Mercati finanziari più ottimisti, ma la fiducia non si traduce in una crescita reale

L'atteso "Trump bump" tarda ad arrivare e, secondo almeno una parte degli analisti, non ci sarà. La discrepanza tra rally di Wall Street e dati macro è sottolineata dalle indicazioni recenti.

I mercati finanziari sono sempre più ottimisti, come dimostrano i recenti record di Wall Street, dove la volatilità è stata molto bassa nelle ultime settimane, ma la maggiore fiducia non si traduce in un'accelerazione della crescita economica. In buona sostanza, l'atteso "Trump bump" tarda ad arrivare e, secondo almeno una parte degli analisti, non ci sarà.

La discrepanza è sottolineata dalle indicazioni recenti: la settimana scorsa i listini americani hanno aggiornato i massimi storici dopo le trimestrali migliori delle previsioni delle grandi banche americane, ma dal fronte macroeconomico sono arrivati dati contrastanti, per lo più deludenti, sull'inflazione e sull'industria.

Nel complesso, se è vero che l'economia americana è entrata nel suo nono anno di espansione dopo la crisi finanziaria, con una costante creazione di posti di lavoro, è vero anche che i consumi non trovano slancio, perché le famiglie sono meno ottimiste sulla traiettoria della congiuntura e sull'andamento dell'inflazione, che da lungo tempo si mantiene sotto i target.

Il presidente americano Donald Trump, durante la campagna elettorale e poi ufficialmente dopo l'ingresso alla Casa Bianca, ha fissato un'agenda economica ambiziosa, ma che per il momento non è stata accompagnata dai fatti.

Il successore di Barack Obama ha promesso una riforma fiscale che dovrebbe sostenere la crescita, facendola arrivare al 3%. Un ritmo considerato troppo ottimistico dal Congressional Budget Office e dalla Federal Reserve, che attendono valori attorno al 2% almeno fino al 2019.

Gli analisti stanno abbassando le stime di crescita per il secondo trimestre e per l'intero anno (nel 2017 non dovrebbe superare di molto il 2%, anche se la Casa Bianca considera possibile un molto più ottimistico 3%). "Non sembra esserci il rimbalzo che alcuni anticipavano", quando parlavano di un possibile "Trump bump", un balzo dovuto all'elezione di Donald Trump, ha detto Stephanie Pomboy, economista indipendente di New York.

Altri Servizi

Irma rallenta e vira verso Tampa, ma Miami in pericolo. Il governatore Scott: rischio potenzialmente mortale

Complessivamente, secondo gli esperti, Irma potrebbe lasciarsi alle spalle danni per oltre 200 miliardi di dollari, di cui 135 miliardi solo in Florida. Circa 9 milioni di persone potrebbero restare senza energia elettrica. Coprifuoco a Miami.
Ap

Ray Dalio punta sulla Cina: Bridgewater studia creazione maxi fondo

Bridgewater già gestisce miliardi di dollari investiti fuori dal Paese della Muraglia da istituzioni cinesi e dal Governo di Pechino.

La pizzeria diventa scuola di formazione anche in streaming e sui social

In un momento che si conferma favorevole per i prodotti Made in Italy all'estero, non più solo un simbolo dell'italianità, ma sempre più spunto culturale e turistico. L'esempio di Keste Pizza a New York.
Keste Pizza

Sale bilancio vittime terremoto in Messico, prosegue ricerca superstiti

Il presidente Enrique Pena Nieto, che ha dichiarato tre giorni di lutto nazionale, si è recato nelle zone terremotate dello stato di Oaxaca.
AP

Irma tocca terra a Cuba e marcia verso la Florida

Lo stato della Florida ha ordinato l'evacuazione di 5,6 milioni di persone mentre il potente uragano Irma minaccia la zona sudorientale Paese. Allarme anche in South Carolina e in Georgia.
White House

I resort di Trump sulla rotta dell'uragano Irma

Mar-a-Lago, la "Casa Bianca d'inverno", dovrebbe resistere ai forti venti grazie anche all'uso di pietra italiana nella sua costruzione. Altri tre club a rischio in Florida. Se subirà danni, il presidente potrà accedere a fondi federali

Florida, curatore della casa-museo di Hemingway si rifiuta di lasciare le Key West

Si trova sulle isole a sud di Miami dove l'uragano Irma dovrebbe arrivare entro domenica. la casa fu residenza dello scrittore dal 1931 al 1939

I nazionalisti bianchi d'America amano Bashar al Assad

Ha la stessa visione di società "in salute" e "omogenea" che hanno i nazisti negli Stati Uniti
iStock

Equifax: oltre la metà degli americani colpita dal mega attacco hacker

Sono 143 milioni. Lo Stato di New York avvia un'inchiesta sull'intrusione dei pirati informatici nell'agenzia di controllo dei crediti. Verso audizione in commissione parlamentare. Titolo soffre seduta peggiore da 18 anni
Shutterstock

Uragano Irma, il governatore della Florida: "Il tempo per scappare sta per finire"

Ripetuti appelli delle autorità a lasciare le zone a rischio. La Fema: "In Florida mai vista una tempesta così". Sarà il quinto uragano a colpire la Florida con venti oltre 241 km/h
Ap