Nessuno vuole lavorare per l'amministrazione Trump

Il risultato è che in quasi cinque mesi di governo ci sono ancora centinaia di posti vacanti e a Washington si vive in un senso di immobilità
AP

Le tante minacce legali e politiche che pendono sullla presidenza di Donald Trump hanno reso ancora più difficile per la Casa Bianca trovare persone disposte a entrare nella squadra di governo. Il licenziamento dell'ex direttore dell'Fbi, il ritorno dello spettro del coinvolgimento russo nelle elezioni hanno reso ancora  più difficile assumere persone, secondo quanto hanno detto al Washington Post ex funzionari federali, attivisti del partito, lobbisti e candidati che i funzionari di Trump hanno cercato di reclutare.

I repubblicani starebbero rifiutando in massa di lavorare per Trump, sopratutto a causa del suo temperamento poco stabile. Inoltre, quelli indecisi, chiedono ai cacciatori di teste quali potrebbero essere i danni permanenti alla loro reputazione se scegliessero di entrare nel governo. Una domanda a cui, almeno per ora, è difficile poter rispondere con chiarezza. 

La Casa Bianca sta tuttavia rifiutando questa posizione, ricordando che ogni candidato deve essere approvato dall'Fbi e dal Office of Government Ethics prima di poter essere annunciato ufficialmente: questo dunque sarebbe il vero problema che sta causando i ritardi.

In realtà i numeri sono molto chiari, soprattutto facendo un confronto con le due presidenze precedenti.

Donald Trump ha nominato 43 persone in posizioni senior all'interno della sua amministrazione. Nello stesso periodo, Barack Obama era arrivato a 151 funzionari, mentre George W. Bush a 130 funzionari. Anche facendo riferimento ai tempi: per Donald Trump il tempo trascorso tra una nomina e la sua approvazione da parte del Senato è di 25 giorni, contro i 2 di Obama, gli zero di Bush e un giorno di Bill Clinton.

Ma nonostante i numeri la Casa Bianca continua a smentire: "C'è gente che mi bussa alla porta, c'è una grande richiesta per entrare nell'amministrazione", ha detto Sean Spicer, portavoce di Donald Trump.

Di recente lo sceriffo di Milwaukee, David Clarke, ha rifiutato una posizione all'interno del dipartimento per la sicurezza nazionale: pare che la sua scelta sia stata provocata dai ritardi nelle conferme e i lunghi tempi d'attesa per entrare in carica.

C'è da dire che l'amministrazione non ha trovato gli stessi problemi nell'assunzione di posizioni minori: ha assunto centinaia di giovani repubblicani in posizioni che non richiedono una approvazione del Senato. In molti casi però esiste anche un problema di fedeltà: dopo la crisi che sta investendo il governo, Trump vuole essere sicuro di assumere persone fidate.

Altri Servizi

Trump, con un video attacca Obama, Clinton e Bush su Gerusalemme

Con un tweet il presidente americano critica i suoi predecessori: avevano annunciato lo spostamento dell'ambasciata Usa in Israele da Tel Aviv nella città contesa ma non lo hanno fatto
AP

Due giorni dopo avere riconosciuto Gerusalemme come capitale d'Israele, Donald Trump ha pubblicato su Twitter un video che mostra tre suoi predecessori - Bill Clinton, George W. Bush e Barack Obama - fare la stessa promessa, poi non mantenute. "Io ho mantenuto le promesse della mia campagna elettorale - altri non lo hanno fatto", ha tuonato il45esimo presidente americano.

Scandali sessuali, tre parlamentari Usa costretti alle dimissioni in tre giorni. Qualcosa di simile accadde solo per la schiavitù

Per il Washington Post, situazione senza precedenti. Quelle dimissioni, prima della Guerra civile, furono un atto politico. Oggi, sono le donne comuni a costringere senatori e deputati a farsi da parte

È stata una settimana straordinaria, quella appena terminata al Congresso statunitense: dopo essere stati accusati di molestie sessuali, tre membri del parlamento si sono dimessi. Per trovare un momento simile, nella storia degli Stati Uniti, bisogna tornare alla Guerra civile e alla schiavitù.

La Nba vuole una squadra della sua lega minore a Città del Messico

La lega professionistica vuole continuare a espandersi e guarda al maggior mercato dell'America Latina. La nuova squadra della G League potrebbe giocare già dalla prossima stagione
Ap

Gerusalemme capitale, rottura tra palestinesi e statunitensi: Abu Mazen non riceverà Pence

Il presidente dell'Autorità palestinese annulla l'incontro con il vicepresidente statunitense previsto a giorni, a causa della decisione di Washington di riconoscere Gerusalemme come capitale d'Israele

Gli Usa contro la Russia, a 30 anni dal trattato INF per l'eliminazione dei missili

Da tempo Washington denuncia le violazioni di Mosca. L'amministrazione Trump pronta a sviluppare un'arma per restare al passo dei russi
Ap

Apple verso l'acquisto di Shazam, app per riconoscere le canzoni

TechCrunch: il produttore dell'iPhone potrebbe pagare meno di un miliardo di dollari

Obama paragona Trump a Hitler

Invocando lo spettro della Germania nazista, il 44esimo presidente americano avverte i concittadini: non siate compiacenti
Ap

La Casa Bianca cerca di tranquillizzare gli amici newyorchesi di Trump sulle deduzioni

Gli Stati con tasse altre fanno pressing per non vedere ridotta o eliminata la possibilità di detrarre le imposte statali e locali nella dichiarazione dei redditi
AP

Caterpillar fa mea culpa, ha truffato clienti e gettato in mare le prove

Riparazioni inutile ai vagoni di gruppi attivi nel settore ferroviario. Multa da 5 milioni di dollari e rimborsi per 20 milioni. Cifre modeste ma un colpo alla sua reputazione
Caterpillar

L'occupazione Usa cresciuta più del previsto a novembre, Fed pronta a una stretta

Per l'86esimo mese di fila le aziende hanno reclutato personale. I salari orari però sono saliti meno del previsto