Michigan, Bruno Mars dona un milione di dollari alle vittime della crisi idrica di Flint

Il cantante ha dato l’annuncio durante un suo concerto a Auburn Hills

Bruno Mars, popstar americana a cui si devono diversi successi planetari tra cui Uptown Funk, ha donato un milione di dollari alle vittime della crisi idrica di Flint, la cittadina capoluogo della contea di Genesee, in Michigan, la cui acqua risulta contaminata dal 2014. A dare l’annuncio è stato lo stesso cantautore statunitense durante la tappa ad Auburn Hills, sempre in Michigan, del suo 24K Magic World Tour, il terzo tour mondiale a supporto del suo terzo album in studio, 24K Magic.

"Sono molto grato al pubblico del Michigan per avermi supportato in questa causa", ha spiegato il cantante che ha specificato come parte dei proventi del suo show sono stati donati al Community Foundation of Greater Flint, associazione che si occupa proprio dell’emergenza idrica nella cittadina.

"È importante non dimenticare i nostri fratelli e le nostre sorelle vittime di questo disastro. Come cittadini americani dobbiamo restare uniti per assicurarci che vicende come questa non accadano mai più in nessuna comunità", ha continuato Mars.

Un gesto particolarmente apprezzato dal presidente e Ceo del Community Foundation of Greater Flint, Isaiah Oliver che su Facebook ha ringraziato l’artista con un post. "Con cuore riconoscente la Community Foundation of Greater Flint è onorata di accettare questa donazione inspiratrice, sappiamo che il milione di dollari donato da Bruno Mars sarà destinato ai bambini e alle famiglie di Flint", si legge nel post che poi evidenzia quanto il cantante capisca "i problemi affrontati dalle famiglie di Flint". Oliver ha poi aggiunto quanto l’intera comunità sia "toccata dalla generosità e dalla preoccupazione" dell’artista.

Bruno Mars non è il primo personaggio famoso ad interessarsi alla causa, prima di lui si sono esposti pubblicamente anche attraverso donazioni il conduttore e comico Jimmy Fallon, il rapper Big Sean e la cantante Beyonce.

Ricordiamo che la "crisi dell’acqua di Flint", come è stata ribattezzata, è iniziata nel 2014 in concomitanza con il passaggio della fornitura di acqua potabile dal sistema idrico di Detroit a quello alimentato dal Flint River. Sin da subito gli abitanti della città si lamentarono del cattivo odore dell’acqua, del suo gusto e del suo colore. Dopo le iniziali rassicurazioni delle autorità sono stati certificati livelli di piombo decisamente superiori a quelli stabiliti per legge legati al trattamento inappropriato delle acque del fiume la cui contaminazione ha portato a diversi casi di legionellosi, una grave infezione dell’apparato respiratorio che può portare anche alla morte, come nei dodici casi accertati a Flint.

Altri Servizi

Immigrazione, scontro tra California e amministrazione Trump

Le autorità locali non collaborano nella lotta contro gli irregolari, Washington lancia un'operazione nell'area di Los Angeles: 212 immigrati arrestati
Immigration and Customs Enforcement

Immobiliare, esperti e costruttori avvisano: "Crisi in arrivo"

Si costruiscono molte case di lusso e pochi alloggi a prezzi accessibili. Le famiglie con un reddito medio-basso spendono proporzionalmente di più per l'affitto

McMaster contro Iran, Siria e Russia alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco

Il consigliere per la sicurezza nazionale statunitense chiede di "agire contro Teheran". Assad "usa ancora armi chimiche" contro la popolazione, mentre le prove sulle interferenze di Mosca nelle elezioni presidenziali sono "incontrovertibili"
Ap

Google non ha violato le leggi sul lavoro licenziando l'ingegnere sessista

Il National Labor Relations Board ha dato torto a James Damore, che ora punta tutto su una class action contro il colosso tech: "Discrimina gli uomini bianchi e conservatori come me"
iStock

Mueller: la Russia ha condotto una guerra informatica contro gli Usa

Lo scopo: favorire Trump e Sanders con migliaia di troll, pubblicità e interferenze nella campagna elettorale. Facebook e Twitter chiudono in rosso a Wall Street
AP

Strage in Florida, l'Fbi: "Avvertiti sul killer, ma non abbiamo agito"

Il Federal Bureau aveva ricevuto una segnalazione da una persona vicina a Cruz sul suo "desiderio di uccidere"

Il dip.Commercio a Trump: imponiamo dazi e quote su alluminio e acciaio

La Casa Bianca ha tempo fino ad aprile per prendere una decisione

Uber fa concessioni per riottenere la licenza a Londra

La City rappresenta il mercato europeo più grande per il gruppo
BigStock

Black Panther come Star Wars, stime da record per incassi

Uscito oggi negli Stati Uniti (il 14 febbraio in Italia), potrebbe diventare un altro dei grandi successi di Walt Disney. Il titolo del film è stato il più twittato del 2018, ha superato tutte le prevendite sulle piattaforme americane Imax e Amc.
AP