La settimana economica e politica in America

Lunedì ci sarà l'attesissimo incontro alla Casa Bianca tra Donald Trump e alcuni amministratore della Silicon Valley. E poi ci sono i dati sulle case e ancora i discorsi di due presidenti della Fed

Nonostante l'amministrazione Trump continui ad avere problemi interni enormi e fatichi a assumere funzionari per le posizioni più strategiche (ne abbiamo parlato qui), lunedì ci sarà un appuntamento fondamentale. Alla Casa Bianca infatti si incontreranno gli amministratori delegati delle aziende tecnologiche che per la seconda volta cercheranno di discutere con il presidente americano le politiche che potrebbe adottare nei prossimi mesi.

Il grande incontro con la Silicon Valley. Sempre organizzata da Peter Thiel, la tavola rotonda di lunedì (contenuto a pagamento) è chiaramente un nuovo tentativo per portare avanti i rapporti con la Silicon Valley, in un momento di profonde divisioni, soprattutto sulla questione dell'immigrazione e su quella delle tasse e dei capitali all'estero. Nell'ufficio ovale ci dovrebbero essere il numero uno di Ibm, Ginni Rometty, l'amministratore delegato di Apple, Tim Cook, che tuttavia è stato più volte ripreso dai suoi dipendenti affinché non partecipasse agli incontri.

Altri a.d. stanno valutando i possibili danni per la loro immagine sia all'interno che all'esterno dell'azienda che rappresentano. Ci dovrebbero essere quelli di Amazon (Jeff Bezos), di Microsoft (Satya Nadella) e di Alphabet (Larry Page).

Ma restano i temi: da una parte è importante capire in che modo Trump vuole cambiare il modo in cui vengono concessi i visti, una questione fondamentale per la Silicon Valley che basa quasi il 50% della sua forza lavoro su impiegati stranieri. E ancora c'è il tema dei capitali all'estero (a cui Trump potrebbe applicare una tassazione una tantum del 10%) e quello della produzione in America.

 Federal Reserve, parlano Dudley e Evans. Dopo la decisione della scorsa settimana di alzare i tassi per la seconda volta nel 2017, lunedì parleranno William Dudley, presidente della Federal Reserve di New York, e Charles Evans, presidente della Federal Reserve di Chicago, rispettivamente alle 8 (le 14 in Italia) e alle 19 (la una di notte in Italia). Dudley parlerà da Plattsburgh, nello stato di New York, e per la prima volta dall'ultima decisione della Fed potrebbe commentare o dare ulteriori dettagli sulle future mosse della banca centrale americana. 

I dati sulle vendite di case. L'ultimo appuntamento economico più importante della settimana sono i dati sulle vendite di case (contenuto a pagamento) sia nuove che esistenti a maggio. Gli analisti si attendono piccoli cambi rispetto ai numeri diffusi il mese scorso su aprile. I dati saranno pubblicati mercoledì. Poi, venerdì, il dipartimento del Commercio darà i suoi dati sulle vendite di case nuove, dopo che il mese scorso aveva pubblicato numeri in negativo, dopo che avevano raggiunto il picco più alto degli ultimi dieci anni.

Altri Servizi

Wall Street, ottimismo sulla Cina

La tregua con Pechino tranquillizza i mercati
iStock

Haspel ha giurato: è la prima donna a guidare la Cia

Scelta dal presidente perché "nessuno è più qualificato di lei", è stata criticata perché ha diretto un centro di detenzione dove i presunti terroristi venivano torturati
Ap

Gina Haspel ha giurato da direttore della Cia, prima donna a ottenere questo incarico. Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, presente alla cerimonia che si è svolta nel quartier generale dell'agenzia federale a Langley, in Virginia, ha detto: "Gina guiderà questa agenzia nel prossimo grande capitolo. Gina assume il ruolo di direttore in un momento cruciale della nostra storia. Stiamo riaffermando la forza americana e la fiducia americana". Giovedì scorso, il Senato ha confermato Haspel con il voto favorevole di 54 senatori.

Pompeo sull'Iran: rischia le sanzioni più dure della storia

Il segretario di Stato chiede a Teheran di fermare l'arricchimento di uranio, il programma missilistico e i finanziamenti ai gruppi militari in Medio Oriente
Ap

Per la prima volta, l'amministrazione Trump ha descritto le 12 condizioni "di base" con cui sarebbe disposta a negoziare un nuovo accordo sul nucleare iraniano visto che gli Stati Uniti si sono ritirati da quello storico sottoscritto nel 2015 quando alla Casa Bianca c'era Barack Obama. Difficilmente però la linea di Washington troverà sostegno in Russia, in Cina e in Europa. Per questo le sanzioni ventilate dalla prima economia al mondo, secondo alcuni, sono viste come meno efficaci rispetto a quelle che l'amministrazione Obama aveva adottato con l'appoggio di altri alleati.

