News Corp torna all'utile, al lavoro con Google e Facebook per attirare abbonati

Nel suo primo trimestre fiscale, profitti superiori alle stime. Bene anche i ricavi. Il Wall Street Journal contava 1,318 milioni di utenti digitali attivi quotidianamente nei tre mesi al 30 settembre
iStock

Grazie a un calo delle spese a fronte di una contrazione degli introiti pubblicitari su carta stampata, News Corp è riuscito a tornare all'utile nel suo primo trimestre fiscale dell'esercizio 2018.

L'azienda che pubblica, tra gli altri, il Wall Street Journal e The Sun, ha registrato profitti attribuibili ai suoi soci di 68 milioni di dollari nei tre mesi al 30 settembre scorso contro un rosso da 15 milioni dello stesso periodo dell'anno precedente. Gli utili per azione sono stati di 12 centesimi contro una perdita di 3 centesimi dell'anno precedente. Al netto di voci straordinarie, gli utili per azione sono passati a 7 centesimi da una perdita di 1 centesimo del periodo luglio-settembre 2016. Le stime degli analisti sono state superate di 6 centesimi.

I ricavi trimestrali sono saliti del 5% a 2,06 miliardi di dollari da 1,97 miliardi dello stesso arco temporale dell'esercizio precedente, oltre il consenso fermo a 1,98 miliardi. In particolare, la divisione "News and information", quella che genera poco meno di due terzi del fatturato totale, ha visto un aumento delle vendite del 2% a 1,24 miliardi. In questa divisione, gli introiti da pubblicità sono rimasti fermi rispetti a 12 mesi prima dopo vari trimestri in calo, con un "modesto" incremento per quelli digitali che è stato controbilanciato dalla "debolezza" di quelli su carta stampata; le vendite in edicola e da abbonamenti sono salite del 3% grazie al contributo dell'agenzia Dow Jones e a un aumento del prezzo di copertina nelle controllate News Corp Australia e News UK. Rispetto al fatturato totale di questa divisione, il 27% è arrivato dal digitale ossia il 3% in più sull'anno precedente. Nel periodo di riferimento il Wall Street Journal contava 1,318 milioni di utenti digitali attivi quotidianamente nei tre mesi al 30 settembre contro i 967 mila di 12 mesi prima.

Nella piccola ma in crescita divisione dei servizi immobiliari digitali, il giro d'affari è aumentato del 20% a 271 milioni. Per il Ceo Robert Thomson, queste attività "sono sulla strada giusta per una crescita significativa nei trimestri a venire". Nella divisione libri il fatturato è cresciuto del 3% a 401 milioni di dollari. Nella divisione delle reti via cavo le vendite sono salite del 13% a 145 milioni.

Thomson ha spiegato di "avere buone ragioni per essere ottimista sul futuro delle nostre attività media premium, alla luce dei notevoli cambiamenti accordati con Google nell'indicizzazione di contenuti d'informazione". Il riferimento è alla disponibilità di Google a mettere fine al programma chiamato First Click Free, che consentiva agli internauti di leggere gratuitamente articoli trovati su Google Notizie altrimenti sottoposti a un paywall. La mossa potrebbe portare a un aumento degli abbonamenti sui siti che richiedono una registrazione, una fonte di ricavi essenziale in tempi di inserzioni pubblicitarie in calo su carta stampata. Il Ceo di News Corp ha spiegato che "questi cambiamenti seguono quasi un decennio di pressing fatto da News Corp, che ha portato il mondo a comprendere la minaccia a e le opportunità per il giornalismo di qualità nell'era digitale. Stiamo continuando le nostre discussioni con Google e Facebook su come facilitare ulteriormente gli abbonamenti e la condivisione consentita di dati personali", cosa che permetterebbe (grazie anche all'intelligenza artificiale) ai gruppi editoriali di affinare la vendita di abbonamenti rendendoli su misura. Thomson si è detto pronto a servire gli inserzionisti con "dati che sono affidabili, non risibili".

