Le nuove sanzioni Usa contro la Russia bocciate da Germania e Austria

Per i due Paesi, "si rischia il peggioramento dei rapporti tra Usa ed Europa". Le sanzioni potrebbero colpire le aziende europee che lavorano con Gazprom per il gasdotto Nord Stream 2. "Questa faccenda non riguarda gli Usa"

Germania e Austria hanno criticato le nuove sanzioni contro la Russia approvate oggi dal Senato statunitense. In un comunicato congiunto, il cancelliere austriaco, Christian Kern, e il ministro degli Esteri tedesco, Sigmar Gabriel, hanno dichiarato che è importante per Europa e Stati Uniti formare un fronte unito sulla questione ucraina, dove i separatisti filorussi combattono contro le forze governative dal 2014.

Le nuove sanzioni, approvate quasi all'unanimità dopo un accordo tra repubblicani e democratici statunitensi, colpirebbero settori chiave dell'economia russa per punire le interferenze di Mosca nelle elezioni presidenziali dello scorso novembre e le sue azioni in Ucraina e Siria. Le misure contro la Russia - che dovranno passare al vaglio della Camera - sono state inserite con un emendamento a una proposta di legge per nuove sanzioni contro l'Iran. Le nuove sanzioni, secondo Austria e Germania, potrebbero avere delle ripercussioni sulle aziende europee che lavorano con quelle russe nel settore energetico.

"Non possiamo accettare la minaccia di sanzioni illegali ed extraterritoriali contro aziende europee" hanno dichiarato i due leader, citando un comma della proposta approvata dal Senato che chiede che gli Stati Uniti continuino a opporsi al gasdotto Nord Stream 2, che porterebbe il gas russo in Germania attraverso il mar Baltico. Metà del costo del nuovo gasdotto dovrebbe essere pagato da Gazprom, il gigante del gas russo, mentre l'altra metà sarebbe coperta da un gruppo di multinazionali, tra cui l'anglo-olandese Royal Dutch Shell, la francese Engie, l'austriaca Omv e le tedesche Uniper e Wintershall.

Gabriel e Kern accusano gli Stati Uniti di voler aiutare i fornitori statunitensi di gas naturale a danno dei rivali russi. I due hanno poi aggiunto che la possibilità di sanzionare le società europee che partecipano al progetto Nord Stream 2 "introduce una dimensione completamente nuova e molto negativa nelle relazioni tra europei e americani". Nel loro appello, i due leader hanno chiesto agli Stati Uniti di tirarsi indietro dal collegare la situazione in Ucraina al problema di chi possa vendere gas all'Europa. "La fornitura di energia dell'Europa è una faccenda dell'Europa, non degli Stati Uniti d'America" hanno concluso.

Altri Servizi

Wall Street, settimana di trimestrali

A mercati chiusi è arrivata quella, superiore alle stime, di Netflix
AP

Amico di Trump inietta capitali in Weinstein Company

Il miliardario Tom Barrack tratta per comprare tutta o parte della società di produzione travolta dagli scandali sessuali del suo co-fondatore, silurato dal club degli Oscar
AP

The Weinstein Company, la società di produzione cinematografica travolta dagli scandali sessuali riguardanti il suo cofondatore Harvey Weinstein, ha raggiunto un accordo preliminare per una immediata iniezione di capitali. A concerderli è Colony Capital, società di investimento di Tom Barrack (amico di lunga data del presidente americano Donald Trump). A comunicarlo è stata l'azienda stessa, che ha iniziato un periodo di negoziati che potrebbe portare Colony Capital a comprare tutto o parte del gruppo che - tra gli altri - ha prodotto film come "Lion" e che ha distribuito "The Hateful Eight" di Quentin Tarantino.

Cook: "La realtà aumentata cambierà la nostra vita, ma gli occhiali smart non sono ancora pronti"

L'amministratore delegato di Apple, intervistato dall'Independent, non parla solo di tecnologia: "La vita sarebbe così tanto più facile se solo trattassimo tutti con dignità e rispetto"
iStock

La realtà aumentata (AR) cambierà la nostra vita. Ne è convinto Tim Cook, l'amministratore delegato di Apple, che ha rilasciato un'intervista all'Independent. La società di Cupertino ha realizzato ArKit, una piattaforma che "offre un'opportunità commerciale a tutti i progetti basati sull'AR; senza questa opportunità non ci sarebbero 15 milioni di persone pronte a sviluppare le proprie passioni con la realtà aumentata".

Il Ceo di Blackrock: Bitcoin un "indice del riciclaggio di denaro"

Laurence Fink si unisce a James Dimon, numero uno di JP Morgan, nel criticare la criptovaluta. Lagarde non esclude che l'Fmi possa arrivare a svilupparne una sua

"Un indice del riciclaggio del denaro". Così il Ceo di Blackrock ha definito Bitcoin. E' stato Laurence Fink, l'uomo a capo del più grande gruppo di asset management al mondo, a lanciare l'ultimo attacco contro la criptovaluta già definita una "frode" dall'amministratore delegato di JP Morgan, che dopo l'ennesima critica sulla valuta digitale ha promesso che non si pronuncerà più sull'argomento.

Netflix: gli iscritti al di fuori degli Usa spingono i conti

Nel terzo trimestre conquistati 5,3 milioni di nuovi abbonati di cui 85mila in Usa e 4,45 milioni all'estero. Utili +150% a 130 milioni di dollari; ricavi +30,3% a 2,98 miliardi. Anche l'outlook superara le stime degli analisti
AP

Ecco la startup di New York che porta nel cloud il guardaroba a noleggio

Con 89 dollari al mese, Rent the Runway permette di scegliere quattro capi. Lanciato il primo spot con cui preannuncia la fine delle cabine armadio
Rent the runway

Casa Bianca: taglio aliquote aziendali sosterrà i salari. I democratici: matematica fake

I consiglieri economici di Trump sostengono che riducendola al 20% dal 35%, i redditi delle famiglie saliranno almeno di 4mila dollari l'anno
AP

Haley, il falco dietro la scelta di Trump sull'Iran: "Gli Usa rimarranno nell'accordo sul nucleare solo se migliorato"

L'ambasciatrice alle Nazioni Unite ha spinto il presidente a non certificare il rispetto dell'intesa da parte di Teheran. "Ora cambiamo in meglio l'intesa, nell'interesse americano"
Ap

L'ansia, un disturbo sempre più diffuso tra gli adolescenti americani

È la storia di copertina dell'ultimo numero del New York Times Magazine ed è la più letta della settimana sul sito nytimes.com

Amazon sbarcherà nel mercato dell'abbigliamento sportivo (con il proprio marchio)

Lo rivela Bloomberg. La società di Bezos starebbe già lavorando con alcuni produttori di Taiwan