Nato, Trump metterà in guardia da Russia e Cina; il 4 incontro con Conte

Il presidente Usa alle celebrazioni per i 70 anni dell'Alleanza, in programma a Londra il 3-4 dicembre
Ap

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, solleverà il problema delle minacce portate da Russia e Cina, durante il vertice della Nato che si terrà a Londra la prossima settimana, in occasione del settantesimo anniversario dell'Alleanza atlantica. Secondo quanto riferito dall'amministrazione statunitense durante una conference call con i giornalisti, Trump incontrerà diversi capi di Stato e di governo a margine della riunione della Nato, tra cui il presidente del Consiglio italiano, Giuseppe Conte, con cui è previsto un incontro mercoledì 4 dicembre.

"Ci sono minacce continue che la Nato deve affrontare, la Cina su tutte" ha commentato uno dei funzionari, secondo quanto riportato dalla Cnbc. Anche i rapporti con la Russia "certamente verranno fuori" durante le discussioni, ha fatto sapere l'amministrazione. "La Russia ha mostrato un disprezzo costante per la sovranità e l'integrità territoriale dei suoi vicini. Certamente è qualcosa di cui si discuterà al summit" ha aggiunto il funzionario. Martedì, Trump avrà una colazione di lavoro con il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, e un bilaterale con il presidente francese, Emmanuel Macron. Poi, parteciperà a un ricevimento in serata ospitato dalla regina Elisabetta II a Buckingham Palace. 

Mercoledì, oltre all'incontro con i leader della Nato, presieduto dal segretario generale, sono in programma per Trump un bilaterale con la cancelliera tedesca Angela Merkel e un pranzo di lavoro con i rappresentanti di Estonia, Grecia, Lettonia, Polonia, Romania, Lituania, Bulgaria e Regno Unito. Previsto, oltre a un incontro con Conte, anche un faccia a faccia con la prima ministra danese, Mette Frederikson. L'amministrazione è inoltre al lavoro per organizzare altri bilaterali e incontri.

A proposito di Cina, Trump "assolutamente" porterà l'attenzione anche sul tentativo della Cina di conquistare una maggiore influenza sul palcoscenico mondiale e sui rischi di affidarle, ovvero di affidare a Huawei, lo sviluppo della rete 5G, definita "una questione a priorità molto elevata", per cui il presidente "ribadirà il suo messaggio" agli alleati di non permettere "al partito comunista cinese" di essere in grado di accedere alle loro reti e ai loro dati.

Altri Servizi

Iraq, Usa pronti a tagliare 250 milioni in aiuti militari se le truppe saranno cacciate

Tensione tra i due Paesi dopo il raid contro il generale iraniano Soleimani
White House /Shealah Craighead

L'amministrazione statunitense è pronta a tagliare 250 milioni di dollari in aiuti militari all'Iraq, già approvati dal Congresso, nel caso in cui Baghdad decidesse di espellere le truppe statunitensi presenti nel Paese; inoltre, è pronta a rivedere complessivamente la rete di assistenza economica e militare a Baghdad. Lo scrive in esclusiva il Wall Street Journal, che ha avuto accesso allo scambio di e-mail sull'argomento tra il dipartimento di Stato e quello della Difesa. Le tensioni tra i due Paesi sono nate il 3 gennaio, con il raid statunitense a Baghdad in cui è morto il generale iraniano Qassem Soleimani, condotto senza l'autorizzazione delle autorità irachene. 

Trump prende di mira le linee guida nutrizionali per i pranzi a scuola di Michelle Obama

E lo fa il giorno in cui l'ex First Lady compie gli anni

L’amministrazione Trump si e’ mossa per eliminare le linee guida nutrizionali per i pasti offerti a scuola volute fortemente dall’ex First Lady, Michelle Obama. E lo fa il giorno del suo compleanno.

Boeing alle prese con nuovo problema a software 737 MAX

Potrebbe slittare ulteriormente il ritorno in servizio del jet
Ap

Boeing e’ alle prese con un nuovo problema al software del 737 MAX, che potrebbe rallentare il ritorno in servizio del jet, a terra dallo scorso marzo dopo essere stato coinvolto in due incidenti che hanno provocato la morte di 346 persone.

Dibattiti Dem, si cambia: l'Iowa decisivo per la partecipazione dei candidati 'minori'

Oltre ai soliti sei (Biden, Warren, Sanders, Buttigieg, Klobuchar, Steyer), potrà qualificarsi al prossimo confronto chi otterrà almeno un delegato ai caucus che apriranno la corsa alla nomination

Venezuela, Maduro: "Ho il pieno controllo, pronto a negoziare con gli Usa"

Il presidente ha rilasciato una lunga intervista al Washington Post: "Sapevo tutto della cospirazione, ma volevo vedere quanti fossero i rivoltosi". L'ex capo dell'intelligence: "Falso, non sapeva nulla"
AP

Impeachment Trump, la difesa: "Processo incostituzionale"

Il team legale del presidente risponde alle accuse. Per i democratici, va rimosso perché rappresenta "una minaccia alla sicurezza nazionale"
Ap

Processo Trump, tre 'superstar' del diritto difenderanno il presidente

Kenneth Starr e Robert Ray sono gli ex procuratori dell'impeachment contro Clinton; Dershowitz difese O.J. Simpson, assolto dall'accusa di duplice omicidio
ap

Commercio: Usa e India preparano un accordo, forse Trump a New Delhi

Lo scrive il Wsj; negli ultimi mesi, tensioni aumentate
ap

Otto afroamericani su dieci considerano Trump un razzista (sondaggio)

Rilevazione Washington Post-Ipsos. Il 65% crede che sia un "brutto momento" per essere un nero, in America

Italia partner country del Winter Fancy Food Show 2020 a San Francisco

Sara' Paese Partner anche per l'edizione estiva