Obama contro i repubblicani sui diritti dei gay

Alla cena della Human Rights Campaign standing ovation per il presidente

Barack Obama durante la cena di gala annuale della Human Rights Campaign ha chiesto che sia revocato il Defense of Marriage Act, la legge ratificata nel 1996 dall'allora presidente Bill Clinton e che definisce il matrimonio come unione tra un uomo e una donna, ma non si è espresso con la forza che molti auspicavano.

Ma le standing ovation sono arrivate lo stesso. Quando il presidente americano ha parlato dell'abrogazione della "don't ask, don't tell", la legge che impediva agli omosessuali di servire apertamente nell'esercito. In particolare, gli applausi ci sono stati quando Obama si è scagliato contro i candidati repubblicani alla presidenza, che durante l'ultimo dibattito sono rimasti in silenzio quando una persona del pubblico ha fischiato un soldato gay che ha posto una domanda sulla legge.

"Non crediamo nella piccolezza di leader politici che restano in silenzio davanti a cose di questo genere, specie se uno di quei leader può essere il prossimo presidente americano", ha detto Obama.

Guarda il video: