Paura di volare in aereo? John Travolta tranquillizza i passeggeri

L'attore è il nuovo volto dell'annuncio delle istruzioni di sicurezza per la compagnia aerea
La passione di John Travolta per l’aeronautica è ormai cosa nota, l’attore è un pilota con brevetto, possiede un aereo personale e una pista di atterraggio dietro casa. La compagnia aerea australiana Qantas non ha esitato a sceglierlo come volto della società, ma non per pubblicità, promo televisivi o poster giganti, ma per l’annuncio delle istruzioni di emergenza prima del decollo del velivolo.

“Questo è il vostro comandante che vi parla – beh, forse non oggi, ma vi posso assicurare che il team di controllo e lo staff a bordo dell’aereo sono altrettanto attenti alla vostra sicurezza come lo sarei io. Ho volato per oltre 40 anni come pilota, è vi posso dire che non c’è nessun’altro che vorrei come pilota se non un pilota Qantas”, afferma sorridente il Tony Manero della ‘Febbre del Sabato Sera’ nel messaggio di pochi minuti.

Non tutti a Qantas sono felici della scelta: “chiamarci ‘team’ della torre di controllo, ci umilia, ci fa sentore come se lavorassimo da Mc Donalds”, si lamenetano alcuni dei controllori di volo. “Considerando gli ultimi problemi sulla sicurezza, il tono è troppo leggero: fa sembrare banale una questione molto seria”; “John Travolta non era la scelta giusta, serviva un vero professionista del trasporto, un pilota di Qatas per quel video”, insomma le critiche non mancano, ma alla compagnia aerea sembrano fare orecchi da mercante: “è un video accattivante è abbiamo avuto riscontri positivi”, ha detto un portavoce di Qantas.

Per vedere il video clicca qui: http://www.huffingtonpost.com/2011/03/20/john-travolta-qantas_n_838046.html
Altri Servizi

A Wall Street, fa paura il coronavirus

Oggi, atteso il dato sui sussidi di disoccupazione
AP

Pelosi con Trump: "Non vi avvicinate a Huawei"

La speaker della Camera Usa avverte gli alleati: "Non mettete le vostre comunicazioni in mano a un governo autocratico che non condivide i nostri valori"
Ap

"Questa è la più insidiosa forma di aggressione, avere le comunicazioni, la 5G, dominate da un governo autocratico che non condivide i nostri valori". L'attacco è contro Huawei, il colosso cinese delle telecomunicazioni accusato dagli Stati Uniti di essere al servizio del governo di Pechino per spiare l'Occidente, ma l'autore non è, come potrebbe sembrare, il presidente Donald Trump, bensì la democratica Nancy Pelosi, la speaker della Camera, che per una volta, almeno, è della stessa opinione della Casa Bianca.

Wall Street, l'attenzione resta sul coronavirus

Il presidente della Fed, Jerome Powell, atteso da un'altra giornata di testimonianza in Congresso
AP

Usa 2020, primarie in New Hampshire: sorpresa Klobuchar?

Salita al terzo posto nei sondaggi, da lei i 'delusi' di Biden
AP

Amy Klobuchar potrebbe essere la sorpresa delle primarie in New Hampshire, e non solo. La senatrice del Minnesota, sempre convincente nei dibattiti, sta cominciando a riempire i luoghi dei suoi comizi e molti analisti credono che possa togliere molti voti all'ex vicepresidente Joe Biden, in caduta libera in New Hampshire e superato per la prima volta dal senatore Bernie Sanders in un sondaggio nazionale. Potrebbe essere lei, insomma, la candidata dei moderati.

Usa 2020, caucus Iowa: Sanders chiederà il riconteggio

Assegnati 14 delegati a Buttigieg, 12 al senatore del Vermont
Ap

Lo staff elettorale del senatore statunitense Bernie Sanders ha detto che chiederà il 'riconteggio' dei voti ai caucus dell'Iowa, dopo che il partito democratico ha comunicato l'assegnazione dei delegati statali equivalenti (SDE) e del corrispondente numero di delegati alla convention nazionale. L'ex sindaco Pete Buttigieg ha ottenuto 14 delegati "impegnati" (a rispettare il voto popolare), mentre il senatore Bernie Sanders, che è stato il più votato, ne ha ottenuti 12. La senatrice Elizabeth Warren ne ha conquistati otto, l'ex vicepresidente Joe Biden sei e la senatrice Amy Klobuchar uno.

Usa 2020, Buttigieg risponde a Rush Limbaugh: "Amo mio marito e non prendo lezioni sulla famiglia"

Il candidato dem alla Casa Bianca replica alle affermazioni omofobe del commentatore radiofonico di destra
Wikipedia

Pete Buttigieg, candidato democratico alla Casa Bianca apertamente gay, ha replicato alle recenti affermazioni omofobe di Rush Limbaugh, commentatore radiofonico di destra, secondo cui l'America "non è pronta per avere un presidente gay". "Amo mio marito, sono fedele a mio marito. Sul palco solitamente ci abbracciamo e basta, ma lo amo moltissimo", ha detto l'ex sindaco di South Bend in un'intervista rilasciata a Dana Bash nel programma "State of the Union" sulla Cnn nella quale ha poi sottolineato: "Non prendo lezioni sui valori della famiglia da un presentatore radio conservatore".

Oltre mille procuratori americani hanno chiesto le dimissioni di William Barr

Il procuratore generale accusato insieme a Trump di "interferenze nell’amministrazione della Giustizia"
Wikipedia

Gli Usa valutano lo stop all'export in Cina di motori GE

In ballo c'è la concessione della licenza che permette alla CFM International, una joint venture tra GE e la francese Safran, di incrementare la fornitura alla Cina dei motori a reazione Leap 1C
General Electric

Ci sono 607 miliardari negli Usa: solo 5 sono afroamericani

Business Insider analizza la lista di Forbes dei Paperoni d’America
AP

Iraq, razzi vicino ad ambasciata americana di Baghdad

Non ci sono vittime. Si tratta del 19 attacco che coinvolge gli Usa in quattro mesi