Netflix: conquista un numero record di nuovi abbonati ma l'outlook delude

AP

Nel primo trimestre del 2019, Netflix ha saputo attrarre un numero record di abbonati paganti ma le previsioni per i tre mesi in corso sono risultate deboli.

Il gruppo che offre un servizio di video in streaming ha detto di avere conquistato 9,6 milioni di nuovi iscritti tra gennaio e marzo, il 16% annuo in più sullo stesso periodo dello scorso anno; si tratta di un record che ha superato il consenso fermo a quota 8,06 milioni. Tuttavia, la crescita degli abbonati in Usa è rallentata: ce ne sono stati 1,7 milioni di nuovi contro i quasi 2,3 milioni dello scorso anno. Nel trimstre all'estero gli abbonati nuovi sono stati 7,9 milioni (+31%).

Gli utili sono stati pari a 344 milioni di dollari, o 76 centesimi ad azione, in rialzo dai 290 milioni, o 64 centesimi ad azione, dello stesso periodo dell'esercizio precedente. Gli analisti si aspettavano profitti per 58 centesimi ad azione.

I ricavi trimestrali sono cresciuti a 4,5 miliardi da 3,7 miliardi, in linea alle stime.

Per il secondo trimestre, Netflix si aspetta di aggiungere 5 milioni di abbonati paganti, meno dei 5,3 milioni attesi dal mercato e in calo dell'8% sull'anno precedente. Anche sugli utili l'azienda ha deluso aspettandosi 55 centesimi ad azione dagli 85 centesimi ad azione dello stesso periodo del 2018 e sotto i 99 centesimi messi in conto dagli esperti.

Nella sua lettera ai soci, il gruppo ha fatto riferimento ai servizi lanciati recentemente dalle rivali Apple e Walt Disney. "Tutte e due le aziende rappresentano marchi di prima classe e siamo felici di competere. A beneficiarne saranno i creatori di contenuti e i consumatori che godranno della competizione fra molte aziende che puntano a fornire alle audience una grande esperienza video", ha scritto Netflix sottolineando di non aspettarsi "che questi nuovi ingressi [nel mercato dei video in streaming] condizionino in modo tangibile la nostra crescita". Secondo Netflix, "c'è una domanda vasta di film e show televisivi belli" e il gruppo "soddisfa solo una piccola parte di quella domanda".

In attesa dei conti, arrivati a mercati Usa chiusi, il titolo aveva guadagnato il 3% a 359,46 dollari. Nel dopo mercato ha perso l'1,5%. Da gennaio c'è stato un rialzo del 34%.

Altri Servizi

Usa: -701.000 posti di lavoro a marzo, la disoccupazione sale al 4,4%

Primi effetti del coronavirus, ma i dati si riferiscono solo fino al 12 marzo, all'inizio dell'applicazione delle misure restrittive per contenere la diffusione della pandemia

Wall Street, attesa per il rapporto sull'occupazione

Petrolio in rialzo dopo il diffuso ottimismo sul taglio della produzione
AP

Usa, effetto coronavirus: 10 milioni di disoccupati in due settimane

La scorsa settimana, 6,6 milioni di nuove richieste di sussidi di disoccupazione, il doppio della settimana precedente
Ap

Wall Street, attenzione alle richieste di disoccupazione

In programma anche il deficit della bilancia commerciale
AP

Coronavirus, Pence: "Situazione Usa comparabile a quella dell'Italia"

Il vicepresidente Usa: "Il futuro è nelle nostre mani". I casi negli Stati Uniti sono 189.633, i morti 4.081

Wall Street riparte dopo il primo trimestre peggiore della sua storia

Oggi atteso il dato sull'occupazione nel settore privato
AP

Trump allenta gli standard ambientali per le auto

Le nuove norme, che cancellano le misure volute da Obama, saranno subito portate in tribunale da Stati e gruppi ambientalisti

Cuomo: "Coronavirus sottovalutato". Nello Stato di New York, 75.795 casi e 1.550 morti

I positivi aumentati del 14% in un giorno, i morti del 27,2%
iStock

Wall Street, resta l'agitazione per coronavirus e petrolio

Dati in programma: indice dei prezzi e fiducia dei consumatori
AP

Coronavirus, Trump: picco a Pasqua, il numero di morti calerà molto entro giugno

Il presidente Usa intervistato da Fox News: "Se non avessi fatto nulla, avremmo rischiato 2,2 milioni di morti; avremo fatto un buon lavoro se saranno al massimo 200.000"
Ap