A New York va di moda il party dell’ovulo congelato

Una festa per spiegare i pregi della "maternità rinviata" alle donne in carriera americane
iStock

Se non ora quando? Semplicemente...più tardi. Le donne in carriera di New York hanno deciso di rallentare almeno su una cosa: la gravidanza.

Stanche di dover correre dietro ai diktat di una società sempre più esigente che chiede di essere manager perfette nel lavoro e nella vita, le donne di Manhattan hanno deciso di riappropriarsi del proprio orologio biologico e semplicemente di riprogrammarlo spostando le lancette più in là nel tempo.

Come? Congelando le proprie “uova”. Non esiste infatti solo la banca del seme maschile ma anche quella dell’ovulo femminile. Una possibilità che permette di estrarre gli ovuli dall’utero e congelarli perché vengano utilizzati in futuro ma che è ancora poco conosciuta ed esplorata.

Per diffondere il messaggio, queste battagliere e ironiche newyorchesi, hanno organizzato un “egg-freezing party”, letteralmente una “festa dell’uovo congelato” durante il quale, tra coppe di champagne e tartine, hanno affrontato il tema della “maternità rimandata”.

“Voglio riprendere possesso della mia fertilità invece di mettere pressione al mio compagno”, ha dichiarato durante l’evento - sponsorizzato dalla EggBanxx, banca dell’uovo americana - Donna Kanze, 35enne con una brillante carriera nel settore tecnologico. “Non voglio rischiare di fare figli con l’uomo sbagliato solo perché ho quasi 40 anni e non ho ancora trovato il compagno giusto”, ha concluso, raccogliendo l’applauso delle decine di partecipanti.

“Ora non ho più pressione e mi sento molto meglio”, ha dichiarato Leahjane Lavin, 34 anni, direttore marketing della stessa EggBanxx dopo aver raccontato di aver lei stessa già congelato per ben due volte i suoi ovuli. “Ora - ha dichiarato - posso concentrarmi solo sulla mia carriera e realizzarmi prima di avere bambini”.

Durante l’evento i rappresentanti della EggBaxx hanno anche spiegato che il congelamento degli ovuli avviene dopo un periodo di 12 giorni in cui le ovaie vengono stimolate con farmaci per indurre l’ovulazione. Quando gli ovuli sono pronti vengono estratte mentre le donne sono sedate.

Il costo di una simile operazione può variare in genere tra i 6.500 e i 15.000 dollari.

iStock