NYT: Egitto e Emirati arabi uniti hanno bombardato Libia

Stati Uniti infuriati per non essere stati avvertiti. Ma il governo del Cairo smentisce. I raid per colpire i ribelli islamisti che ora controllano aeroporto di Tripoli

Egitto e Emirati arabi uniti avrebbero condotto bombardamenti in Libia per fermare l'avanzata dei ribelli islamisti che adesso controllano diversi centri del Paese e ieri hanno preso l'aeroporto di Tripoli. Il tutto senza avvisare Washington, emarginando di fatto l'amministrazione Obama. Lo rivela il New York Times, citando funzionari americani: i raid sarebbero stati almeno due in sette giorni.

L'Egitto, dove oggi si è svolto un vertice per far fronte alla questione, ha smentito l'articolo del quotidiano di New York. Non solo, alcuni funzionari del Cairo avevano detto ad alcuni diplomatici Usa di non aver fatto alcun intervento. Sempre secondo il New York Times, i funzionari americani sarebbero infuriati per la scelta di Egitto e Emirati, soprattutto perché credono che l'intervento potrebbe rendere ancora più difficile la situazione del Paese. Dalla caduta del regime di Gheddafi, nel 2011, la Libia non è mai riuscita a ritornare a una situazione di stabilità. 

Sempre secondo il New York Times i due raid sarebbero i più importanti e rischiosi condotti dall'inizio delle primavere arabe. Da quando l'Egitto ha capovolto con un colpo di Stato il governo dei Fratelli musulmani, il nuovo presidente Al Sisi si è alleato con l'Arabia Saudita e gli Emirati arabi uniti per combattere l'avanzata dei fondamentalisti nella regione.

Questo ha creato due schieramenti opposti: da una parte Il Cairo, dall'altra la Turchia e il Qatar che invece continuano a sostenere la Fratellanza ne, mondo arabo e Hamas in Palestina. E la Libia adesso potrebbe diventare il nuovo terreno di scontro indiretto tra i due poteri.

I funzionari americani hanno inoltre già fatto sapere che proprio il Qatar da tempo sta finanziando i combattenti islamisti in Libia. Secondo le fonti del New York Times, l'Egitto avrebbe fornito le basi, mentre gli Emirati gli aeroplani e i piloti, grazie anche agli aiuti degli Stati Uniti che hanno formato i militari del Paese. Il primo bombardamento sarebbe avvenuto circa una settimana fa. Il secondo sabato: sono stati colpiti mezzi e armi dei miliziani islamisti.

Altri Servizi

Usa: -701.000 posti di lavoro a marzo, la disoccupazione sale al 4,4%

Primi effetti del coronavirus, ma i dati si riferiscono solo fino al 12 marzo, all'inizio dell'applicazione delle misure restrittive per contenere la diffusione della pandemia

Wall Street, attesa per il rapporto sull'occupazione

Petrolio in rialzo dopo il diffuso ottimismo sul taglio della produzione
AP

Usa, effetto coronavirus: 10 milioni di disoccupati in due settimane

La scorsa settimana, 6,6 milioni di nuove richieste di sussidi di disoccupazione, il doppio della settimana precedente
Ap

Wall Street, attenzione alle richieste di disoccupazione

In programma anche il deficit della bilancia commerciale
AP

Coronavirus, Pence: "Situazione Usa comparabile a quella dell'Italia"

Il vicepresidente Usa: "Il futuro è nelle nostre mani". I casi negli Stati Uniti sono 189.633, i morti 4.081

Wall Street riparte dopo il primo trimestre peggiore della sua storia

Oggi atteso il dato sull'occupazione nel settore privato
AP

Trump allenta gli standard ambientali per le auto

Le nuove norme, che cancellano le misure volute da Obama, saranno subito portate in tribunale da Stati e gruppi ambientalisti

Cuomo: "Coronavirus sottovalutato". Nello Stato di New York, 75.795 casi e 1.550 morti

I positivi aumentati del 14% in un giorno, i morti del 27,2%
iStock

Wall Street, resta l'agitazione per coronavirus e petrolio

Dati in programma: indice dei prezzi e fiducia dei consumatori
AP

Coronavirus, Trump: picco a Pasqua, il numero di morti calerà molto entro giugno

Il presidente Usa intervistato da Fox News: "Se non avessi fatto nulla, avremmo rischiato 2,2 milioni di morti; avremo fatto un buon lavoro se saranno al massimo 200.000"
Ap