New York vuole obbligare i negozi ad accettare i contanti

Il proponente della legge: "Diritto di scelta per i consumatori"

Per pagare anche una tazzina di caffè o una corsa in taxi, la carta di credito è diventata il metodo di pagamento preferito, se non esclusivo, in molte parti del mondo. Essere costretti a usarla, senza avere l'opzione dei contanti, potrebbe presto essere illegale a New York City.

Il City Council, infatti, sta per approvare una legge che proibirebbe a bar, ristoranti e negozi di rifiutarsi di accettare pagamenti in contanti. La misura metterà New York alla guida di un movimento nazionale contro l'uso obbligato delle carte di credito o dei pagamenti digitali, già vietato in città come Philadelphia e San Francisco e dallo Stato del New Jersey; il Massachusetts ha una legge del 1978 che prevede l'obbligo per gli esercenti di accettare contanti e carte di pagamento.

La legge in discussione a New York prevede una multa di mille dollari per la prima infrazione e di 1.500 per le successive. "I consumatori devono avere il diritto di scegliere se pagare in contanti o no" ha detto il consigliere Ritchie Torres, primo firmatario della proposta di legge. Negli Stati Uniti è in corso un dibattito sull'innovazione e sul diritto di tutti i cittadini ad accedere al mercato.

Molti commercianti hanno scelto di accettare solo pagamenti elettronici e digitali per una maggiore sicurezza e velocità, non dovendo gestire migliaia di dollari in contanti ed evitando perdite di tempo per consegnare il resto ai clienti. L'eccessiva digitalizzazione rischia però di escludere dal mercato chi non ha carte di pagamento, come poveri, anziani e immigrati, senza contare che molti consumatori preferiscono pagare in contanti per una questione di privacy, non volendo lasciare traccia di spostamenti e acquisti.

La proposta di legge ha, come cofirmatari, 23 colleghi di Torres e, per questo, la sua approvazione appare quasi certa, visto che il Consiglio cittadino di New York è composto da 51 membri, di cui 48 democratici. Una portavoce del sindaco Bill de Blasio ha detto che il primo cittadino sostiene "l'intento" della legge, ma che comunque ha intenzione di valutare la legge.

"Mi preoccupano gli effetti discriminatori nel mondo reale dei negozi 'cashless' sui cittadini di New York, soprattutto tra le comunità di colore" ha detto Torres, eletto nel Bronx. Lo scorso anno, il dipartimento degli affari dei consumatori ha reso noto che una famiglia su nove, a New York, non ha un conto in banca.

Altri Servizi

Usa: -701.000 posti di lavoro a marzo, la disoccupazione sale al 4,4%

Primi effetti del coronavirus, ma i dati si riferiscono solo fino al 12 marzo, all'inizio dell'applicazione delle misure restrittive per contenere la diffusione della pandemia

Wall Street, attesa per il rapporto sull'occupazione

Petrolio in rialzo dopo il diffuso ottimismo sul taglio della produzione
AP

Usa, effetto coronavirus: 10 milioni di disoccupati in due settimane

La scorsa settimana, 6,6 milioni di nuove richieste di sussidi di disoccupazione, il doppio della settimana precedente
Ap

Wall Street, attenzione alle richieste di disoccupazione

In programma anche il deficit della bilancia commerciale
AP

Coronavirus, Pence: "Situazione Usa comparabile a quella dell'Italia"

Il vicepresidente Usa: "Il futuro è nelle nostre mani". I casi negli Stati Uniti sono 189.633, i morti 4.081

Wall Street riparte dopo il primo trimestre peggiore della sua storia

Oggi atteso il dato sull'occupazione nel settore privato
AP

Trump allenta gli standard ambientali per le auto

Le nuove norme, che cancellano le misure volute da Obama, saranno subito portate in tribunale da Stati e gruppi ambientalisti

Cuomo: "Coronavirus sottovalutato". Nello Stato di New York, 75.795 casi e 1.550 morti

I positivi aumentati del 14% in un giorno, i morti del 27,2%
iStock

Wall Street, resta l'agitazione per coronavirus e petrolio

Dati in programma: indice dei prezzi e fiducia dei consumatori
AP

Coronavirus, Trump: picco a Pasqua, il numero di morti calerà molto entro giugno

Il presidente Usa intervistato da Fox News: "Se non avessi fatto nulla, avremmo rischiato 2,2 milioni di morti; avremo fatto un buon lavoro se saranno al massimo 200.000"
Ap