Michael Bloomberg pronto a vendere il suo impero se diventerà presidente Usa

La cessione del colosso dell'informazione finanziaria non sarebbe però facile. Un leveraged buyout sarebbe da record
iStock

Se dovesse diventare presidente degli Stati Uniti alle prossime elezioni, previste nel 2020, Michael Bloomberg probabilmente proverà a vendere il suo impero dell'informazione finanziaria. Lo ha detto l'ex sindaco di New York a capo di Bloomberg LP durante una intervista a Radio Iowa.

"Credo che alla mia età [pari a 76 anni], venderei se fosse possibile. A un certo punto si muore quindi lo dovrei fare prima", ha affermato il miliardario secondo cui però trovare un acquirente non sarà facile.

Bloomberg ha spiegato che dovrebbe iniziare l'iter della vendita o mettere il gruppo in un blind trust nel caso dovesse decidere di candidarsi. La cessione però non ci sarebbe se non diventasse Commander in chief.

Secondo fonti citate da Cnbc, il colosso dell'informazione finanziaria ogni anno genera 10 miliardi di dollari di ricavi e da una vendita raccoglierebbe oltre 40 miliardi. Il problema è che non ci sono aziende grandi abbastanza per acquisirlo. Per questo, dicono alcuni banker, servirebbe un consorzio di investitori per realizzare un leveraged buyout che potrebbe essere il più grande di sempre. Ciò chiamerebbe in causa gruppi di private equity come Blackstone, che all'inizio dell'anno ha acquisito una quota di maggioranza in Thomson Reuters, rivale di Bloomberg, in un'operazione che ha valutato il gruppo canadese 20 miliardi di dollari.

I colossi tecnologici Google e Amazon avrebbero il peso per potere prendere il controllo di Bloomberg ma sono concentrati su business e una clientela diversa. La banca JP Morgan o l'Intercontinental Exchange (che controlla il New York Stock Exchange) potrebbe essere interessati al gruppo ma potrebbero esserci conflitti di interesse.

Altri Servizi

Usa: -701.000 posti di lavoro a marzo, la disoccupazione sale al 4,4%

Primi effetti del coronavirus, ma i dati si riferiscono solo fino al 12 marzo, all'inizio dell'applicazione delle misure restrittive per contenere la diffusione della pandemia

Wall Street, attesa per il rapporto sull'occupazione

Petrolio in rialzo dopo il diffuso ottimismo sul taglio della produzione
AP

Usa, effetto coronavirus: 10 milioni di disoccupati in due settimane

La scorsa settimana, 6,6 milioni di nuove richieste di sussidi di disoccupazione, il doppio della settimana precedente
Ap

Wall Street, attenzione alle richieste di disoccupazione

In programma anche il deficit della bilancia commerciale
AP

Coronavirus, Pence: "Situazione Usa comparabile a quella dell'Italia"

Il vicepresidente Usa: "Il futuro è nelle nostre mani". I casi negli Stati Uniti sono 189.633, i morti 4.081

Wall Street riparte dopo il primo trimestre peggiore della sua storia

Oggi atteso il dato sull'occupazione nel settore privato
AP

Trump allenta gli standard ambientali per le auto

Le nuove norme, che cancellano le misure volute da Obama, saranno subito portate in tribunale da Stati e gruppi ambientalisti

Cuomo: "Coronavirus sottovalutato". Nello Stato di New York, 75.795 casi e 1.550 morti

I positivi aumentati del 14% in un giorno, i morti del 27,2%
iStock

Wall Street, resta l'agitazione per coronavirus e petrolio

Dati in programma: indice dei prezzi e fiducia dei consumatori
AP

Coronavirus, Trump: picco a Pasqua, il numero di morti calerà molto entro giugno

Il presidente Usa intervistato da Fox News: "Se non avessi fatto nulla, avremmo rischiato 2,2 milioni di morti; avremo fatto un buon lavoro se saranno al massimo 200.000"
Ap