AP

Netflix continua a investire sui contenuti rafforzandosi nella sfida contro rivali come Amazon e Walt Disney. Il servizio di video in streaming ha siglato con Barack e Michelle Obama un accordo pluriennale per la produzione di film e serie. Stando a una nota di Netflix, il 44esimo presidente americano e la moglie "produrrano un insieme vario di contenuti" tra cui potrebbero rientrare serie, docu-serie e documentari. "Questi progetti saranno disponibili ai 125 milioni di membri Netflix in 190 Paesi". Si chiama Higher Ground Productions la società con cui gli Obama produrranno contenuti per Netflix.

Fitch: con M5S e Lega i rischi aumentano ma "improbabile" uscita dall'euro

L'agenzia di rating si aspetta potenziali danni alla fiducia e scontri con le autorità dell'Eurozona
AP

Il programma politico deciso dal Movimento 5 Stelle e dalla Lega, "i due partiti più populisti ed euroscettici d'Italia, aumentano i rischi per il profilo di credito della nazione, attraverso soprattutto un allentamento fiscale e potenziali danni alla fiducia". Lo ha scritto Fitch in un rapporto, precisando che la portata di quei rischi è "incerta" e dipenderà dalla capacità del governo di adottare il suo programma.

La Cina tende la mano a Trump

Pechino smentisce l'offerta per ridurre di 200 miliardi di dollari l'avanzo commerciale annuo che vanta sugli Stati Uniti. Ha però eliminato dazi sul sorgo Usa

La Cina non ha offerto a Donald Trump una riduzione di 200 miliardi di dollari dell'avanzo commerciale annuo che vanta sugli Stati Uniti ma ha comunque teso la mano agli Stati Uniti.

Donald Trump chiede l'apertura di un'inchiesta sull'Fbi

Il tycoon domanderà al Dipartimento di Giustizia di accertare eventuali infiltrazioni durante la sua campagna del 2016

Donald Trump ha chiesto al Dipartimento di Giustizia americano di aprire un'indagine per verificare se l’Fbi, o lo stesso Dipartimento, si siano infiltrati nella sua campagna nel 2016. Il presidente americano lo ha scritto su Twitter dopo altri cinguetii domenicali in cui ha attaccato nuovamente la stampa e Hillary Clinton.

Sparatoria in Texas: tra le vittime anche la ragazza che disse "no" al killer

Emergono nuovi dettagli sulla strage avvenuta nella scuola di Santa Fe venerdì mattina

C'è anche la ragazza che lo ha rifiutato, umiliandolo davanti alla classe, tra le vittime di Dimitrios Pagourtzis, il 17enne autore della strage nella scuola superiore di Santa Fe, in Texas, dove venerdì mattina hanno perso la vita dieci persone. A rivelare questi dettagli, poi riportati dal Los Angeles Times, è Sadie Rodriguez la madre della 16enne Shana Fisher che "per quattro mesi ha avuto problemi con questo ragazzo".

Tom Wolfe, autore de "Il falò della vanità", è morto a 88 anni

A lui si deve l'espressione "radical chic" e il New Journalism
AP

Tom Wolfe, il celebre scrittore de "Il falò delle vanità", è morto all'età di 88 anni in un ospedale di Manhattan, New York. La notizia del decesso, avvenuto il 14 maggio, è stata data dal suo agente Lynn Nesbit, secondo cui l'autore era stato ricoverato per polmonite.

Tesla, Elon Musk svela nuovi dettagli della Model 3

Il visionario Ceo annuncia su Twitter le caratteristiche della versione top della gamma: "Costerà 78mila dollari con tutti gli optional e sarà più veloce di una Bmw"
Tesla

Elon Musk ha svelato su Twitter di aver aggiunto nuovi accessori alla Model 3, la berlina di Tesla pensata per il mercato di massa. Si tratta della versione di punta che costerà 78mila dollarie (con tutti gli optional) le cui modifiche la rendono "un'auto capace di muoversi rapidamente, affidabilmente, e che ha l’abilità di battere chiunque nella sua classe".