioso" che nella futura classe dirigente italiana "ci sarà un grande senso di responsabilità nell'indirizzare la politica economica dei prossimi anni". La speranza è che chiunque sarà al governo prenda atto dei vincoli che "non si possono dimenticare" e di un debito che resta alto, anche se il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan si aspetta che scenda maggiormente tra il 2018 e il 2020 passando al 123,9% dal 131,8% del 2017.

Netflix vola a Wall Street grazie alla crescita degli utenti

Sono aumentati più del previsto, soprattutto nel mercato internazionale. Bene anche i ricavi che sono cresciuti del 40%. Gli utili su del 43% e in linea con le attese.
AP

Nel primo trimestre dell'anno, Netflix ha aumentato il numero di abbonati più del previsto e ha presentato conti in linea con le attese, con i ricavi leggermente sopra il consensus. Per questo il titolo del gruppo di contenuti video in streaming è salito nel corso del dopo mercato, aggiungendo oltre il 6%.

Boxe, fu condannato 100 anni fa. Trump annuncia il perdono per Jack Johnson

Il tycoon ha dichiarato su Twitter la sua intenzione di riabilitare il primo campione del mondo nero dei pesi massimi condannato nel 1913 per “immoralità"

Donald Trump ha annunciato via twitter di voler procedere con il "perdono presidenziale pieno" nei confronti di Jack Johnson, il primo pugile afroamericano a diventare campione del mondo dei pesi massimi, a oltre cento anni dalla sua condanna per “immoralità" per una delle sue relazioni con una donna bianca. Una riabilitazione postuma annunciata più volte da diversi presidenti ma che nemmeno Obama, primo inquilino afroamericano della Casa Bianca, era riuscito a concedere.

Wall Street, attenzione rivolta all'Fmi

Il Fondo monetario internazionale pubblica il Global Financial Stability Report e il Fiscal Monitor
iStock