Macy's taglia l'outlook dopo conti deludenti

I grandi magazzini soffrono un calo dei turisti dall'estero. Le previsioni potrebbero peggiorare con nuovi dazi targati Trump
Macy's

Macy's ha tagliato l'outlook sui suoi utili dopo avere chiuso un trimestre con profitti deludenti. Nel frattempo, monitora la politica commerciale voluta da Donald Trump. Il titolo è crollato nel pre-mercato a Wall Street del 16% a 16,31 dollari.

I grandi magazzini hanno chiuso i tre mesi al 3 agosto scorso con profitti attribuibili ai soci di 86 milioni di dollari, o 28 centesimi ad azione, contro 166 milioni, o 53 centesimi ad azione, dello stesso periodo del 2018. Al netto di voci straordinarie, gli utili per azione sono passati a 28 da 70 centesimi. Gli analisti si aspettavano 46 centesimi per titolo. In quello che per l'azienda è stato il secondo trimestre fiscale, i ricavi sono scesi a 5,546 miliardi da 5,572 miliardi, in linea al consenso per 5,54 miliardi. Le vendite comparate nei negozi propri e in licenza sono salite nel trimestre dello 0,3% mentre l'anno prima erano salite dello 0,5. Il consenso era per un incremento dello 0,4%.

Il Ceo Jeff Gennette ha spiegato in una nota che, a parte le vendite comparate in aumento, "abbiamo avuto un inizio d'anno lento e sotto le nostre aspettative. Un aumento delle scorte è diventato un problema" dovuto anche a un calo del turismo internazionale e a vendite deboli di abbigliamento legato a temperature calde.

Pur confermando le stime annuali sui ricavi, visti più o meno piatti sull'esercizio precedente, Macy's ha tagliato di 20 centesimi ad azione le previsioni sugli utili. Escluse voci straordinarie, il gruppo si aspetta profitti adjusted di 2,85-3,05 dollari e non più di 3,05-3,25 dollari per azione.

Macy's ha avvertito: queste previsioni non riflettono i nuovi dazi che l'amministrazione Trump conta di introdurre l'1 settembre su 300 miliardi di dollari di importazioni cinesi. Alla luce della decisione, annunciata ieri dal governo Trump, di posticipare al 15 dicembre i dazi su vari articoli inclusi smartphone e certi capi di abbigliamento, i grandi magazzini hanno spiegato che stanno "valutando i dettagli" e che stanno "lavorando attivamente" con fornitori e partner in Cina "per aiutare a mitigare il potenziale impatto".

Il titolo Macy's da inizio anno ha perso il 35% e negli ultimi 12 mesi il 5% circa. La capitalizzazione è pari a 6 miliardi di dollari.

Altri Servizi

Wall Street, focus sul commercio e sui segnali di recessione

Dati in programma: avvio di nuovi cantieri e fiducia dei consumatori
AP

Trump dà dei "pazzi" ai gruppi auto contrari a norme meno stringenti

Ford Motor, Volkswagen of America, Honda e BMW si sono già schierate con la California. Per il NYT, anche Mercedes-Benz potrebbe unirsi a loro e forse un altro gruppo tra Toyota, Fiat Chrysler e General Motors

I ragazzi di Parkland presentano un piano per il controllo delle armi

L'obiettivo è influenzare il dibattito in vista delle elezioni e spingere i giovani ad andare a votare

Fed, Trump: Powell come un giocatore di golf incapace di tirare in buca

Conto alla rovescia per il discorso del governatore a Jackson Hole
Ap

Wall Street rimbalza con il settore retail

Le minute della Fed: rotta tassi non è predefinita
AP

Governo Usa: detenzione "illimitata" per i bambini irregolari

Washington ha presentato le norme che dovrebbero sostituire l'accordo Flores, che negli ultimi 22 anni ha protetto i minorenni
AP

Wall Street, investitori concentrati sui rapporti Usa-Cina

Giornata priva di spunti macroeconomici
AP

Per i Ceo d'America, garantire valore ai soci non è più la sola priorità

Più attenzione a consumatori, dipendenti, fornitori e comunità. Dimon: "Il sogno americano è vivo ma si sta logorando"
Wikimedia Commons