Muro e shutdown, Trump vuole convincere gli Usa in diretta tv

Il presidente vuole convincere gli americani della bontà della sua battaglia per costruire nuove barriere al confine con il Messico, contro cui si battono i democratici

Questa sera, alle 21 (le 3 di domani mattina in Italia), il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, terrà un discorso alla nazione dalla Casa Bianca, trasmesso in diretta televisiva; giovedì, sarà "in prima linea", al confine con il Messico. Questo perché Trump vuole convincere i suoi concittadini della necessità di completare il muro al confine con il Messico, vista la "crisi umanitaria e di sicurezza" che riguarda la frontiera meridionale, per giustificare lo scontro con i democratici e la chiusura parziale del governo federale, lo shutdown, che sta lasciando circa 800.000 lavoratori senza stipendio.

Lo shutdown, entrato nel diciottesimo giorno, è un test critico per il presidente, arrivato a metà mandato. Per vincere lo scontro, deve dimostrare che questa situazione è provocata dai democratici, che si opporrebbero al muro solo per ostacolare la sua presidenza - ha recentemente affermato - visto che anche il senatore democratico Chuck Schumer, leader della minoranza, una volta ha detto che "l'immigrazione irregolare è sbagliata". Per il presidente, "assolutamente fondamentale per la sicurezza al confine e del Paese è un muro o una barriera fisica che impedisca l'ingresso. Membri di entrambi i partiti, compresi gli allora senatori Obama e Clinton, l'attuale senatore Schumer e molti altri membri di Camera e Senato, hanno votato a favore di barriere fisiche. I muri funzionano, è per questo che le persone ricche, di successo e potenti li costruiscono intorno alle loro case. Tutti gli americani meritano la stessa protezione. In Israele, funzionano al 99 per cento".

Trump non cede sulla richiesta di 5,7 miliardi di dollari per nuove barriere fisiche alla frontiera con il Messico, compresi 800 milioni per "affrontare le urgenti necessità umanitarie", come l'assistenza per i minori non accompagnati che sono arrivati al confine. Il presidente ha detto di essere disposto a rinunciare a un muro di cemento in favore di una barriera in acciaio, una "buona soluzione", ma i democratici non hanno intenzione di cedere e restano fermi sulla loro offerta di 1,3 miliardi di dollari per rafforzare la sicurezza al confine, senza fondi per nuovi muri; Schumer e la speaker della Camera, Nancy Pelosi, sono stati chiari: Trump non avrà il muro "né ora, né mai". Trump, da parte sua, ha risposto che è pronto a portare avanti lo shutdown anche "per anni". I fondi richiesti da Trump sono stati inseriti nel progetto di legge, bocciato prima di Natale, per finanziare il dipartimento per la Sicurezza nazionale e altri dipartimenti e agenzie. Trump ha più volte detto che, se non sarà soddisfatto dei negoziati con i democratici, potrebbe dichiarare l'emergenza nazionale e usare i militari per costruire il muro, aggirando il Congresso.

Nel recente passato, la Casa Bianca ha chiesto alle emittenti televisive di interrompere la programmazione in prima serata solo in rare occasioni, di particolare importanza per il Paese, come nel caso della morte di Osama bin Laden, annunciata dall'allora presidente, Barack Obama. In alcune occasioni, le richieste della Casa Bianca sono state respinte dalle tv: nel 2014, per esempio, quando a Obama non fu concesso lo spazio televisivo per parlare dell'uso del suo potere esecutivo per cambiare le leggi sull'immigrazione, perché si trattava di un discorso "apertamente politico"; proprio come ora.

Per giorni, il capo di gabinetto ad interim, Mick Mulvaney, ha spiegato agli altri funzionari della Casa Bianca che un discorso alla nazione del presidente servirà a spostare a loro favore la narrazione sulla battaglia relativa allo shutdown. Per questo, i democratici hanno subito chiesto di avere un "spazio televisivo uguale" a quello concesso al presidente, per poter rispondere. Cbs, Nbc e Cnn hanno già accettato la richiesta.

