Conto alla rovescia per l'eclissi totale di sole negli Stati Uniti

Tutti quello che c'è da sapere sul fenomeno astronomico più importante degli ultimi cento anni in America

Lunedì 21 agosto in un'ampia parte degli Stati Uniti, che va dall'Oregon fino alla South Carolina, sarà visibile un'eclissi totale di sole.

Si tratta di un evento molto raro che sta concentrando su di sé l'attenzione dei media di tutto il mondo e allo stesso tempo milioni di dollari, grazie ai turisti che in questi giorni stanno raggiungendo l'area. Si tratta di una striscia di territorio di 110 chilometri, in cui l'evento astronomico sarà totale, mentre in altre zone degli Usa, New York compresa, sarà possibile vedere in parte il fenomeno. L'eclissi inizierà alle 9.06 di mattina in Oregon (le 18 in Italia) e finirà alle 4.06 del pomeriggio in South Carolina (le 22 in Italia).

Quanto alla durata, l'evento astronomico - nel punto di maggior estensione - sarà di 2 minuti e 46 secondi. Come dicevamo l'eclissi parziale sarà visibile in tutti i 50 stati americani, ma saranno solo 14 quelli in cui sarà totale.

Negli Stati Uniti l'ultima eclissi che ha coinvolto tutto il continente da ovest a est risale all'8 giugno 1918, mentre è dal febbraio 1979 che non ne avviene una negli Usa. La prossima sarà l'8 aprile del 2024 e coinvolgerà la parte degli Usa compresa tra Maine e Texas.

In tutto sono stati venduti milioni di occhiali per proteggere gli occhi dai raggi solari: alcuni di questi sono stati ritirati dal commercio da Amazon, perché non sicuri.

Nel caso in cui gli occhiali per guardare l'eclisse siano sold out, la Nasa ha diffuso un video per costruire da soli una scatola con cui vedere il fenomeno e proteggere i propri occhi.

 

 

Per assistere all'eclissi è arrivato da Roma Guy J. Consolmagno, l'astronomo gesuita che dirige l'Osservatorio Vaticano. Consolmagno, che sarà ospitato dalla chiesa di San Pietro e Paolo di Hopkinsville, Kentucky (il posto di maggior "totalità" dell'eclissi, come lo definisce Time), ha detto che un evento naturale come questo "ci ricorda l'immensa bellezza dell'universo, che accade al di fuori delle nostre piccole preoccupazioni quotidiane".

E c'è anche chi crede che l'eclissi di lunedì annuncerà un momento cruciale nella presidenza Trump. Il presidente - ha spiegato a Usa Today Rebecca Gordon, un'astrologa di New York - è nato (il 14 giugno 1946) durante un'eclissi lunare, e il suo quadro astrale è caratterizzato da "fuoco e furia". "Non posso credere che abbia usato proprio quelle parole parlando di una risposta americana alla Corea del Nord" ha detto Gordon al giornale americano, aggiungendo poi che le eclissi di solito annunciano grandi cambiamenti. E che questa, in particolare, cade esattamente "sul Marte di Trump, il pianeta che regola rabbia e potere". "Le eclissi coincidono storicamente con nascite e morti di monarchi, l'inizio e la fine di specifiche ere", ha detto a Usa Today un'altra astrologa, Shelley Ackerman. E questa eclissi "influisce sul quadro astrale di Trump in maniera notevole: si vede. Guardatelo. E' sotto attacco".

Per ora l'unica sfida certa sarà quella posta alle utility che sfruttano l'energia solare, che lunedì si troveranno a dover far fronte a un ammanco di energia improvviso. Pjm Interconnection, la società energetica che ha in carico l'area compresa tra Illinois e New Jersey, prevede di perdere 2.500 MegaWatt di energia solare, e sta prendendo contromisure per gestire le ore interessate. In California, dove l'energia solare può arrivare a soddisfare il 30-40 per cento della richiesta e dove si prevede di ricavarne la metà da fonti rinnovabili entro il 2030 e la totalità nel 2045, l'Iso (California Independent System Operator) dovrà gestire un ammanco di 6.000 MegaWatt, equivalenti alla fornitura d'energia di 6 milioni di abitazioni.

Un esempio di buona gestione energetica durante un'eclissi arriva dall'Europa, che ci è già passata nel 2015: "stiamo cercando di far tesoro di quella lezione", ha detto Steven Greenlee, portavoce di Iso.

