Nia Franklin, prima Miss America senza sfilata in bikini

Afroamericana, 24 anni, cantante d'opera. La rivoluzione al concorso decisa dopo uno scandalo interno e la nascita del movimento #MeToo contro le violenze sulle donne
Ap

Nia Imani Franklin è la prima Miss America a essere stata incoronata senza aver dovuto indossare un costume da bagno. La ragazza afroamericana, 24 anni, che ha partecipato alla competizione ad Atlantic City come Miss New York, ha detto in conferenza stampa di essere contenta di non aver dovuto indossare un costume da bagno e di apprezzare il cambiamento deciso per il concorso, nato 97 anni fa.

"Sono felice di non averlo dovuto fare per vincere questo titolo - ha detto Miss America 2019, cantante d'opera che, oltre alla corona, ha vinto 50.000 dollari in borsa di studio per l'università, che probabilmente userà per un dottorato in composizione - perché sono molto più di questo. E tutte queste donne sul palco sono molto più di questo". La decisione di eliminare la sfilata in costume era stata annunciata a giugno come segnale di svolta per la Miss America Organization, dopo uno scandalo scoppiato nei mesi precedenti e la campagna #MeToo contro le molestie sessuali.

A presiedere l'organizzazione del concorso, da gennaio, è Gretchen Carlson, 51 anni, ex conduttrice di Fox News e vincitrice del concorso nel 1989, scelta dopo le dimissioni di Lynn Weidner e dell'amministratore delegato, Sam Haskell, provocate dalla diffusione pubblica delle e-mail sessiste scambiate con altri manager del concorso sulle ex vincitrici. Carlson ha parlato di "rivoluzione culturale" per il concorso, già iniziata a livello manageriale, visto che ci sono ora sette donne tra i nove membri del board, tra cui le ex vincitrici Laura Kaeppeler Fleiss (2012), Heather French Henry (2000) e Kate Shindle (1998).

Al posto della sfilata in costume, aveva annunciato l'organizzazione, "ogni candidata prenderà parte a una sessione interattiva con i giudici, durante la quale" avrà la possibilità di "mettere in risalto i suoi obiettivi e successi nella vita" e di parlare di come intenda "usare il suo talento, la sua passione e la sua ambizione per ricoprire il ruolo di Miss America".

Nella serata di ieri, ha colpito molto la presentazione di una candidata, Emily Sioma, Miss Michigan, che ha usato il discorso introduttivo non per parlare di sé, ma per denunciare la crisi dell'acqua che interessa la città di Flint dal 2014. Miss Michigan ha detto di arrivare "dallo Stato con l'84% dell'acqua dolce degli Stati Uniti, ma senza acqua per i propri residenti". Residenti costretti ancora a bere acqua filtrata o imbottigliata. Quasi 100.000 residenti della città di Flint, prevalentemente afroamericani poveri, sono stati esposti ad alti livelli di piombo; la contaminazione dell'acqua avrebbe provocato almeno 12 morti.

Altri Servizi

Wall Street sotto pressione per Boeing

Il dipartimento dei Trasporti ha aperto un'indagine sull'approvazione della Faa al Boeing 737 Max
AP

Wall Street, speranze su accordo Usa-Cina

Atteso il dato sulla fiducia dei consumatori di marzo
AP

Lyft lancia il road show per la sua Ipo da 2 miliardi di dollari

Sarà la prima del settore dei trasporti on-demand a quotarsi a Wall Street, ma sarà presto seguita da Uber

Kirsten Gillibrand ha ufficialmente lanciato la sua campagna presidenziale

La senatrice è la sesta donna in campo per le primarie democratiche
Ap

Amazon, via libera dalla contea di Arlington agli incentivi diretti da 23 milioni di dollari per la nuova sede

Le autorità li hanno approvati all'unanimità. Proteste di molti residenti. Amazon riceverà 481 milioni di incentivi dalla contea e 750 milioni dallo Stato
AP

Lo staff di Sanders è il primo sindacalizzato nella storia delle presidenziali

"Ci aspettiamo che questo significhi parità di salario e trasparenza durante la campagna, trattamento equo per ogni lavoratore, che sia a Washington D.C. o in Iowa, senza differenze di genere" ha commentato il presidente dello UFCW Local 400
Ap

Due voti in Congresso contro Trump, ma non c'è una rivolta dei repubblicani

Approvate due risoluzioni contro la dichiarazione d'emergenza e il sostegno alla guerra saudita in Yemen, ma i ribelli sono solo il 10%. Il presidente costretto al primo veto (e presto al secondo)

Federcalcio Usa sorpresa dalla causa per discriminazione intentata dalle giocatrici della nazionale

Carlos Cordeiro ha detto che le atlete non si erano mai lamentate del contratto collettivo. Le campionesse del mondo chiedono di essere pagate (e trattate) come gli uomini
Ap

Riconquistare la Casa Bianca: i soldi dei donatori democratici in quattro Stati decisivi

Wisconsin, Michigan, Pennsylvania e Florida: qui si sono decise le elezioni del 2016, qui si decideranno, probabilmente, quelle del 2020

Vino italiano: export in Usa al top di cinque anni nel 2018

Rialzo del 6,8% a quasi due miliardi di dollari. Francia in testa per secondo anno di fila grazie al vantaggio nei rosati. Il nostro Paese resta primo fornitore di rossi e bianchi. Forte (Agenzia ICE NY): serve migliorare nostro posizionamento