Altri Servizi

Wall Street sotto pressione per Boeing

Il dipartimento dei Trasporti ha aperto un'indagine sull'approvazione della Faa al Boeing 737 Max
AP

Wall Street sotto pressione per Boeing

Il dipartimento dei Trasporti ha aperto un'indagine sull'approvazione della Faa al Boeing 737 Max
AP

Fca: richiama in Usa quasi 900mila vetture, non rispettano standard su emissioni

Epa soddisfatta dell'azione volontaria del gruppo. La mossa segue test condotti dall'azienda e dall'Agenzia per la protezione ambientale. Fca: veicoli sicuri, nessuna multa
FCA

Fiat Chrysler Automobiles ha deciso di richiamare quasi 900mila vetture negli Stati Uniti, per l'esattezza 862.520. La mossa segue test sulle emissioni condotti dall'Agenzia per la protezione ambientale americana (l'Epa) e dall'azienda stessa come richiesto dalla legge. A dare l'annuncio è stata l'Epa, che "dà il benvenuto all'azione di Fiat Chrysler di richiamare volontariemente i suoi veicoli che non rispettano gli standard sulle emissioni Usa".

Wall Street sotto pressione per Boeing

Il dipartimento dei Trasporti ha aperto un'indagine sull'approvazione della Faa al Boeing 737 Max
AP

Kirsten Gillibrand ha ufficialmente lanciato la sua campagna presidenziale

La senatrice è la sesta donna in campo per le primarie democratiche
Ap

La senatrice Kirsten Gillibrand ha ufficialmente lanciato la propria candidatura alle primarie democratiche per le presidenziali statunitensi del prossimo anno, con un video intitolato "Il coraggioso vince", che parte da un verso dell'inno nazionale (Di' dunque, sventola ancora la nostra bandiera adorna di stelle sulla terra dei liberi e la patria dei coraggiosi?) per affermare che il coraggio degli americani può aiutare il Paese a raggiungere risultati come il sistema sanitario universale, il congedo parentale per tutti e una nuova riforma per l'ambiente. "Abbiamo bisogno di un leader che faccia delle scelte notevoli e coraggiose. Qualcuno che non sia spaventato dal progresso. Ecco perché mi candido alla presidenza".

Wall Street, speranze su accordo Usa-Cina

Atteso il dato sulla fiducia dei consumatori di marzo
AP

Boeing: "piena fiducia" nel 737 Max ma vari Paesi ne impediscono l'uso

Regno Unito, Francia e Germania tra le nazioni che puntano su sicurezza. Romney primo senatore Gop a chiedere lo stop all'uso del jet. L'aviazione civile Usa dalla parte del gruppo. Passeggeri preoccupati. Trump: aerei troppo complessi.

Messo sotto pressione dalle autorità dell'aviazione civile nel mondo, Boeing ha diffuso un comunicato difendendo la sicurezza dei suoi jet 737 Max, nei quali ha "piena fiducia".

Federcalcio Usa sorpresa dalla causa per discriminazione intentata dalle giocatrici della nazionale

Carlos Cordeiro ha detto che le atlete non si erano mai lamentate del contratto collettivo. Le campionesse del mondo chiedono di essere pagate (e trattate) come gli uomini
Ap

Il presidente della Federcalcio statunitense, Carlos Cordeiro, ha manifestato la propria sorpresa, e quella dell'organizzazione che presiede, nel prendere atto della causa intentata dalle calciatrici della nazionale per discriminazione di genere. Cordeiro ha detto che non aveva mai sentito lamentele sull'accordo collettivo contrattato e firmato tra le due parti due anni fa.

Lyft lancia il road show per la sua Ipo da 2 miliardi di dollari

Sarà la prima del settore dei trasporti on-demand a quotarsi a Wall Street, ma sarà presto seguita da Uber

Parte lunedì il road show di Lyft per la sua Ipo, durante la quale cercherà di raccogliere fino a due miliardi di dollari, per arrivare a una valutazione di oltre 20 miliardi di dollari. Lyft dovrà cercare di convincere gli investitori a preferire la sua Ipo a quella di Uber, che dovrebbe lanciarla il prossimo mese.

Tesla: Musk difende suoi tweet e attacca Sec, "ha oltrepassato il limite"

Secondo l'autorità di borsa Usa, il Ceo del produttore di auto elettriche ha violato il patteggiamento siglato a settembre
AP

Elon Musk, il Ceo di Tesla, è tornato ad attaccare l'autorità di borsa americana sostenendo che "ha oltrepassato ogni limite in modo senza precedenti".