E mentre da più parti si fanno appelli ai cittadini affinché lunedì siano particolarmente "smart" nel risparmio energetico (per esempio staccando le prese elettriche dei tostapane e dei caricatori del telefono), si sa già che aumenteranno invece le emissioni di CO2: sono milioni, infatti, i turisti che si recheranno nelle aree interessate dall'eclissi totale, spostandosi prevalentemente in auto. Solo ad Hopkinsville (dove soggiornerà il sopracitato Consolmagno) sono previste 100.000 persone, e la città, per l'occasione, si è già ribattezzata "Eclipseville".

 

Altri Servizi

Cia, 109 ex leader militari protestano contro la nomina di Haspel

La veterana dell'agenzia, scelta dal presidente Trump come nuovo direttore, in passato ha guidato il centro di torture sui presunti terroristi in Thailandia
AP

Prima dell'inizio, al Senato statunitense, del processo di conferma di Gina Haspel a capo della Cia, 109 alti ufficiali in pensione di Esercito, Marina, Aeronautica, Corpo dei Marine e Guardia Costiera hanno firmato una lettera in cui esprimono le loro preoccupazioni sulla sua nomina.

Trump minaccia l'Iran, Macron cerca un compromesso sull'accordo nucleare

Il presidente Usa: nessuna concessione alla Corea del Nord. Il leader francese "fiducioso" sui dazi. Il ministro iraniano degli Esteri Zarif: "C'è un deficit di dialogo"
AP

Uno ha fatto la voce grossa. L'altro ha preferito toni più pacati per continuare a coltivare la sua relazione speciale con il padrone di casa e allo stesso tempo portare avanti gli interessi dei partner della Ue. Si inquadrano così i colloqui tra Donald Trump ed Emmanuel Macron sull'Iran.

iStock

Da sempre il Nasdaq è sinonimo di Ipo tecnologiche. Ma nell'ultimo anno la supremazia dell'exchange è minacciata dal New York Stock Exchange, che nel marzo 2017 ha visto il debutto in borsa della app Snapchat e all'inizio del mese in corso quello del servizio di musica in streaming Spotify. In vista delle quotazioni di giganti come Uber e Airbnb, Wall Street si domanda chi l'avrà vinta tra i due exchange.

Wall Street, attenzione rivolta agli Spring Meetings dell'Fmi

Tra i dati in programma oggi, le richieste dei sussidi di disoccupazione
iStock

Gli Usa ammorbidiscono i toni su Rusal, tonfo dell'alluminio

Slitta di quasi 5 mesi la scadenza entro cui le aziende, anche europee, devono tagliare i ponti con il colosso russo sanzionato. Nel frattempo Washington studia se rimuovere le sanzioni, ma Deripaska deve cederne il controllo

Gli Stati Uniti hanno parzialmente accontentato gli alleati europei facendo slittare di quasi cinque mesi al prossimo 23 ottobre la scadenza entro la quale gli investitori devono tagliare i ponti con il russo United Company RUSAL, il secondo produttore al mondo di alluminio.

Furgone sulla folla a Toronto, 10 morti. Per ora nessun legame con il terrorismo

Lo ha confermato la polizia. Arrestato il sospetto: un 25enne senza precedenti. Sembra abbia agito "intenzionalmente"
AP

Con ogni probabilità si è trattato di un atto volontario in cui sono state uccise 10 persone e ne sono rimaste ferite 15. Un uomo alla guida di un furgone bianco preso a noleggio ha investito diverse persone, entrando in due aree pedonali di Toronto in Canada. I testimoni oculari sostengono che l'uomo abbia cercato di colpire i pedoni uno a uno, mentre secondo le prime ricostruzioni l'autore viaggiava a 50 chilometri orari ed ha percorso quasi due chilometri.

Il rendimento del T-Bond a 10 anni tocca il 3%

E' la prima volta dal gennaio 2014. Azionario nervoso. Focus su vertice Trump-Macron
iStock

Alphabet: cambiamenti contabili spingono gli utili, salgono le spese

Google spende di più per attrarre traffico sui suoi siti. Data center, cavi sottomarini e l'acquisizione del Chelsea market a NYC costano. Rassicurazioni in vista di nuove regole Ue più stringenti

Sì di Manchin, Pompeo verso la conferma a segretario di Stato

Per ora, l'attuale capo della Cia ha il voto di due democratici in Senato: probabilmente è sufficiente per ottenere l'incarico
Ap