Onu: la Corea del Nord sta violando sanzioni, ci sono nuove prove

AP

Vendite illecite di armi, consegne di carburanti fatte di nascosto, transazioni finanziarie proibite. L'Onu sostiene di avere a disposizione nuove prove che dimostrano come, attraverso le attività citate, la Corea del Nord stia continuando a violare le sanzioni internazionali. Lo scrive il Wall Street Journal citando il contenuto di un nuovo rapporto ancora top secret preparato da un organismo del Palazzo di vetro che monitora la compliance delle sanzioni.

In base al documento, Pyongyang ha venduto armi alla Siria, al Yemen e alla Libia, ha importato carburanti consegnati da navi russe e cinesi e ha esportato carbone alla Cina in modo tale da non essere colta in flagrante.

Queste attività - è la tesi del rapporto Onu - indeboliscono gli sforzi statunitensi per mettere sotto pressione la Corea del Nord affinché ceda alla denuclearizzazione.

"Le violazioni rendono inefficienti le ultime sanzioni Onu trasgredendo i limiti imposti alla Corea del Nord sull'importazione di prodotti petroliferi imposti nel 2017", avvertono gli esperti autori del rapporto, ottenuto dal Wsj.

Secondo il giornale, il fatto che il rapporto non sia stato ancora pubblicato è dovuto allo scontro tra Usa e Russia su quanto in esso è contenuto. Mosca e Pechino hanno respinto le accuse di Washington, secondo cui non rispettano pienamente le sanzioni Onu contro Pyongyang, che a sua volta contesta la legalità delle sanzioni stesse. Per sbloccare il caso, gli Usa hanno organizzato per per lunedì 17 settembre un incontro del consiglio di sicurezza dell'Onu, in cui Usa e Russia sono membri permanenti insieme alla Cina, al Regno Unito e alla Francia.

Stando al rapporto, nella nazione presieduta da Kim Jong Un ci sono oltre 200 joint venture cinesi e 39 russe, tutte vietate dalle sanzioni Onu. Inoltre, agenti finanziari nordcoreani stanno lavorando in Russia e Cina nonostante le sanzioni ne richiedano l'espulsione.

"Le sanzioni finanziarie restano alcune di quelle peggio adottate", sostiene il rapporto secondo cui gli agenti nordcoreani agiscono in almeno cinque paesi "senza impunità".

Altri Servizi

Wall Street, restano le tensioni commerciali Usa-Cina

Dati: in programma la fiducia dei consumatori dell'Università del Michigan
AP

Stormy Daniels rinuncia all'ultima causa contro l'ex legale di Trump

La pornostar aveva accusato Micheal Cohen di collusione con il legale che la rappresentava all’epoca dell’accordo da 130mila dollari per il silenzio sui rapporti con il tycooon
Ap

La pornostar Stormy Daniels ha raggiunto un accordo con l'ex legale di Donald Trump, Michael Cohen, ritirando l'ultima delle tre cause avviate dal suo ex legale Michael Avenatti, nell'ambito della presunta relazione avuta nel 2006 con l'attuale presidente degli Stati Uniti. Lo riporta la Cnn che cita i documenti del tribunale.

Bezos vince la battaglia per il dominio ".amazon", America Latina sconfitta

Lo scontro era iniziato nel 2012. La decisione è stata presa dall'Icann, visto che la società di Seattle e i governi non hanno trovato un accordo
AP

Tesla: il ritorno all'utile? Per analisti, è come scalare il Kilimangiaro

Wedbush, a dicembre tra il più ottimista, taglia l'obiettivo di prezzo sotto la media di Wall Street. Il titolo sotto i 200 dollari, prima volta da oltre due anni. Situazione da "codice rosso"
AP

L’Italia dell’High Tech protagonista alla Collision Conference a Toronto

Matteo Picariello, direttore Ice Canada: portiamo 19 aziende, prima presenza in assoluto

Wall Street, si guarda ai rapporti Usa-Cina

Google ha deciso di vietare a Huawei l'aggiornamento di Android
AP

Operazioni sospette di Trump e Kushner, Deutsche Bank ignorò l'allerta antiriciclaggio

Il New York Times: i vertici della banca ignorarono le segnalazioni dei dipendenti nel 2016-2017
AP

Venezuela, Usa al lavoro per tenere fuori Russia e Cuba

Ue e Gruppo di Lima, intanto, lavorano a un negoziato tra Maduro e l'opposizione
AP

Trump vuole graziare dei militari condannati o accusati di crimini di guerra

Lo sostiene il New York Times, secondo cui il presidente vorrebbe i documenti pronti per il Memorial Day (27 maggio)
US Departement of Defence