Migranti, Trump costretto a rilasciare centinaia di famiglie

Si torna, in pratica, alla politica del 'catch and release' di Obama

L'amministrazione Trump rilascerà centinaia di famiglie di migranti irregolari e le fornirà di cavigliere elettroniche, in modo da controllarne gli spostamenti; la decisione, di fatto, fa tornare gli Stati Uniti alla politica del 'catch and release' di Obama, molto criticata dal presidente Donald Trump.

La decisione è stata annunciata dopo che l'amministrazione si è dimostrata incapace di rispettare i tempi, decisi in tribunale, per riunire le famiglie separate come conseguenza della 'tolleranza zero', ed è stata presa dopo che un giudice federale ha respinto la richiesta delle autorità di modificare un accordo legale che proibisce al governo di detenere per più di 20 giorni i bambini entrati irregolarmente negli Stati Uniti con i genitori. Il governo federale chiedeva di poter detenere i bambini per lunghi periodi, in attesa della sentenza sui genitori.

Secondo il cosiddetto 'accordo Flores', raggiunto in tribunale nel 1997 dopo anni di battaglie sul trattamento dei migranti bambini non accompagnati, questi minori non possono essere detenuti per più di 20 giorni; nel 2015, la giudice Dolly Gee, la stessa intervenuta ieri, ha esteso la protezione ai bambini arrivati con i genitori, criticando le condizioni in cui l'amministrazione Obama deteneva bambini e mamme entrati irregolarmente nel Paese.

Quasi 3.000 bambini sono stati divisi dai genitori come conseguenza della 'tolleranza zero', che prevede di accusare penalmente tutti i migranti adulti entrati irregolarmente negli Stati Uniti.

Altri Servizi

Wall Street, restano le tensioni commerciali Usa-Cina

Dati: in programma la fiducia dei consumatori dell'Università del Michigan
AP

Stormy Daniels rinuncia all'ultima causa contro l'ex legale di Trump

La pornostar aveva accusato Micheal Cohen di collusione con il legale che la rappresentava all’epoca dell’accordo da 130mila dollari per il silenzio sui rapporti con il tycooon
Ap

La pornostar Stormy Daniels ha raggiunto un accordo con l'ex legale di Donald Trump, Michael Cohen, ritirando l'ultima delle tre cause avviate dal suo ex legale Michael Avenatti, nell'ambito della presunta relazione avuta nel 2006 con l'attuale presidente degli Stati Uniti. Lo riporta la Cnn che cita i documenti del tribunale.

Bezos vince la battaglia per il dominio ".amazon", America Latina sconfitta

Lo scontro era iniziato nel 2012. La decisione è stata presa dall'Icann, visto che la società di Seattle e i governi non hanno trovato un accordo
AP

Tesla: il ritorno all'utile? Per analisti, è come scalare il Kilimangiaro

Wedbush, a dicembre tra il più ottimista, taglia l'obiettivo di prezzo sotto la media di Wall Street. Il titolo sotto i 200 dollari, prima volta da oltre due anni. Situazione da "codice rosso"
AP

L’Italia dell’High Tech protagonista alla Collision Conference a Toronto

Matteo Picariello, direttore Ice Canada: portiamo 19 aziende, prima presenza in assoluto

Wall Street, si guarda ai rapporti Usa-Cina

Google ha deciso di vietare a Huawei l'aggiornamento di Android
AP

Operazioni sospette di Trump e Kushner, Deutsche Bank ignorò l'allerta antiriciclaggio

Il New York Times: i vertici della banca ignorarono le segnalazioni dei dipendenti nel 2016-2017
AP

Venezuela, Usa al lavoro per tenere fuori Russia e Cuba

Ue e Gruppo di Lima, intanto, lavorano a un negoziato tra Maduro e l'opposizione
AP

Trump vuole graziare dei militari condannati o accusati di crimini di guerra

Lo sostiene il New York Times, secondo cui il presidente vorrebbe i documenti pronti per il Memorial Day (27 maggio)
US Departement of Defence