Microsoft: le attività cloud sostengono utili e ricavi

Microsoft ha chiuso il suo terzo trimestre fiscale con conti migliori delle stime grazie alla performance delle sue attività cloud simboleggiate da Azure, con cui l'azienda sfida Amazon (che resta il leader nel cloud computing).

Nei tre mesi chiusi il 31 marzo 2019, il gruppo informatico ha registrato utili netti per 8,8 miliardi di dollari, in rialzo del 19% rispetto allo stesso periodo del 2018. I profitti per azione sono saliti a 1,14 dollari da 0,95 dollari dello stesso periodo dell'esercizio 2019 contro attese degli analisti per 1 dollaro per titolo. I ricavi sono aumentati del 14% annuo a 30,6 miliardi, oltre il consenso per 29,88 miliardi. A fare da traino sono state le attività cloud, che ora generano quasi un terzo del fatturato di gruppo; c'è stato poi un rimbalzo delle vendite del sistema operativo Windows.

"Le aziende di punta di ogni dimensione e attive in qualsiasi settore si fidano delle attività cloud di Microsoft. Stiamo accelerando la nostra innovazione in modo tale che i nostri clienti possano sviluppare le loro capacità digitali sempre più richieste per competere e crescere", ha commentato l'amministratore delegato Satya Nadella in una nota. Secondo Amy Hood, il direttore finanziario, "la domanda della nostra offerta cloud ha spinto i ricavi del cloud commerciale a 9,6 miliardi di dollari, un rialzo annuo del 41%".

Nel dettaglio, le vendite della divisione "More Personal Computing" - che include risultati derivanti da licenze del sistema operativo Windows, da prodotti come telefoni e Surface (+21%), dalla console Xbox (+12%) e dalla ricerca web con Bing (+12% esclusi i costi per acquisire traffico) - sono cresciute dell'8% a 10,7 miliardi di dollari. Le vendite di Windows ai produttori di PC sono aumentate del 9% dopo essere scese del 5% nel trimestre precedente, colpa di una carenza di chip da parte del produttore Intel.

I ricavi della divisione "Productivity and Business Processes" - quella che include il pacchetto Office e anche LinkedIn, la cui acquisizione è stata completata l'8 dicembre 2016 - sono saliti del 14% a 10,2 miliardi.

Il fatturato legato alle attività cloud - sotto il cappello "Intelligent Cloud" - ha registrato un +22% a 9,7 miliardi; le attività sotto legate ad Azure - di cui non sono fornite le vendite - sono balzate del 73%. Tutte e tre le divisioni hanno battuto le guidance fornite da Microsoft a gennaio.

In attesa dei conti, arrivati a mercati Usa chiusi, Microsoft aveva perso lo 0,34% a 125 dollari all'indomani di una seduta record a 125,44 dollari. Nel dopo mercato ha guadagnato il 3,3% a 129 dollari. Da gennaio il titolo è salito del 23% e negli ultimi 12 mesi di oltre il 34%. Da quando Nadella ha preso le redini dell'azienda nel febbraio 2014, il titolo è cresciuto di due volte e mezzo. La capitalizzazione è arrivata a 959,1 miliardi di dollari, dietro solo a quella di Apple pari a 983,1 miliardi e davanti a quella di Amazon pari a 935,8 miliardi.

Altri Servizi

Usa: -701.000 posti di lavoro a marzo, la disoccupazione sale al 4,4%

Primi effetti del coronavirus, ma i dati si riferiscono solo fino al 12 marzo, all'inizio dell'applicazione delle misure restrittive per contenere la diffusione della pandemia

Wall Street, attesa per il rapporto sull'occupazione

Petrolio in rialzo dopo il diffuso ottimismo sul taglio della produzione
AP

Usa, effetto coronavirus: 10 milioni di disoccupati in due settimane

La scorsa settimana, 6,6 milioni di nuove richieste di sussidi di disoccupazione, il doppio della settimana precedente
Ap

Wall Street, attenzione alle richieste di disoccupazione

In programma anche il deficit della bilancia commerciale
AP

Coronavirus, Pence: "Situazione Usa comparabile a quella dell'Italia"

Il vicepresidente Usa: "Il futuro è nelle nostre mani". I casi negli Stati Uniti sono 189.633, i morti 4.081

Wall Street riparte dopo il primo trimestre peggiore della sua storia

Oggi atteso il dato sull'occupazione nel settore privato
AP

Trump allenta gli standard ambientali per le auto

Le nuove norme, che cancellano le misure volute da Obama, saranno subito portate in tribunale da Stati e gruppi ambientalisti

Cuomo: "Coronavirus sottovalutato". Nello Stato di New York, 75.795 casi e 1.550 morti

I positivi aumentati del 14% in un giorno, i morti del 27,2%
iStock

Wall Street, resta l'agitazione per coronavirus e petrolio

Dati in programma: indice dei prezzi e fiducia dei consumatori
AP

Coronavirus, Trump: picco a Pasqua, il numero di morti calerà molto entro giugno

Il presidente Usa intervistato da Fox News: "Se non avessi fatto nulla, avremmo rischiato 2,2 milioni di morti; avremo fatto un buon lavoro se saranno al massimo 200.000"
Ap