In attesa dei conti, arrivati a mercati chiusi, i titoli di classe B di News Corp avevano guadagnato il 2% a 14,75 dollari. Nel dopo mercato sono saliti dello 0,3%. Da inizio anno hanno guadagnato il 25% e in 12 mesi il 19,4%.

Altri Servizi

Usa-Corea del Sud, pronte a sospendere le esercitazioni militari congiunte

Secondo l’agenzia sudcoreana Yonhap l’annuncio arriverà nei prossimi giorni
AP

Gli Stati Uniti e la Corea del Sud si apprestano ad annunciare, entro la fine della settimana, la sospensione delle esercitazioni militari congiunte su larga scala. Si tratta di un passo importante e strettamente legato all’avviato dialogo con la Corea del Nord da parte di Washington ma sul quale i due Paesi sono pronti a tornare indietro qualora Pyongyang non mantenesse le sue promesse di denuclearizzazione.

Summit Trump-Kim: il vincitore è la Cina

Per gli esperti, troppe concessioni degli Usa alla Corea del Nord. Giappone e Corea del Sud gli sconfitti. La Russia osserva: "il diavolo sta nei dettagli" (che mancano)
AP

Quello tra Donald Trump e Kim Jong Un è stato certamente un incontro "storico", un buon inizio di un lungo iter diplomatico volto a portare alla denuclearizzazione della penisola coreana e magari alla fine ufficiale della Guerra di Corea (iniziata nel 1950 e finita nel 1953 ma solo con un armistizio). Tuttavia, tra il leader americano e quello nordcoreano, è il secondo che sembra avere avuto la meglio. E la Cina di Xi Jinping ha vinto indirettamente su tutti mentre il Giappone di Shinzo Abe e la Corea del Sud di Moon Jae-in emergono come gli sconfitti. E' questa l'impressione generale tra gli esperti americani di politica estera.

Immigrazione, tutti contro Trump. Melania, invece, sta con lui (anche se non sembra)

La first lady chiede un Paese che "governi col cuore", ma attribuisce le responsabilità della situazione a repubblicani e democratici, dando eco alle affermazioni ingannevoli del presidente. La responsabilità è solo della Casa Bianca

Wall Street, permangono i timori sui rapporti commerciali tra gli Usa e la Cina

Il Dow Jones ha chiuso in negativo le ultime quattro sedute
iStock

Russiagate, il WP rivela incontro tra Roger Stone e un russo

Il consigliere di lungo corso di Trump ha incontrato Henry Greenberg che gli aveva promesso materiale scottante su Hillary Clinton
©AP

New Jersey, sparatoria dopo una lite: 1 morto e 20 feriti

L'episodio è avvenuto al Festival di Trenton. La polizia ha ucciso uno dei due assalitori mentre l’altro è stato arrestato
©AP

Wsj, Trump a Macron al G7: "Tutti i terroristi sono a Parigi"

Il giornale newyorchese svela alcuni dietro le quinte del vertice canadese in cui il presidente americano avrebbe criticato l’operato dei suoi colleghi su diversi temi
©AP

Le letture di Obama: c'è anche 'La nuova geografia del lavoro' di Moretti

Post su Facebook, l'ex presidente condivide la sua lista, "un tantino più pesante di quella per l'estate"

Russiagate, Trump contro le indagini: "Il periodo più buio e pericoloso nella storia americana"

Il presidente ancora contro l'ex direttore dell'Fbi, dopo il rapporto dell'ispettore generale del dipartimento di Giustizia sul caso Clinton

Contrordine: Trump appoggia la proposta di legge sull'immigrazione dei repubblicani moderati

La Casa Bianca chiarisce la posizione del presidente, dopo le sue affermazioni a Fox News. La proposta proteggerà dall'espulsione i Dreamers
iStock